Dove andiamo?

<strong> La prospettiva delle Neuroscienze sociali</strong><br>

Le Neuroscienze scoprono, ogni giorno che passa e con una sempre maggiore precisione, il funzionamento del nostro cervello. La mente è il risultato di questo funzionamento, quando ognuno di noi si relaziona con il mondo, le cose e le persone. Le Neuroscienze sociali si occupano di collegare queste scoperte allo stile di vita delle persone, alla loro quotidianità, cercando di aiutare tutti noi nello sviluppo di una maggiore consapevolezza. Scoprire come funziona il nostro cervello può aiutarci a scoprire perchè spesso il nostro comportamento si allontana da questo funzionamento, per migliorare così la nostra realtà quotidiana.

Un gioco spaventoso

È tutta questione di… follia. Questa non è più eclatante di altre, ma certo fa un certo effetto. Mi ricordo che quando ero adolescente le cose erano difficili anche per me, perché avevo qualche problema a propormi nel gruppo di amici che giocavano tutti i pomeriggi in piazza. Non mi piaceva il calcio, e non mi piace nemmeno oggi. Studiavo pianoforte, e ...

Leggi »

Dove ho sbagliato?

È tutta questione di… fiducia. In quest’Italia piena di scontenti, sostengo la mia idea di mettermi a servizio della gioia.

Leggi »

Ortaggi gay

È tutta questione di… contro effetti. Questa notizia sta facendo il giro del web, dei social, e indubbiamente fa parte di quel tipo di azioni particolarmente apprezzate da alcune frange disperate di gay italiani, mentre per il resto dei cittadini sono espressioni semplicemente ridicole, tristi e inutili. È inutile portare avanti processi di integrazione sociale da parte di coloro che ...

Leggi »

Femmine libere… era ora!

È tutta questione di… evoluzione. Bene, era ora che anche qui si giungesse a questa consapevolezza, a questa conquista di civiltà biologica universale. È l’ora di finirla con questo relativismo assoluto, grazie al quale un certa para-ideologia progressista ci ha abituato, facendoci credere che sia necessario rispettare tutte le culture, come se le culture fossero qualcosa di estraneo alla natura ...

Leggi »

Il bacio gay educa

È tutta questione di… onestà intellettuale. Non dubitavo che uscisse fuori una inutile querelle di fronte a questa notizia. D’altra parte è più facile oggi scandalizzarci di atti amorevoli, rispetto alla necessità patologica di massa di non scandalizzarci per l’odio, l’aggressività, le paure eterodirette  e la vendita delle armi. Senza contare il fatto che non ci scandalizziamo, né facciamo troppo rumore, quando veniamo ...

Leggi »

Morire di dolore

Sarebbe forse il caso di discutere culturalmente, con un maggiore rispetto verso i dolori di tutti, sul ruolo delle terapie antalgiche, e sul concetto di sofferenza, prima ancora di scagliarci contro la disperazione del dolore di colui che in prima persona lo prova e di coloro che gli stanno accanto.

Leggi »

Leonardo: morte per un ritratto

La recensione all’ultimo libro di di Massimo Gregori Grgic, edito da Mohicani Edizioni di Palermo, a cura di Alessandro Bertirotti.

Leggi »

Non ci resta che credere

È tutta questione di… volontà. Quante volte abbiamo dato la colpa alla volontà, la nostra oppure quella altrui, per giustificare, nel positivo, come nel negativo, i nostri comportamenti? Credo tante volte, e forse non sono il solo ad averlo fatto. Eppure, non è semplice definire la volontà, e tanto meno i processi cognitivi che intervengono quando decidiamo di utilizzarla. Sappiamo ...

Leggi »

Tanta pioggia e… sole

Frontiere sì, frontiere no? Apriamo le porte, magari anche girevoli, oppure chiudiamo tutto? Nazionalismi sì, oppure no?

Leggi »

La stupidità umana è senza limiti

Come sapete tendo ad essere fiducioso sul miglioramento della specie, e continuo a rimanerlo, anche se queste manifestazioni mi inducono a ritenere che i tempi saranno certamente lunghi, specialmente nella nostra nazione.

Leggi »

Fuori una, la Gran Bretagna!

Sarò fuori dal coro europeo, ma non poteva esserci medicina migliore per questa Europa “unita”, così come è strutturata e condotta, che la mutilazione di un arto che si credeva saldamente attaccato al proprio corpo.

Leggi »