CornerBlog

Fabrizio Binacchi, giornalista economico @Tg1, poi in giro per l’Italia a dirigere redazioni e sedi regionali. Ha realizzato e curato varie trasmissioni su @RaiUno e @RaiTre. Ha condotto Linea Verde finendo in acqua e su Striscia, Paperissima, Blob, facendo passare quel poco di popolarità dai palazzi della politica ai supermercati. Insegna in vari master, ha scritto tre libri e ha vissuto in sette città ma solo in due si trova a casa:  Bologna e Firenze.

Cuffiette benedette!

C’è un’età per gli auricolari e per le cuffie multicolori, tipo dj anni Settanta. Così come non tutti sono da infradito …

Leggi »

Pezzi d’Italia sempre in coda

Cercavamo una vacanza e ci troviamo spesso in un inferno. E non è sempre colpa degli altri.

Leggi »

Dame e cavalieri: boom del turismo storico

Da Abbadia San Salvatore Siena alla corte degli Estensi di Ferrara. In crescita l’attrazione delle ricostruzioni medievali e rinascimentali.

Leggi »

Le dinamiche del caos

Lettera aperta di Angelo Giubileo a Renato Cristin - professore di ermeneutica filosofica all’Università di Trieste a proposito del suo libro I padroni del caos.

Leggi »

Vita pendolare e stressati da ponti

Da Prato a Firenze a volte pure un’ora di code e rallentamenti. Traffico e mobilità intelligente: dove stiamo andando? E a Novoli l’è un inferno

Leggi »

Prigionieri in auto anche 35 ore l’anno

Firenze nella top ten delle città in cui si sta imbottigliati di più. Eppure ci si sforza con tram e car sharing

Leggi »

Si fa presto a dire Rimini o Forte

Il bello del nuovo sta prima di tutto nel nostro cervello. Piccoli paesi ci sembrano solo insegne assolate sulle strade e invece scopri che sono scrigni di storia, di arte e di cultura. Ha ragione il ministro Franceschini: questa è una miniera preziosa.

Leggi »

Come scoprire i luoghi dell’anima

Così tanti in Toscana.  Provate, per esempio,  ad aprire piano gli occhi nella piazza di Montespertoli e sentirete il profumo del Chianti.  Riconoscere il posto con il cuore.

Leggi »

Questa Firenze da vacanze: basta il profumo delle strade dei Medici

E poi se esci dalla città e fai qualche chilometro ti senti già in viaggio a Monte Morello come a San Miniato. Magia dei posti ma anche predisposizione dei nostri sensi

Leggi »

Firenze scommette sul “verde firmato” Adottiamo una rotonda o l’area cani

Cosa sarebbe il capoluogo toscano senza il Giardino dei Boboli? Cosa sarebbe Parigi se non avesse i Giardini Luxembourg o le Tuileries?

Leggi »

Piovono ponti come polpette

Su molte strade tra buche e crolli siamo alla frutta .  Anzi forse siamo già al caffè  e all'ammazzacaffè. I casi da Firenze a Mantova.  Avanti così prima di imboccare un cavalcavia bisognerà  fare gli scongiuri.

Leggi »