Catalogna: aspirazioni a indipendenza in assenza di diritto a autodeterminazione

di Redazione Pensalibero.it | 16 ottobre 2017

La Catalogna ha effettivamente dichiarato l’ indipendenza? Questa è la domanda, in forma di ultimatum, rivolta da Madrid al presidente catalano Puidgemont. Si prescinda per il momento dal contenuto della risposta, preferendo invece approfondire i termini della questione.

Il dibattito sull’ indipendenza della Catalogna ha impegnato e impegna molti commentatori, ma non è scevro di incertezze, specialmente dal punto di vista giuridico. La confusione è politicamente voluta, a cominciare dal presidente della Generalitat che prima dichiara l’indipendenza dopo l’esito del referendum del 1° ottobre, ma immediatamente dopo la sospende in attesa di trovare una soluzione con Madrid. Nello stesso tempo (10 ottobre) una nutrita schiera di parlamentari della Catalogna ha sottoscritto una “Dichiarazione dei rappresentanti della Catalogna”, con cui si dichiara l’ indipendenza della regione e il ristabilimento della sua sovranità, quasi che fosse uno “stato risorto”. Di fronte a tale confusione molti, incluso lo stesso presidente del Governo spagnolo Rajoy, si sono domandati se la Catalogna abbia effettivamente dichiarato l’indipendenza, pur essendo per il momento sospesa.

Su AffariInternazionali l’articolo di Natalino Ronzetti

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*