Maidan

Il blog di Enrico Martelloni

L’ombra di Erdogan ispira Putin

L’esplosione avvenuta da brevissimo tempo nella metropolitana di San Pietroburgo, è deflagrata in modo così intenso da essere già sulle prime pagine dei siti e giornali di tutto il Mondo. Le vittime, probabilmente una decina, o forse più, restano le più innocenti in questa barbarie, mentre già ci s’interroga su chi è il responsabile dell’attentato terroristico. Dalla Russia di Putin ...

Leggi »

L’anno dell’utopia. La Russia dalla massoneria ai soviet.

In una sala dell’hotel Mediterraneo, in lungarno del Tempio a Firenze, sabato pomeriggio, alle ore 15:30,  si è svolto l’evento : 1917, l’anno dell’utopia – La Russia dalla massoneria ai soviet. L’interessante tema è stato organizzato dal Grande Oriente d’Italia – Palazzo Giustiniani e in particolare, dalla loggia fiorentina Altius 1261. L’impegnativo prologo, annunciava un filo conduttore, dalla democrazia ateniese ...

Leggi »

Ucraina: il genocidio dimenticato – Un libro di Ettore Cinnella.

“ Anni prima la città era stata a guardare come sterminavano la campagna e lo trovava naturale. Adesso la campagna avrebbe potuto guardare come sterminavano la città, ma era troppo ignorante per farlo, e per di più era lei stessa in via di sterminio…” da “ Arcipelago Gulag” Solzenicyn . pag. 90 ed. II maggio 1974 Mondadori.

Leggi »

La Russia ha perso il treno tecnologico

La convergenza tra Usa e Russia, in questa fase politica, ha solo senso se l’ex super potenza ritira i suoi carri amati, per non dire le armi non convenzionali usate nel Donbass,  dall’Ucraina e dalla Crimea. Cioè, rientra nei propri confini.  Il punto centrale è solo questo. Nessuno deve occupare un territorio di un’altra nazione e le risoluzioni internazionali lo ...

Leggi »

Assad, Putin e Omar il Ceceno.

Che cosa vuol dire ceceno?  Si legge spesso “ Arrestato ceceno” o cose del genere dopo molti attentati e stragi che in questi anni mostrano come la nuova guerra mondiale stia divampando sul pianeta. In modo esponenziale in Europa. L’ultima circostanza di riferimenti a ceceni è avvenuta alcuni giorni fa per la strage di Berlino e del tir che, come ...

Leggi »

L’Ucraina uccisa: holodomor

Nei giorni appena trascorsi si sono celebrati i tre anni da quando cominciarono i mesi di rivoluzione che gli ucraini hanno fatto in Maidan, notte e giorno a meno venti gradi, sotto il tiro dei cecchini russi. Là, a quattrocento metri dallo stadio della Dynamo Kiev in terra ci sono le sagome di cento tra donne e uomini uccisi per ...

Leggi »

Putin, l’Europa e il Nucleare.

Una delle principali cause della guerra con la Russia risiede in tempi molto lontani. Cominciò il giorno che l’Italia decise di dismettere le centrali nucleari di Montalto di Castro e Caorso, cioè quando si rifiutò attraverso il referendum, di dare al paese un’abbondante autonomia di risorse energetiche che l’avrebbero messa al riapro dall’obbligo di approvvigionarsene all’estero. Questa scelta, era influenzata ...

Leggi »

I muri da abbattere del vostro cervello

I muri sono costruiti nei cervelli dei molti, dei ” Pace e love” a corrente alternata, degli amici di Putin, tanto per restare in tema, che non hanno mosso un dito quando le Maidan hanno scosso l’Ucraina, fatto di un popolo un ariete in tutte le città e con la forza di un Mazzini, rovesciato un’oligarchia che voleva vietare la ...

Leggi »

La scuola dei Marescialli tra due terremoti

Sul blog di Enrico Martelloni il suo pensiero in merito alla Scuola Marescialli dei Carabinieri recentemente inaugurata a Firenze

Leggi »

XX Settembre 1870: un equivoco storico

Come tutti gli anni, anche questo, è stato celebrato il venti settembre1870, come l’evento che pose fine al potere temporale del papato, proclamando Roma, capitale d’Italia. Lo riconobbe anche Paolo VI circa cento anni dopo, tranquillizzando tutti gli italiani che della Storia non ne hanno mai fatto, come altri popoli, un fondamento di unità nazionale. Cioè, gli italianai, non sono ...

Leggi »

L’Ucraina e le Paralimpiadi

Il palmares conclusivo, ha incoronato la Cina come vincitrice del maggior numero di medaglie davanti alla Gran Bretagna, mentre terza è arrivata, non distante, l’Ucraina. E’ un notevole successo, questo terzo posto, perché in Ucraina c’è la guerra contro la Russia

Leggi »