Parmenidea

Ma poi che le cose tutte hanno di luce e notte il nome e questi nomi, secondo le potenze loro proprie, son dati a questi e quelli, tutto è pieno insieme di luce e notte inapparente, l’una e l’altra pari, dacche’ niente è che non è con l’una o l’altra

Gli “incapaci” di Berlusconi e Renzi

In tempi di propaganda, è difficile dialogare. E tuttavia, sembra anche che, in Italia almeno, la propaganda politica sia destinata a durare quasi per sempre. Il termine deriva dal latino pro-pagare, ovvero piantare, consolidare nel senso di un legame, essenzialmente pattizio, unito a uno sguardo che, potremmo dire, è proiettato avanti o lontano nel tempo. In parole più semplici, la ...

Leggi »

Il Parmenide di Platone

Nel Parmenide di Platone, il tema centrale è il rapporto tra le “idee” intellegibili e le “cose” sensibili, relazione che Platone affronta mediante il tema della compartecipazione tra l’“uno” e il “molteplice” e, in analogia, della condivisione tra la divinità e gli uomini.

Leggi »

Futuro, civiltà e consumo. La nuova proposta del reddito di base

La proposta concreta, che qui intendo discutere, è quella del cosiddetto Reddito di base, alla stregua del modello proposto da due studiosi contemporanei, il filosofo economista e giurista Philippe Van Parijs e il professore ed economista Yannick Vanderborght.

Leggi »

Il Piano B

Se il piano A di ogni leader è vincere, nessuno tra Renzi, Berlusconi e Grillo potrà realizzarlo. Ma, in politica e di sicuro in democrazia, l’esperienza insegna che un Piano B c’è sempre.

Leggi »

Parmenide e le vie dell’essere

"Allora di via resta soltanto una parola, che 'è'" (Parmenide, frammento 7, v. 6; trad.: G. Cerri)

Leggi »

La sIngolarità dell’inizio

Ancora oggi, la nostra discussione si svolge nell’ambito del regno originario della fisica, che, secondo la Teogonia di Esiodo (v. 116), concerne lo Spazio (-aperto-del Kaos).

Leggi »

Il mito dell’Impero

La tecnica è ciò che consente di rendere quasi automatico il funzionamento della ragione strumentale (…) la strutturazione di un calcolo che si traduce in una macchina automatica capace di sostituire l’uomo (P. Barcellona)

Leggi »

L’uscita dalla crisi

L’uscita dalla crisi è un tema che ci ha accompagnato nella gran parte dell’ultimo quarto di secolo e che in Italia ha coinciso con i fatti della Seconda Repubblica. Non a caso, come riteniamo, dato che l’Italia, come la maggior parte dei paesi civili, ha vissuto in tutti questi anni il cambiamento di un’epoca globale di circolazione e scambio di ...

Leggi »

Sulla natura dell’essere e della ricerca

Transumanar significar per verba non si poria; però l’essemplo (di Glauco) basti a cui esperienza grazia serba (Paradiso, I, 70-72) Di cosa sono fatte le cose sensibili? Esse, in origine di discorso (logos) è ciò che dicesi MATERIA. Ma, si chiede Aristotele, ma non è di certo il primo, cos’è “causa” della materia medesima? Quest’indagine, è specificato, attiene pertanto alla ...

Leggi »

Che cos’è e a cosa serve la filosofia

E’ davvero conclusa la parabola del modo di fare filosofia – che è stato quel modo stesso della filosofia della tradizione risalente a Platone e Aristotele, significativamente definita dei postsocratici per distinguerla dal modo di fare della filosofia cosiddetta dei presocratici, e che è stato fino a circa l’inizio-prima metà del secolo scorso – in base al quale il soggetto che pensa, avulso ...

Leggi »

La dea “Verità”

Con questo nuovo articolo, Angelo Giubileo raggiunge una tappa importante del suo percorso di ricerca, di trenta anni, secondo il metodo indicato da Heidegger nel commento alle parole di Parmenide (filosofo che ha ispirato gran parte dell’ opera di Giubileo (n.c.)

Leggi »