Il bullo, il grillo e il furbino

di Enrico Martelloni | 12 Marzo 2018

Cari amici abbiamo firmato la fine di un modo di esistere. Prima se non lavoravi non facevi l’amore, poi nemmeno tiravi su una famiglia e quattro mura per la casa; piccola, o grande che fosse. Da oggi, le file si perdano a vista d’occhio alla ricerca di un reddito che più che di cittadinanza pare da suddito. Che cosa mi dite? Devo stare cheto perché non è più il momento, sono fuori dall’attualità dell’omo moderno? Può darsi, ragiono male, ma mi fa nostalgia quando qualcuno diceva che non vi è patria dove un sol uomo cerchi lavoro e non lo trovi, mentre si lascia ad un esercito di cinesi, lavorare in condizioni inaccettabili solo perché il loro paese ha in pugno il nostro debito pubblico che guarda caso, non ci permette se non nei sogni del volgo, immaginare il reddito da suddito.

Fiorentino di nascita ma senese d'adozione, disegna su qualsiasi elemento gli capiti in mano, passando da una vignetta pungente ed irridente ad un ritratto del proprio interlocutore con estrema naturalezza. Nasconde una profonda sensibilità ai temi ucraini, ben raccontati su questo sito.

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*