2014

Autori

  • Cesare Mannucci

    Cesare Mannucci, Vice Direttore per il Nord di Pensalibero, svolge una intensa attività giornalistica da quasi 30 anni. Ha cominciato nel settimanale L'Eco di Milano e provincia, come collaboratore, per ricoprire poi incarichi di responsabilità come caposervizio, caporedattore sino alla condirezione dello stesso. E' stato collaboratore esterno del quotidiano del pomeriggio La Notte (gruppo Rusconi Editore), e per oltre 24 anni giornalista al quotidiano nazionale Il Giorno (Eni e poi Poligrafici Editoriale) per il quale si è occupato di cronaca nera, amministrativa, sindacale e giudiziaria. Componente del Cdr de Il Giorno in qualità di fiduciario. E' stato anche collaboratore del quotidiano della Cei, L'Avvenire e dell'Unione Sarda. Ha svolto, inoltre, intensa attività politica come Sindaco del comune milanese di Mediglia, Vicepresidente vicario del consiglio direttivo del Parco Agricolo del Sud Milano, per il quale è stato componente del consiglio d'amministrazione di Fedenatur la rete dei parchi periurbani della Comunità Europea in rappresentanza della Provincia di Milano. Componente del comitato tecnico intercomunale per la trasformazione del Consorzio dell'Acqua Potabile di Milano (Cap) in società di capitali. E' stato infine delegato per la Lombardia al congresso nazionale dell' Associazione nazionale comuni italiani (Anci) del 1999 a Catania. Attualmente è consigliere comunale all'opposizione a San Donato Milanese, cittadella che ospita Metanopoli e il quartiere generale dell'Eni
  • Redazione Pensalibero.it

    Redazione della testata
  • Adalberto Scarlino

    Adalberto Scarlino ha svolto per lunghi anni l'attività di insegnante di italiano e storia nelel scuole medie superiori. Iscritto fin da giovanissimo al Partito Liberale Italiano è stato consigliere comunale di Scandicci negli anni sessanta e, tra gli anni ottanta e novanta, consigliere comunale a Firenze ed assessore nelle giunte Bonsanti, Lando Conti, Bogianckino e Morales. Segretario del circolo culturale Piero Gobetti e co-fondatore del Gruppo dei Centouno , è presidente del Comitato Fiorentino per il Risorgimento. E' autore, con Silvestra Bietoletti, di "Firenze, percorsi risorgimentali " , Lucio Pugliese editore, seconda edizione 2010.
  • Adriano Saldarelli

    Legale Adua
  • ADUC

    L'Aduc (Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori), senza scopo di lucro, è un centro di iniziativa e aggregazione per la promozione dei diritti dei cittadini consumatori ed utenti. Il nostro principale obiettivo è dotare l'individuo del più efficace strumento civico di difesa: la consapevolezza dei propri diritti e doveri. Offriamo a chiunque -iscritto o meno all'associazione- servizi di informazione e consulenza, richiedendo contributi volontari proprio per mantenere questa formula. Per scelta non aderiamo al Consiglio nazionale dei consumatori e degli utenti (Cncu) presso il ministero dello Sviluppo Economico, spesso controparte nelle nostre iniziative e che ci farebbe per questo sentire in imbarazzo nel seguirne le direttive. Non percepiamo e siamo contrari ad ogni forma di finanziamento pubblico (compreso il 5 per mille), linfa di un associazionismo che rappresenta solo se stesso e si autoalimenta proprio grazie al potere pubblico e non alla sua effettiva utilità -cosa non dissimile da quello che accade con il finanziamento pubblico ai partiti politici.
  • Alberto Abrami

    Alberto Abrami è professore ordinario di Diritto Forestale e dell’Ambiente nell’Università di Firenze. E’ stato, negli anni a cavallo fra il 900 e il 2000, componente del Comitato Tecnico dell’Autorità di Bacino del fiume Arno in rappresentanza del Ministero del Lavori Pubblici e nel Comitato scientifico del Parco regionale delle Apuane in rappresentanza delle Università toscane.
  • Alberto Benzoni

    Nato nel 1935. Ha lavorato all’ufficio Studi e Internazionale dell’Iri. Nel Psi dal 1957. Vice sindaco di Roma dal 1976 al 1981. Autore di testi sulla storia del movimento socialista in Italia e, in particolare, sull’esperienza craxiana. Ha scritto anche, con la figlia Elisa, “Attentato e rappresaglia – il Pci e via Rasella” e “Le vie dell’Italia”. Si è interessato collaborando a varie riviste, di problemi di politica internazionale.
  • Alberto La Volpe

    Giornalista. In Rai dal 1966, direttore del Tg2 dall’87 al 1993 (quota socialista), eletto alla Camera nel 1994 con i Progressisti, fu sottosegretario ai Beni culturali nel Prodi I (1996-1998), all’Interno nel D’Alema I (1998-1999). Poi presidente dell’associazione Italia-Palestina.
  • Alberto Lopez

    Laureato in Fisica è stato segretario provinciale fiorentino del PLI (2010-12). Socio del Circolo Culturale Piero Gobetti di Firenze fa parte del Comitato Fiorentino per il Risorgimento
  • Alberto Magnolfi

    Alberto Magnolfi, pratese, avvocato: la politica come passione ed esperienza integrale di vita. Di formazione laica e liberalsocialista, prima tessera con i giovani del PSDI . A trent'anni vice sindaco di Prato ed assessore all'urbanistica, quindi in Regione come assessore ai trasporti, infrastrutture, vice presidente della Giunta. Risalgono a quel periodo quasi tutti i progetti delle grandi opere per Firenze e per la Toscana, di cui si colgono i primi frutti un quarto di secolo dopo. A seguito delle vicende che portarono al tracollo del PSI e della prima Repubblica, si allontanò per molti anni dalla politica attiva, segnata da un giustizialismo di cui aveva conosciuto l'iniquità. Avvicinatosi agli ambienti di Forza Italia, in cui era vivace la presenza degli ex socialisti, fu nuovamente eletto in Consiglio Regionale, divenendo nel 2008 il capogruppo dell'opposizione. Dopo i travagli degli ultimi anni, scruta gli orizzonti politici con libertà di giudizio.
  • Alberto Pasolini Zanelli

    Alberto Pasolini Zanelli, giornalista e scrittore da anni residente a Washington.
  • Alberto Tomassini

    Presidente Democrazia Futura
  • Aldo A. Mola

    Aldo Alessandro Mola è uno storico e saggista italiano.
  • Alessandro Bertirotti

    Alessandro Bertirotti, antropologo della mente, è nato nel 1964. Si è diplomato in pianoforte presso il Conservatorio Statale di Musica di Pescara e laureato in Pedagogia presso l'Università degli Studi di Firenze. È Vice Segretario Generale dell’Organizzazione Internazionale della Carta dell’Educazione CCLP Worldwide dell’UNESCO, membro del Comitato Scientifico Internazionale del CCLP e Presidente Internazionale della Philomath Association È docente di Psicologia Generale presso il Dipartimento di Scienze per l'Architettura della Scuola Politecnica dell'Università degli Studi di Genova e Visiting Professor di Anthorpology of Mind presso la Universidad Externado de Colombia, a Bogotà.
  • Domenico Alessandro de'Rossi

    Architetto e urbanista, già docente di Pianificazione territoriale, costiera e portuale alla facoltà di Ingegneria dell’Università del Salento. Nel 2005 è stato chiamato dal governo della Libia per la pianificazione del nuovo Programma Penitenziario conforme alle disposizioni dei Diritti umani sotto il patrocinio delle Nazioni Unite coordinando docenti universitari e professionisti per il Piano nazionale delle carceri dello Stato per oltre 6000 detenuti. E' responsabile nazionale dell'Osservatorio LIDU onlus (Lega Italiana dei Diritti dell'Uomo) "Persone private della libertà" e cofondatore del "Tribunale Dreyfus", organizzazione per la difesa della giustizia giusta. Ha curato e scritto il libro "NON SOLO CARCERE", Mursia ed. 2016
  • Alessandro Gallucci

    legale, delegato Aduc per Lecce-www.aduc.it
  • Alessandro Marrone

    Alessandro Marrone, Responsabile di Ricerca Programma Sicurezza e Difesa
  • Alessandro Pedone

    responsabile Aduc per la Tutela del risparmio
  • Alessandro Ronga

    giornalista e collaboratore del settimanale "Il Punto".
  • Alessandro Silvestri

    Ho iniziato ad interessarmi di giornalismo già alle scuole medie dove la professoressa d'Italiano ci faceva leggere i quotidiani in classe. Il "caso Moro" divenne il primo grande incontro con il mondo reale e plumbeo della cronaca politica e del sottobosco terroristico e criminale. Da fucecchiese un po' atipico poi, per via della mamma del Sud, avere avuto un compaesano come Indro Montanelli, è sempre stato motivo di orgoglio e di sfida a non conformarsi. Il passo successivo è l'impegno politico, denso di amore e frustrazione che si trascina fino ad oggi. Come una malattia inguaribile. Un socialista apolide, di scuola rosselliana, minoranza nella minoranza italica. Negli anni scrivo per "Il Tirreno" per "Il Quotidiano della Basilicata" per "Mondoperaio" e per publicazioni minori. Ma senza ritenere che debba mai divenire una professione. Il politico e il giornalista dovrebbero essere indipendenti al 100% da ogni forma di potere e dovrebbero ancor di più, garantire un servizio volontario e circoscritto nel tempo. Una sorta di "cursus honorum" che oggi non esiste quasi più in nessun campo che conti. Infatti mi occupo di ristorazione da oltre 25 anni. Da quando il web poi, ha dato la possibilità a tutti di dire la propria, è li' che pubblico i miei pensieri, oggi prevalentemente sulla mia pagina facebook e su Pensalibero.it che gentilmente mi offre uno spazio di completa libertà. Per un anticonformista disincantato, snob e giramondo, è il massimo delle aspirazioni.
  • Alfonso Ruffo

    Membro del Consiglio Direttivo di Società Libera
  • Anastasia Buscicchio

    Anastasia Buscicchio è assistente di ricerca presso il Budapest Centre for Mass Atrocities Prevention.
  • Andrea Cofelice

    Andrea Cofelice è ricercatore presso il Centro Studi sul Federalismo di Torino e co-editore dell'Annuario italiano dei diritti umani.
  • Andrea Orlando

    è un politico italiano, Ministro della giustizia nel governo Renzi dal 22 febbraio 2014 e Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare nel governo Letta dall'aprile 2013 al febbraio 2014. Dal 2006 è membro della Camera dei Deputati dove è componente della Commissione bilancio della Camera e della Commissione parlamentare Antimafia.
  • Andrea Signorelli

    Messa in tasca la laurea in Comunicazione Politica alla Statale, ho iniziato a lavorare saltando da un posto all'altro nelle veci di giornalista, redattore, editor, web-editor, blogger: l'importante è che abbia a che fare con la parola scritta.
  • Andrea Spinelli Barrile

    Figlio degli anni '70 ma nato -primo maggio- a metà degli '80, rugbysta e giornalista pubblicista (cose che possono coincidere), proviene da nessun luogo per andare da tutte le parti. Ha due modelli professionali, Giuseppe D'Avanzo e Hunter S. Thompson, ma nella vita cerca d'ispirarsi a Pietro Aretino.
  • Andrea Viero

    Andrea Viero ha esercitato la libera professione fin dagli anni settanta come architetto (realizzando, fra l’altro, opere per il Comune di Firenze), arredatore e designer. Nel corso degli anni ha partecipato a vari concorsi di architettura e design pubblicando alcuni articoli e commenti di carattere professionale. Successivamente si è dedicato all’insegnamento di Disegno e Storia dell’Arte nei licei scientifici e linguistici di Firenze e provincia. E' autore fra l’altro, con l’arch. Pierluigi Costa, della parte storico-urbanistica (Considerazioni sulla Firenze degli anni risorgimentali) in "Firenze, percorsi risorgimentali", di Adalberto Scarlino e Silvestra Bietoletti, Lucio Pugliese editore, seconda edizione 2010. E' scomparso nel 2012.
  • Angelo Giubileo

    Angelo Giubileo Vicedirettore per il Sud di Pensalibero. Filosofo e giornalista, esperto di previdenza obbligatoria e complementare. Già cultore della materia presso le cattedre di Filosofia del diritto, Teoria dell’interpretazione e Logica giuridica all’Università degli Studi di Salerno. Socio fondatore dell’ Associazione Nazionale per la Rosa nel Pugno e collaboratore per il gruppo parlamentare della Rosa nel Pugno. Responsabile di processo presso l'INPS. Tra le sue pubblicazioni: Etica della conoscenza (Salerno, 1999), I fondi pensione nel pubblico impiego (Giubileo-Sarti, Parma 2003), Conviene aderire a Espero? (Giubileo- Sarti, Parma 2006), Terzo Rapporto INPDAP sulla previdenza complementare (AA.VV., Roma 2011), "Sulla natura delle cose" ( 2016), "Scritti politico-liberali" (2016), "Il mondo come possibilità" (2017). Intensa anche l'attività giornalistica su quotidiani e periodici tra i quali: Corriere di Como (pubblicazione distribuita insieme al Corriere della Sera), Cronache di Salerno, I Confronti (on line), Spazio economia (on line), Affari pubblici (on line), Salerno notizie (on line), Pais (periodico cartaceo d'informazione scolastica)
  • Anna Lisa Dello Buono

    Anna Lisa Dello Buono, partenopea nel cuore ma de sempre residente nel milanese è una infermiera professionale altamente specializzata che lavora nel reparto di Rianimazione dell'Ospedale di Vizzolo Predabissi (ex Melegnano) in provincia di Milano. Attrice per diletto in una compagnia teatrale di San Donato Milanese è anche cantante in un gruppo di musica soul, funky, rock e rhythm 'n blues. Attenta, curiosa e sensibile sia nel mondo espressivo dell'arte ma anche del sociale e dell'attualità e oggi anche aspirante giornalista.
  • Anna D'Antuono

    Legale ADUC
  • Anna Vanzan

    Anna Vanzan, iranista e islamologa, Ph.D. in Near Eastern Studies presso la New York University. Insegna Cultura araba alla Statale di Milano.
  • Antonio Armellini

    Antonio Armellini, Ambasciatore d’Italia, è commissario dell’Istituto Italiano per l'Africa e l'Oriente (IsIAO).
  • Antonio Gitto

    Responsabile nazionale trasporti PSI
  • Antonio Patuelli

    Già deputato del PLI e sottosegretario di Stato, è presidente dell'Associazione Bancaria Italiana e della Cassa di Risparmio di Ravenna S.p.A.
  • Antonio Scarazzini

    Antonio Scarazzini è Analyst presso la Cattaneo Zanetto&Co e direttore di Europae-Rivista di Affari europei.
  • Antonio Sileo

    Esperto in mercati energetici, politiche energetiche e ambientali e automotive, svolge attività di ricerca presso IEFE - Università Bocconi, presso I-Com - Istituto per la Competitività e collabora con il Politecnico di Bari. Docente in materie energetiche e ambientali in master e corsi di alta formazione, notista energetico, dal 2008 collabora alla Staffetta Quotidiana
  • Arturo Diaconale

    Abruzzese di nascita, dopo la laurea in Giurisprudenza, ha iniziato l'attività giornalistica nella redazione romana de Il Giornale di Sicilia (1973). Nel 1976 divenne giornalista parlamentare. Nel 1980 è stato nominato capo della redazione romana ma nel 1985 passò come redattore parlamentare a Il Giornale, allora diretto da Indro Montanelli. Nel 1992 lasciò Il Giornale e divenne redattore capo di Studio Aperto, testata giornalistica di Italia 1. L'anno successivo fu nominato direttore del settimanale L'Opinione delle libertà, che Diaconale trasformò in quotidiano, facendone il punto di riferimento dell'area dei laici e dei liberali del centro-destra. Nel 1995 ideò e condusse anche una trasmissione giornalistica su Rai 3, dal titolo Ad armi pari. Avvocato, durante la sua lunga carriera si è occupato anche di temi sindacali divenendo un esponente di punta della componente conservatrice del sindacato dei giornalisti italiani. Insieme a colleghi come Giuliana Del Bufalo, Diaconale si è battuto e ha contribuito a modificare il contratto nazionale di lavoro. Il 4 agosto 2015 viene eletto membro del Consiglio di Amministrazione della RAI dalla Commissione di Vigilanza RAI.
  • Augusto Grandi

    Augusto Grandi è un giornalista e scrittore italiano. figlio di Folicardo Grandi
  • Azzurra Meringiolo

    Azzurra Meringolo è ricercatrice presso lo IAI e caporedattrice di Affarinternazionali. Coordinatrice scientifica di Arab Media Report.
  • Azzurra Meringolo

    Azzurra Meringolo è ricercatrice dello IAI. Coordinatrice scientifica di Arab Media Report. Potete seguirla sul suo blog e su twitter a @ragazzitahrir.
  • Benedetto Statuto

    Chi si celerà dietro a questo pseudonimo?
  • Beppe Facchetti

    Beppe Facchetti è stato deputato al Parlamento e responsabile economico del PLI. E’ attualmente vicepresidente di Confindustria Intellect, che federa le associazioni della comunicazione e della consulenza. Ha sempre lavorato, in aziende, associazioni e istituzioni, nell’ambito della comunicazione d’impresa, materia che ha insegnato all’Università di Perugia e attualmente di Milano. Editorialista di politica economica per “L’Eco di Bergamo”, ha ricevuto nel 2015 la medaglia dell’Ordine per 50 anni di attività pubblicistica. Già membro della Giunta esecutiva dell’ENI, vicepresidente di Sacis Rai, ASM Brescia. Consigliere comunale, provinciale di Bergamo, candidato alla presidenza della Provincia per il centrosinistra.
  • Biagio Marzo

    Biagio Marzo è un politico e giornalista italiano.
  • Bianca Benvenuti

    Bianca Benvenuti è stata visiting researcher, Istanbul Policy Centre (IPC). Durante il suo periodo di ricerca presso lo IAI, si è occupata di relazioni Ue-Turchia e di crisi migratorie.
  • Bianca Benvenuti Azzurra Meringolo

    Bianca Benvenuti è visiting researcher allo IAI; Azzurra Meringolo è ricercatrice presso lo IAI e caporedattrice di Affarinternazionali. Coordinatrice scientifica di Arab Media Report. Potete seguirla sul suo blog e su twitter a @ragazzitahrir.
  • Bobo Craxi

    Vittorio "Bobo" Craxi è un politico italiano, già sottosegretario di Stato agli affari esteri con delega ai rapporti con l'ONU nel secondo governo Prodi. Già esponente del Partito Socialista Italiano storico, membro del Nuovo PSI e passato poi alla formazione politica dei Socialisti Uniti, ha aderito in seguito col suo gruppo al ricostituito Partito Socialista Italiano. È il figlio secondogenito di Bettino Craxi e fratello di Stefania.
  • Carla Ceretelli

    Nata a Sesto fiorentino, risiede da sempre a Firenze, attualmente nella Piazza di Santa Croce. Laureata in in Pedagogia qualche decennio fa, non ha mai amato l'insegnamento e ha scelto di affiancare il marito farmacista nella conduzione della Farmacia Logge del grano, nella Via de' Neri, per oltre 25 anni. Impegnata in politica attiva sul territorio è stata Consigliere del Quartiere Uno Centro Storico dal 99 al 2009. Da qualche anno si è affrancata dal lavoro e si dedica a varie occupazioni nel sociale, nel volontariato e canta nel coro "Accademia del Diletto" di Giorgiana Corsini. Ha sempre amato scrivere e avrebbe voluto fare la giornalista ma da giovane non ne ha avuto l'opportunità e forse neppure il coraggio. Ma ha sempre scribacchiato in modo non professionale. E, per la serie non è mai troppo tardi, collabora ora molto volentieri con Pensalibero.
  • Carlo Amenta

    Carlo Amenta è ricercatore in Economia e Gestione delle Imprese all’Università di Palermo. Ha conseguito il dottorato in marketing turistico presso il Dipartimento di Metodi Quantitativi per le Scienze sociali dello stesso ateneo dove attualmente insegna anche Marketing e Marketing sportivo. È docente della Scuola dello Sport del CONI Sicilia e collabora ad alcuni progetti di formazione del CONI. Si occupa prevalentemente di economia dello sport e di Corporate Governance. Fra i temi di ricerca più recenti ci sono la verifica della correttezza metodologica degli studi di settore fiscali per le imprese e le determinanti di scelta dei prodotti della previdenza complementare.
  • Carlo Cauti

    Carlo Cauti è un giornalista italiano di base a São Paulo del Brasile.
  • Carlo Luigi Ciapetti

    Nato a Rimini da famiglia fiorentina, inizia la sua attività lavorativa nella grande Olivetti di Adriano. Dagli anni 80 intraprende l’attività di analisi del rischio per i settori bancario, parabancario e assicurativo. Giornalista per diletto, autore di alcuni libri, cura da numerosi anni la rassegna stampa di approfondimento Ouch!
  • Carlo Musso

    Carlo Musso è membro del Comitato Esecutivo dell’Istituto Affari Internazionali.
  • Carlotta Lenzi Iacomelli

    Laureata in Storia dell’Arte Medievale e Moderna all’Università di Firenze, borsista presso la Fondazione di Studi di Storia dell’Arte Roberto Longhi, ha pubblicato numerosi articoli su riviste specializzate, curato schede per cataloghi di mostra, edito monografie, saggi e libri collettanei di argomento storico e artistico dal Quattrocento al Novecento. Ha collaborato con quotidiani quali “Il Corriere della Sera”, “Il Sole 24 Ore”, “La Repubblica”, “Le Figaro”, “El Mundo” e con settimanali come “Panorama” e “L’Espresso” alla realizzazione di collane dedicate alla storia dell’arte, ai musei, agli artisti. Ha lavorato per il Touring Club Italiano, per l’Enciclopedia Italiana Treccani, per il Museo del Louvre e il Museo dell’Orangerie di Parigi. Suoi libri sono stati tradotti in lingua inglese, francese, spagnola, russa.
  • Carmela Panariello Franchini

    Carmela Panariello Franchini è avvocato civilista del Foro di Napoli. Lettrice attenta della società e del costume, che tende a decodificare perchè la verità è sempre altrove.
  • Carmelo Musumeci

    Carmelo Musumeci nasce il 27 luglio 1955 ad Aci Sant’Antonio in provincia di Catania. Condannato all’ergastolo, si trova ora nel carcere di Padova. Entrato con licenza elementare, mentre è all’Asinara in regime di 41 bis riprende gli studi e da autodidatta termina le scuole superiori. Nel 2005 si laurea in giurisprudenza con una tesi in Sociologia del diritto dal titolo “Vivere l’ergastolo”.. Nel Maggio 2011 si è laureato all’Università di Perugia al Corso di Laurea specialistica in Diritto Penitenziario, con una tesi dal titolo “La ‘pena di morte viva’: ergastolo ostativo e profili di costituzionalità”, con relatore il Prof. Carlo Fiorio, docente di Diritto Processuale Penale, e Stefano Anastasia, ricercatore di Filosofia e Sociologia del Diritto e Presidente onorario dell’Associazione Antigone per la difesa dei diritti dei detenuti. Nel 2007 conosce don Oreste Benzi e da allora anni condivide il progetto “Oltre le sbarre”, programma della Comunità Papa Giovanni XXIII. Promuove da anni una campagna contro il fine pena mai, per l’abolizione dell’ergastolo. I suoi scritti si possono trovare su www.carmelomusumeci.com e su www.urladalsilenzio.wordpress.com. Chi volesse scrivergli può farlo attraverso amici volontari, che tengono per lui questo indirizzo email: zannablumusumeci@libero.it
  • Céline Torrisi

    Céline Torrisi è membro de l’École française de Rome ed esperto in diritto francese presso il Servizio studi della Corte costituzionale italiana.
  • Cesare Merlini

    Cesare Merlini è Presidente del Comitato dei Garanti dello IAI.
  • Chiara Boriosi

    Chiara Boriosi, umbra di nascita e fiorentina di adozione, laureata in Lettere all’Università di Firenze con il Prof. Giorgio Luti, accanita lettrice, scocciatrice per vocazione, polemica di natura...insomma, Chi.Bo.
  • Chiara Favilli

    Chiara Favilli è professore associato di Diritto dell’Unione europea, LUMSA.
  • Claudia De Martino

    Claudia De Martino è ricercatrice presso Unimed, Roma e autrice di “I mizrahim in Israele”, Carocci editore.
  • Claudio Bellavita

    claudio bellavita, dirigente Stet-telecom in pensione, è anche stato amministratore di banche. Ora si occupa di politica locale (capogruppo pd circoscrizione centro di Torino) e scrive. La sua “tutta la storia del mondo in un pomeriggio” uscita come e-book su Amazon è in testa alla classifica del settore educazione, e verrà adottata dal liceo italiano di Parigi e consigliata come lettura alle matricole di ingegneria gestionale del Politecnico
  • Claudio Giunta

    Claudio Giunta (Torino, 1971) insegna Letteratura italiana all’Università di Trento, ed è uno specialista di letteratura medievale (La poesia italiana nell’età di Dante, Il Mulino 1998; Due saggi sulla tenzone, Antenore 2002; Versi a un destinatario, Il Mulino 2002; Codici. Saggi sulla poesia del Medioevo, Il Mulino 2005). Nel corso dell’ultimo decennio è stato visiting professor, tra l’altro, nelle università di Chicago, Tokyo (Todai), Sydney, Rabat, e ha insegnato come volontario alla Asian University for Women di Chittagong, nel sud del Bangladesh. È stato fellow dell’American Academy di Roma, dello Harvard Center for Renaissance Studies di Firenze e del Warburg Institute di Londra. Ha insegnato Didattica della letteratura nei corsi del TFA e del PAS organizzati all’Università di Trento; e insieme ad altri insegnanti del Trentino ha curato un seminario dal titolo Cosa insegnare a scuola. I suoi ultimi libri sono: un saggio sul mercato dell’arte e la retorica connessa (Come si diventa ‘Michelangelo’, Donzelli 2011); un commento alle Rime di Dante (Meridiani Mondadori 2011); una raccolta di saggi sull’Italia (Una sterminata domenica. Saggi sul paese che amo, Il Mulino 2013); un reportage sull’Islanda (Tutta la solitudine che meritate. Viaggio in Islanda, Quodlibet-Humboldt 2014), un libretto su Matteo Renzi (Essere #matteorenzi, Il Mulino 2015), un romanzo noir (Mar Bianco, Mondadori 2015), un manuale-antologia di letteratura per il triennio delle scuole superiori (Cuori intelligenti. Mille anni di letteratura, 4 volumi, Garzanti Scuola 2016). Collabora regolarmente al «Sole 24 ore» e a «Internazionale». Condirige la «Nuova rivista di letteratura italiana».
  • Claudio Martelli

    Claudio Martelli è un politico, giornalista e conduttore televisivo italiano. È stato esponente del Partito Socialista Italiano, dei Socialisti Democratici Italiani e del Nuovo PSI.
  • Claudio Tirinnanzi

    Responsabile dei servizi ICT della Fondazione Turati Onlus, è stato Responsabile dei Sistemi Informatici della Regione Toscana per l'Associazione Italiana Arbitri della FIGC e membro della Commissione AIA-4-WEB nella realizzazione del primo portale web dell'Associazione. Già membro del Club Auto e Moto d'Epoca Toscano, del CONI Firenze e della Fondazione Artemio Franchi, attualmente è co-editore del giornale on line FiorentinaNews.com e webmaster per alcune associazioni fiorentine.
  • Comunicati Stampa

    I contenuti della categoria "Comunicati stampa" sono riprodotti esattamente come ci sono inviati. Pensalibero non ha responsabilità di alcun genere e non effettua alcuna moifica a quanto gli viene inviato. Si prega di segnalarci tempestivamente eventuali inesattezze o anomalie. Grazie
  • Cono Giardullo

    Cono Giardullo lavora in Ucraina con l’Osce
  • Corrado Festa

    Dopo gli studi (Laurea in Giurisprudenza e Master in Direzione Aziendale) ha lavorato prima in Consulenza Aziendale e poi in àmbito bancario come Risk Manager, in Italia ed in diversi altri paesi europei (Russia, Romania, Belgio, Polonia). Tornato in Italia, ha deciso di mettere a frutto in modo diverso la propria esperienza e la passione per la Finanza Personale ed opera come Consulente Finanziario Indipendente, per assistere le famiglie nelle loro decisioni finanziarie e di gestione dei risparmi. Tiene inoltre corsi di Educazione Finanziaria rivolti al pubblico ed a collaboratori di aziende ed organizzazioni varie. Può essere contattato QUI su temi riguardanti la collaborazione con ADUC, oppure per questioni riguardanti la sua attività professionale su festa@risparmioprotetto.it
  • Corso Pisacane

    Corso Pisacane è giornalista freelance.
  • Cosimo Risi

    Cosimo Risi, Ambasciatore a Berna, è docente di Relazioni internazionali al Collegio europeo di Parma.
  • Costanza Riva

    Costanza Riva, studiosa e ricercatrice, da anni si dedica alla riscoperta delle Tradizioni Antiche alle quali affianca conoscenze di simbologia e mitologia; grande interesse ha dimostrato per lo studio della Dottrina Ermetica che l’ha portata a delineare nei giardini storici un profilo nuovo da cui sono scaturiti i libri “Boboli, il giardino alchemico” (luglio 2010), “La Grotta Grande di Boboli, laboratorio di meraviglie” (luglio 2011) e “Pratolino, il sogno alchemico di Francesco I de’ Medici, miti, simboli ed allegorie” (settembre 2013). Da tre anni conduce visite guidate in Boboli (e presto anche nel Parco di Pratolino) per riscoprire l’antico percorso alchemico descritto nei suoi libri, inoltre scrive articoli di interesse storico-culturale che raccoglie nella rubrica “Tempo Libero” presente sul sito di Accademia Salute (www.accademiasalute.org).
  • Critica Sociale

    Portale della rivista storica del socialismo fondata da Filippo Turati
  • Daniele Marchetti

    Nato a Lucca nel gennaio 1965, sposato e padre di un furetto di nome Filippo, risiede a Firenze. Laureato in Scienze Biologiche, specializzato in Epistemologia presso l’Università degli Studi di Pisa e perfezionato in “Bioetica e Biotecnologie” all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, dal 1997 è abilitato alla professione di Biologo e dal 2003 è giornalista iscritto all’Ordine della Toscana e Direttore di alcuni periodici lucchesi. Già ricercatore presso l’Università degli studi di Firenze e titolare di una borsa di ricerca del Ministero degli Affari Esteri (bandita dall’Istituto Agronomico per l’Oltremare), nel 2000 ha pubblicato per lo Studio Editoriale Fiorentino (S.E.F.) il volume “L’Italia delle Agro-Biotecnologie”. Appassionato da sempre di politica (quella pensata più di quella “realizzata”), nel 2001 entra in Consiglio regionale della Toscana come funzionario e nel 2009 guida, con la carica di Dirigente, una Segreteria Istituzionale. Dal 2010 ha rivestito l’incarico di Responsabile dell’Ufficio stampa di un influente Gruppo consiliare.
  • Danilo Turco

    Danilo Turco, ha studiato presso l’Università degli studi Roma Tre, conseguendo la laurea triennale in Scienze politiche (Studi storico-politici) e in seguito a laurea magistrale in Relazioni internazionali (percorso: Pace, guerra e sicurezza). Ha terminato gli studi universitari con la Tesi di ricerca “Politiche di inclusione in Europa – Frontiere territoriali e confini culturali, presso la cattedra di Sociologia delle relazioni interculturali. Ha frequentato il corso Inclusivité (2014) a cura di Marina Zuccon, ingénieure d'études presso “L'École des hautes études en sciences sociales” (EHESS) di Parigi con borsa di studio del Dipartimento di Scienze politiche dell’Università Roma Tre. Nel 2010-2011 ha realizzato la Schuman Scholarship European Parliament.
  • Daria Faggi

    Unione Inquilini Livorno
  • David Allegranti

    David Allegranti, giornalista, è nato a Firenze, lavora al Corriere Fiorentino. Scrive anche su La Lettura del Corriere della Sera, su Europa e su Il Post. Ha scritto "Matteo Renzi, il rottamatore del Pd" (Vallecchi). Su Twitter è @davidallegranti.
  • Davide De Lungo

    Davide De Lungo è dottore di ricerca in Diritto Pubblico presso l’Università di Roma, Tor Vergata; cultore di Diritto Costituzionale presso l’Università LUISS Guido Carli; fdelungo@libero.it.
  • Davide Giacalone

    Dal 1980 al 1986 è stato segretario nazionale della Federazione Giovanile Repubblicana e dirigente del PRI. Dal 1981 al 1982 è stato Capo della Segreteria del Presidente del Consiglio dei ministri, Giovanni Spadolini. Dal 1987 al 1991 è stato consigliere del Ministro delle poste e delle telecomunicazioni Oscar Mammì. È stato consigliere d'amministrazione e membro del comitato esecutivo delle società SIP, Italcable e Telespazio. Pubblicista dal 1985, lasciata la politica, è direttore de La Ragione e di Smoking, ed editorialista de L'Opinione. È stato anche consulente della Fininvest. Attualmente è una delle firme di Libero e collabora con l'emittente radiofonica nazionale RTL 102.5 dove ogni mattina, da lunedì a sabato, alle 7:10 circa durante la rassegna stampa contenuta nel programma Non stop news, commenta una notizia apparsa sulle prime pagine dei quotidiani nazionali. Da questa esperienza è nato il libro Diario Civile, edito nel 2005. Scrive inoltre articoli pubblicati sul suo sito www.davidegiacalone.it. Nel gennaio 2010 il consiglio dei ministri (Governo Berlusconi IV) lo nomina presidente di DigitPA, nuova denominazione del "Centro nazionale per l'informatica nella pubblica amministrazione" [5]. Nel 2011 è nominato Presidente dell'Agenzia Nazionale per la Diffusione delle Tecnologie dell'Innovazione, creata da Renato Brunetta, allora Ministro della Funzione Pubblica e l'Innovazione.
  • David Ellwood

    David W.Ellwood, Johns Hopkins University, SAIS Europe, Bologna.
  • David Guetta

    Storica voce della Fiorentina, dopo aver diretto per decenni Radio Blu e, negli ultimi anni, Radio Sportiva, è attualmente responsabile dei programmi sportivi di Radio Bruno Toscana. Collabora con numerose testate locali e nazionali
  • Lord David Howell de Guilford

    Membro della Camera dei Lord
  • Dimitar Bechev

    Dimitar Bechev è Direttore dell’European Policy Institute (Sofia) e Visiting Scholar presso il Center for European Studies, Harvard University.
  • Dimitar Bechev Nathalie Tocci

    Dimitar Bechev è Direttore dell’European Policy Institute (Sofia) e Visiting Scholar presso il Center for European Studies, Harvard University. Nathalie Tocci è vicedirettore dello IAI.
  • Dino Madaudo

    Dino Madaudo è stato più volte deputato per il PSDI ed ha ricoperto l'incarico di Sottosegretario di Stato per le Finanze nel governo di Ciriaco De Mita, nel sesto e nel settimo governo di Giulio Andreotti, e di sottosegretario alla Difesa nel primo governo di Giuliano Amato.
  • Domenico Civitano

    Nato a Bitetto (Bari) nel 1932. Laureato in Giurisprudenza presso l’Università degli studi di Bari. Socialista del PSI da giovanissima età a seguito lettura della triste fine di Giuseppe DÌ VAGNO. Sempre Nenniano e Craxiano. Vice Segretario Provinciale PSI. Dal 1957 Segretario della Sez. PSI di Bitetto. Anticomunista. Membro di Commissioni Amministrative provinciali, Vice Sindaco nel Comune di Bitetto.
  • Domenico Maceri

    Domenico Maceri, PhD, University of California, scrive su politica americana. Alcuni dei suoi articoli hanno vinto premi della National Association of Hispanic Publications.
  • Donatella Poretti

    Donatella Poretti è un politica italiana. Esponente dei Radicali Italiani e dell'Associazione Luca Coscioni, è stata eletta alla camera dei deputati. Cura la rubrica "Vita da cani" sul web di Aduc.
  • Donato Massaro

    Donato Massaro vive a Firenze. E' laureato in Economia e Commercio. Si occupa di narrativa e di poesia sin dalla giovinezza. Ha pubblicato: Due o tre cose che so di Dante, 2012 (Masso delle fate); Il primo amore. Variazioni sul tema de "I Promessi sposi", 2013 (Masso delle fate); Le parole sono d'argento poesie, 2015 (Nicomp L.E.)
  • Donato Mongatti

    Redattore di IlSitodiFirenze.it
  • Edoardo Almagià

    Direttore Ufficio Affari Esteri del Partito Repubblicano Italiano
  • Mons. Egidio Faglioni

    Ordinato presbitero il 16 giugno 1968 a Castiglione delle Stiviere. Conseguita la licenza in teologia spirituale alla Pontificia Università Gregoriana, dal 1970 insegna al seminario diocesano di Mantova. Dal 1973 è direttore spirituale nello stesso seminario, fino al 1 giugno 1987, quando viene nominato parroco di Asola e amministratore parrocchiale di Barchi. Il 6 luglio 1995 è nominato vicario generale della diocesi; incarico che comincia a ricoprire dal 31 agosto dello stesso anno. Il 24 dicembre 1996 è nominato cappellano di Sua Santità Giovanni Paolo II. Continua nel frattempo l'attività di insegmamento e di predicazione.
  • Elena Pianorsi

    Elena Pianorsi, fiorentina, opera nel settore della comunicazione istituzionale. Per la Fondazione Turati Onlus segue l'Ufficio Comunicazione e Stampa.
  • Eleonora Poli

    Eleonora Poli è ricercatrice dello IAI.
  • Elisabetta Esposito Martino

    Elisabetta Esposito Martino è sinologa e costituzionalista. Responsabile Ufficio Affari generali dell'INdAM. Componente del Redress Committee del Progetto INdAM Cofund -VII Programma Quadro dell'Unione Europea.
  • Emmanuela Bertucci

    legale Aduc
  • Enrico Cisnetto

    Editorialista economico e opinion leader, da anni studio e descrivo i processi di cambiamento del capitalismo italiano e internazionale, soprattutto in relazione alle dinamiche politiche. Già direttore di diverse testate della Rusconi, vicedirettore del quotidiano l’Informazione e vicedirettore del settimanale Panorama, svolge un’intensa attività di editorialista per Il Messaggero, Il Foglio, Il Gazzettino di Venezia, La Sicilia di Catania, Liberal e Il Mondo. Cura una rubrica quotidiana nella trasmissione radiofonica Zapping (Rai Radio1) ed è spesso ospite delle trasmissioni di approfondimento e telegiornali di Rai, Mediaset, Sky, La7. Presidente di “Società Aperta”, è direttore responsabile del quotidiano on-line TerzaRepubblica.it
  • Enrico Galavotti

    Enrico Galavotti Docente di Storia e Filosofia presso Liceo Linguistico Statale "Ilaria Alpi" di Cesena Docente presso MIUR mail galarico@homolaicus.com  
  • Enrico Martelloni

    Fiorentino di nascita ma senese d'adozione, disegna su qualsiasi elemento gli capiti in mano, passando da una vignetta pungente ed irridente ad un ritratto del proprio interlocutore con estrema naturalezza. Nasconde una profonda sensibilità ai temi ucraini, ben raccontati su questo sito.
  • Enza Roberta Petrillo

    Enza Roberta Petrillo è ricercatrice post-doc presso l’Università “Sapienza” di Roma. Esperta di politica e geopolitica est-europea, si occupa dell’analisi dei flussi migratori con particolare attenzione al ruolo svolto dalla criminalità organizzata transnazionale nei traffici illeciti transfrontalieri
  • Erika Baini

    Erika Baini, nata il 19 febbraio 1990 in provincia di Milano. Laureata in Filologia Moderna, indirizzo artistico performativo all’Università Cattolica di Milano con una tesi sulla regia intitolata “Il viaggio di William Shakespeare in Italia alla volta del Piccolo Teatro di Giorgio Strehler”, frequenta il primo anno di Accademia d’arte drammatica presso il Centro Teatro Attivo di Milano diretto da Nicoletta Ramorino e Annina Pedrini. Partecipa a diversi laboratori diretti da Laura Curino, Luciano Colavero, Gabriele Vacis e John Strasberg. Assistente alla regia e assistente di scena nel 2016 per lo spettacolo “Canto di Natale” diretto da Antonio Mingarelli presso il Teatro Libero di Milano. Sempre nel 2016 la collana dei Quaderni del Vittoriale diretti da Giordano Bruno Guerri pubblicano il suo saggio intitolato “Rapsodia satanica” incentrato sul rapporto tra il film muto Rapsodia Satanica di Nino Oxilia e il dannunzianesimo.
  • Ester Sabatino

    Ester Sabatino (@Ester_Sab1) è Junior Fellow presso il programma Sicurezza e Difesa dello IAI.
  • Ettore Greco

    Ettore Greco è direttore dell’Istituto Affari Internazionali (IAI).
  • Eugenio Salvati

    Eugenio Salvati è Dottore di Ricerca in Scienza Politica, Università di Pavia.
  • Fabio Accinelli

    Fabio Accinelli: specialista in diritto societario, diritto finanziario e dei mercati internazionali. Dottore in Economia e Commercio con specializzazione in libera professione di Dottore Commercialista, Dottore in Giurisprudenza con specializzazione alle professioni forensi presso l’Università degli Studi di Pavia, abilitato all’insegnamento presso Università Luiss Roma in materia Scienze delle Finanze ed all’insegnamento presso il Provveditorato degli Studi di Milano per le materie Diritto-Economia; Consulente Tecnico del Giudice del Tribunale Civile e Penale di Milano e Consulente ed esperto della Camera di Commercio Industria Artigianato ed Agricoltura di Milano Dal 2015 Diplomat Cunsellor- Sede Diplomatica Per l’Italia : Igreja Ortodoxa Bielorussa Eslava - Sede Metocchion (Ambasciata) - Repubblica di Malta Dal 2017 è Partner - Member of the Board IFA Spa – Istituto fiduciario Ambrosiano: socio e siede nel consiglio di amministrazione , ed Advisory Partner presso U capital . Tale collaborazione permettera’ un’offerta completa, specializzata e diversificata per le esigenze delle diverse tipologie di Clienti sia privati che istituzionali .Da anni è Member presso Bocconi Alumni Association- Topic Legal ed inoltre collabora con varie testate giornalistiche, emittenti televisive e radiofoniche
  • Fabio Bertini

    coordinatore dei Comitati toscani del Risorgimento Professore Associato di Storia contemporanea (Settore M-04X). Laureato in Storia presso la facoltà di Lettere dell'Università degli Studi di Firenze, il 2 luglio 1975, con il massimo dei voti e la lode; Dottore di ricerca in Storia della Società europea; Allievo della Scuola Storica dell'Istituto Storico per l'Età moderna e contemporanea di Roma. Presidente del Comitato livornese per la promozione dei valori risorgimentali, dalla fondazione, nel 2000, consigliere nel Direttivo dell’Istituto Storico per la Resistenza in Toscana, consigliere dell’Istituto Storico per la Resistenza di Livorno, condirettore della collana “Il Risorgimento tra Mediterraneo ed Europa”, direttore della collana “Il lungo Risorgimento delle donne”, redattore capo di “Rassegna Storica Toscana”, nel Comitato Scientifico di “Rivista di Studi Politici Internazionali”, di “Ricerche Storiche” e di “Nuovi Studi Livornesi”. È curatore scientifico e riordinatore dell'Archivio "Giuseppe Vedovato", in via di sistemazione presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze.
  • Fabio Clauser

    legale, consulente Aduc
  • Fabio Turato

    Fabio Turato insegna Relazioni internazionali presso la Scuola di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”.
  • Fabrizio Amadori

    Genovese, nato nel 1971, diplomato al liceo classico "Mazzini", laureato in filosofia all'Università Statale del capoluogo ligure, ama la letteratura in lingua tedesca e russa. Residente a Milano dal 1999, dopo varie esperienze, prima come responsabile di pizzeria (Germania) e poi come docente in Italia e all'estero (Zambia), si occupa da gennaio 2007 di comunicazione per le aziende (dalle piccolissime alle multinazionali). Al suo attivo ha numerose pubblicazioni - articoli e interviste - su giornali e riviste culturali nazionali ("Filosofia", "Avanguardia", "Poeti e poesia", "Ideazione", etc.). Da ricercatore in ambito letterario ha scritto soprattutto di teoria della scrittura (si veda, ad esempio, il suo breve saggio "Ragionare alla Poe", "Avanguardia" n. 59). Ottenuta nel 2000 una borsa di studio e ricerca da una Fondazione italo-americana per sviluppare il discorso iniziato col suo pamphlet "Giovani e potere" - o "Giovani, sesso e potere" a seconda dell'edizione - (prefazione di Dino Cofrancesco), ha potuto lavorare a stretto contatto, tra gli altri, con Anita Desai e Philip Levine. Polemista, si è occupato per i giornali anche di cultura. Di recente ha iniziato a pubblicare alcune poesie - o "testi rimati" come li definisce lui - sulla rivista "Poeti e poesia". Già membro della segreteria della "Enzo Tortora" di Milano e Consigliere generale della "Coscioni", si è occupato come oratore del referendum per l'abrogazione della Legge 40 portando a casa anche un importante risultato: convincere il quotidiano "Liberazione" - di ispirazione comunista - ad usare come allegato per la campagna il materiale dell'associazione radicale.
  • Fabrizio Binacchi

    Fabrizio Binacchi, giornalista economico @Tg1, poi in giro per l'Italia a dirigere redazioni e sedi regionali. Ha realizzato e curato varie trasmissioni su @RaiUno e @RaiTre. Ha condotto Linea Verde finendo in acqua e su Striscia, Paperissima, Blob, facendo passare quel poco di popolarità dai palazzi della politica ai supermercati. Insegna in vari master, ha scritto tre libri e ha vissuto in sette città ma solo in due si trova a casa: Bologna e Firenze.
  • Federico Fabbrini

    Federico Fabbrini insegna Diritto internazionale e dell'Unione europea presso la facoltà giuridica dell'Università di Copenhagen.
  • Filippo Di Robillant

    Filippo di Robilant è membro del Comitato Direttivo dello IAI.
  • Florenza Carsi

    Florenza Carsi, libero professionista. Cura un proprio blog sul social Facebook
  • Francesco Giubilei

    Presidente Circolo Culturale Piero Gobetti, FIrenze
  • Francesco Matteini

    Francesco Matteini, giornalista, ha iniziato l'attività nel 1975 con Radio Libera e Tele Libera Firenze; nel 1980 è stato tra i fondatori del quotidiano La Città; dal 1988 al 2007 ha lavorato a La Nazione ricoprendo gli incarichi di capocronista, capo della redazione cultura e spettacoli, capo della redazione sportiva, vicecaporedattore della redazione province e poi all'ufficio centrale; nel 2008 è passato al Corriere Fiorentino (inserto locale del Corriere della Sera) come caporedattore centrale; dal 1982 al 2007 è stato corrispondente de La Stampa per Firenze e la Toscana. Attualmente collabora con i siti Toscana24-ilSole24Ore e Fiorentinanews, con Radio Bruno Toscana, con l'emittente televisiva Rtv38. Ha un proprio blog, "Viola, amore e fantasia" (www.violaamoreefantasia.it) dedicato alla Fiorentina ma non solo.
  • Francesco Ricci

    Insegna letteratura italiana e latina presso il Liceo classico “E.S.Piccolomini” di Siena, città dove risiede. Nei suoi studi si è occupato in particolare del Quattrocento (latino e volgare) e del Novecento. Tra le sue pubblicazioni si segnalano Il Nulla e la Luce. Profili letterari di poeti italiani del Novecento (Cantagalli 2002), Alle origini della letteratura sulle corti: il De curialium miseriis di Enea Silvio Piccolomini (Accademia Senese degli Intronati 2006), La poetica di Idilio dell'Era (Edizioni Feeria 2009).
  • franchini

    Poeta, drammaturgo e pittore, presente già all’età di 28 anni in circa 30 strutture museografiche internazionali -dal Tel Aviv Museum al Miami Museum (così che, in una corrispondenza, I. Antonova, Direttore del Puschin Museum di Mosca, ebbe a scrivergli: “Maestro credo che le sue opere allarghino la nostra conoscenza dell’arte italiana moderna” e Paolo Ricci “...pittore colto che ha il pregio di non mostrare la sua cultura” ) -presentò la sua prima produzione ad olio (che seguiva quella del “segno” grafico) presso la Galleria “la barcaccia” di Napoli nel 1970. Dedicatosi ad una intensa attività politico-sociale ed alla ricerca di una espressione estetica adeguata a consolidare e rappresentare la personale condizione esistenziale, produce “a vomito”, e per periodi, sino al 2006, isolandosi dal mercato per non esserne contaminato. Proteso alla costituzione di una fondazione, in funzione di questa si costituisce il “Comitato Fondazione Franchini” –cui aderisce, tra gli altri, Francesco De Martino (tra i maggiori storici contemporanei del diritto romano, già vice-Presidente del Consiglio e Segretario del PSI)-. Teorico del movimento socialista, franchini ha fondato, tra gli altri, il circolo “il ‘99”, il “premio giornalistico Buccico”, il “centro studi di politica mediterranea”, e, attento osservatore dei problemi dell’immigrazione, sin dal 1981, la “FILI ’99” –primo tentativo di sindacato europeo della immigrazione legale. Ha firmato, tra l’altro, l’inno “I socialisti”, con la musica del M° Enzo Amato.
  • Franco Abruzzo

    Franco "Ciccio" Abruzzo, giornalista da oltre 50 anni ha lavorato a lungo al mitico "Il Giorno" di Gaetano Baldacci e Italo Pietra sin dai primissimi anni Sessanta da semplice cronista sino a diventarne caporedattore. E' stato per anni segretario di redazione a Il Sole 24 Ore, ma soprattutto per più di 20 anni Presidente dell'Ordine dei Giornalisti della Lombardia di cui è ancora componente del Consiglio direttivo, aprendo l'accesso a migliaia di giovani al professionismo istituendo presso l'Odg lombardo "il praticantato d'ufficio". E'Presidente UNPIT , scrittore e docente universitario.
  • Franco D'Alfonso

    Conseguita la laurea in Giurisprudenza alla Statale di Milano, prosegue gli studi con il Master Business Administration, MBA conseguito alla Scuola di Direzione Aziendale dell’Università Bocconi. Dal 1984 al 1998 è stato manager in Fininvest e Mediaset, dove ha ricoperto la carica di direttore delle produzioni internazionali. La sua vita professionale in ogni caso è principalmente incentrata sulla consulenza aziendale nel campo della telecomunicazione e dei media, con esperienze in Alfa Romeo, Finmeccanica e Italtel. E' stato inoltre amministratore delegato di numerose aziende in settori diversi, dalla discografia al turismo. Giornalista pubblicista dal 1975, è editorialista per quotidiani e periodici locali e nazionali. Socialista storico milanese, è animatore di vari circoli e organizzazioni nati dopo la dissoluzione del Psi. Dal 2006 al 2008 è stato vicepresidente dell’ANMC – Associazione Nazionale Mutilati Invalidi Civili di Milano. Dal 1992 al 1997 è stato Consigliere d’amministrazione del Piccolo Teatro di Milano, nel periodo della direzione artistica di Giorgio Strehler. E’ stato coordinatore e organizzatore della Lista Milano Civica per Pisapia Sindaco, con il quale ha svolto l'incarico di Assessore al Bilancio.
  • Franco Luceri

    Nato nel 1941 e residente nel Salento, dopo due anni di esperienza da dipendente, come ragioniere, passò a l’attività autonoma come agente di commercio. Sposato da 46 anni, e pensionato da 10, ormai coltiva la sua passione più grande e quasi trentennale di opinionista dilettante, apolitico e libero, iniziata nel 1987 per il Quotidiano di Lecce e poi estesa alla Gazzetta del Mezzogiorno e altri giornali nazionali o locali con interventi occasionali. Dal 2011 ha un blog personale su internet “il rebus della cultura”. E dopo varie collaborazioni sul web, è approdato, per la cortese ospitalità del Direttore Nicola Cariglia, su Pensalibero.
  • Gabriele Caiati

    Gabriele Caiati è docente di Economia alla Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Milano. Laureato in Scienze economiche all’Università di Siena, dopo una attività iniziale presso la stessa Università, ha operato presso l’Università L. Bocconi e, dal 1984, è professore presso l’Università di Milano. E’ stato visiting professor presso l’Università di Oxford. Responsabile per oltre un decennio dell’Ufficio Studi dell’Assessorato Agricoltura della Regione Lombardia. Tiene attualmente più corsi di Economia, Politica e Legislazione ambientali in diverse Facoltà dell’Università di Milano e insegna Economia e Politica Ambientale nel Master in International Affairs presso ISPI, Istituto di Politica Internazionale di Milano e nel Corso sullo Sviluppo Sostenibile (Summer e Winter School) presso lo stesso Istituto. E’ editorialista economico-ambientale del mensile Mark-up e membro della Società degli Economisti ambientali europei. I suoi interessi di ricerca riguardano l’Economia ambientale, l’Economia del territorio e l’Economia agro-alimentare
  • Gabriele Parenti

    Gioranlista professionista e scrittore, ha svolto per numerosi anni, all'interno della RAI, attività di progettazione e conduzione di programmi radiotelevisivi per le reti nazionali e per la TGR Toscana.
  • Gabriele Rosana

    Gabriele Rosana è giornalista pubblicista, assistente alla comunicazione dello IAI
  • Gemma Mantovani

    Cremonese, avvocato con esperienze professionali nel campo del diritto civile e del lavoro. Fondatrice del centro antiviolenza della sua città è socio e sostenitore di reteLib, portale che riunisce associazioni e think tanks di ispirazione liberale e riformatrice. Alle europee del 2014 è stata candidata con Scelta Civica.
  • Gennaro Carotenuto

    Gennaro Carotenuto (PhD Valencia U.) è professore e ricercatore in Storia Contemporanea presso l’Università di Macerata. È stato fellow teacher presso l’Università Bocconi di Milano e research fellow presso l’Institut des hautes études d’Amérique latine dell’Università Sorbonne Nouvelle oltre che professore invitato presso università di Argentina, Cile, Uruguay, Venezuela, Tunisia.
  • Gerardo Coco

    Laureato in economia all’Università Bocconi di Milano ha proseguito gli studi economici e finanziari al Politecnico di Huddersfield (UK). Ha una vasta esperienza in economia internazionale. Ha lavorato per diverse multinazionali in posizioni di responsabilità e ha costituito negli Stati Uniti una fondazione riconosciuta dalle Nazioni Unite per lo sviluppo economico nei paesi emergenti. Ha tenuto conferenze sullo sviluppo alla Columbia University di N.Y. al MIT di Boston e alle Nazioni Unite. E consulente industriale e membro del comitato scientifico dell’università Unimeier di Milano dove insegna di economia e finanza.
  • Giacomo Lev Mannheimer

    Giacomo Lev Mannheimer (Milano, 1989) si è laureato in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Milano con una tesi sul Partenariato Pubblico-Privato (PPP). Come praticante avvocato, si occupa prevalentemente di diritto amministrativo, diritto pubblico dell’economia e diritto della concorrenza. Per l’Istituto Bruno Leoni è autore del Focus “I libri non sono tutti uguali. Il caso dell’IVA sugli e-book” e - con Serena Sileoni - del Focus “Città metropolitane: una nuova tappa di una storia infinita”. Scrive inoltre regolarmente su Leoniblog e collabora con diverse testate online.
  • Giacomo Properzj

    Giacomo Properzj Incisa Beccaria di Santo Stefano è un politico, imprenditore e giornalista italiano. E' stato sindaco di Segrate (Milano 2 agli albori dell'avvento del quartiere residenziale realizzato dall'Edilnord di Silvio Berlusconi) e Presidente della Provincia di Milano per il Partito Repubblicano Italiano. Dirigente delle Federazioni milanese e provinciale del PRI è stato anche presidente di AEM (l'azienda elettrica municipalizzata di Milano) e di ATM (l'azienda dei trasporti pubblici del milanese).
  • Giampaolo Mercanzin

    Giampaolo Mercanzin è laureato in Scienze politiche amministrative presso l'Università di Padova. Ha conseguito esperienze in aziende private, anche di grandi dimensioni ed è stato Direttore dell'Ente per il diritto allo studio di Padova, ex Opera Universitaria. Impegnato politicamente negli anni 70/80 come amministratore di aziende pubbliche e negli Enti locali, dove è stato vicepresidente della Provincia di Padova nel periodo 1985/90. Politicamente è stato un attivista del PSI, del quale è stato l'ultimo segretario provinciale negli anni 1992/93.
  • Giancarlo Magni

    Giancarlo Magni, giornalista professionista, ha seguito per anni, a Roma, la vita politico-parlamentare. Ha lavorato nella carta stampata, nelle radio e nelle TV. Ha collaborato con la Nuova Eri e con il RadioCorriere. In Rai, e' stato prima alla redazione del TGR della Liguria e poi al TGR della Toscana, dove ha ricoperto la carica di Vice Capo Redattore. Attualmente è VicePresidente del Comitato Regionale per le Comunicazioni della Regione Toscana. Fa parte del Comitato Direttivo della Fondazione "F. Turati", una Onlus che opera in Toscana, Lazio e Puglia e che gestisce Centri di Riabilitazione, Rsa, Centri per disabili e strutture per persone in stato vegetativo permanente e per malati di Alzheimer.
  • Giancarlo Pagliarini

    Giancarlo Pagliarini è un politico italiano. È stato militante leghista fino al 2007. In seguito al congresso del partito di Umberto Bossi tenutosi nel gennaio di quell'anno, ha deciso di lasciare il movimento a causa di dissidi interni. Nella primavera 2008 si è candidato come indipendente con "La Destra", dopo che i leader del partito (Santanchè e Storace) hanno sottoscritto una dichiarazione di intenti che include il federalismo fiscale nel loro programma. È stato Ministro del bilancio e della programmazione economica nel 1994 durante il primo Governo Berlusconi.
  • Gianfranco Micali

    Gianfranco Micali, giornalista , scrittore, autore televisivo e radiofonico, come Delegato Editoriale di Edilio Rusconi ha curato per il gruppo i rapporti istituzionali e le relazioni esterne. E’ stato caporedattore e inviato di OGGI e della Domenica del Corriere, finalista al Premio Saint Vincent di giornalismo con la serie “Gli uomini più chiacchierati del potere”. I suoi sette libri, tra i quali figurano“Il segreto del re Sole”, “Io ho ucciso Masaccio”, “La formula di Brunelleschi”, sono stati pubblicati da Pironti, Rusconi, Pendragon e Donzelli.
  • Gianfranco Nitti

    Gianfranco Nitti è giornalista, corrispondente di mass media finlandesi dall’Italia.
  • Gianluca Paolucci

    Gianluca Paolucci, 53 anni, due figli, laureato in Scienze politiche alla "Cesare Alfieri", coltiva la passione per la politica fin da giovanissimo, e in merito ha ricoperto vari incarichi sia politici, (segreterie provinciali della FGSI e del PSI, vice presidente di Arci Nova), sia amministrativi, fra cui, per due consigliature, presidente del Quartiere 2 di Firenze. Attualmente è segretario del circolo PD di Varlungo Bellariva.
  • Gianluca Pastori

    Gianluca Pastori è Professore associato di Storia delle relazioni politiche fra il Nord America e l’Europa, Facoltà di Scienze Politiche e Sociali, Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano.
  • Gian Luigi Tosato

    Professore Emerito di Diritto dell’Unione Europea, Università “Sapienza” di Roma
  • Gianni Bonvicini

    Gianni Bonvicini è vicepresidente vicario dello IAI.
  • Giorgio Gomel

    Giorgio Gomel, economista, è membro del Comitato direttivo di Jcall, un’associazione di ebrei europei impegnata nel sostenere una soluzione “a due stati” del conflitto israelo-palestinese (www.jcall.eu).
  • Giorgio La Malfa

    Giorgio La Malfa è un politico e accademico italiano. Figlio di Ugo La Malfa, dal 1972 al 2013 è deputato nazionale per il Partito Repubblicano Italiano, lo stesso di suo padre e parlamentare europeo per due legislature.
  • Giorgio Marchetti

    Ettore Borzacchini, pseudonimo di Giorgio Marchetti, è stato uno scrittore e satirista italiano.
  • Giorgio Ragazzi

    Allievo di Francesco Forte, ha lavorato come economista al Fondo Monetario Internazionale, quindi come dirigente nel settore finanziario di una multinazionale. Tra il 1980 ed 1984 è stato direttore esecutivo della Banca Mondiale. Ha quindi insegnato, all’Università di Bergamo, i corsi di Politica economica e Scienza delle finanze e, per due anni, Finanza alla LUIS. Oggi in pensione, svolge attività di consulenza.
  • Giorgio Ruffolo

    è un politico e giornalista italiano, più volte deputato e senatore del Partito Socialista italiano è stato ministro dell'Ambiente della Repubblica. In qualità di esperto economico ha collaborato con numerose istituzioni italiane ed europee, partecipando a vari comitati di studio, fra cui si ricorda il gruppo del progetto Europa. Nel 1981 ha costituito insieme ad altri studiosi, tra i quali si ricordano Antonio Pedone e Luigi Spaventa, il Centro Europa Ricerche, un istituto specializzato in previsioni economiche e analisi critiche della politica economica, del quale è presidente dal 1994. È stato il fondatore nel 1986 della rivista MicroMega. Nella sua produzione scritta si è dedicato spesso all'analisi storico-economica delle società occidentali e dei fondamenti del pensiero economico. Ha maturato nel tempo una spiccata sensibilità ambientale ed ecologica. Ha scritto per Bompiani la prefazione del celebre rapporto della commissione Bruntland "Our common future" ("Il futuro di noi tutti"),[25] che ha contribuito in modo decisivo allo sviluppo del concetto di sviluppo sostenibile. Negli ultimi anni le sue analisi hanno indagato i limiti fisici e biologici che il sistema pone alla crescita economica. Da anni collabora con La Repubblica scrivendo editoriali di stampo economico e politico nei quali esibisce spesso la sua verve ironica.
  • Giovanna De Maio

    Giovanna De Maio è dottoranda di ricerca presso l'Università degli Studi di Napoli L'Orientale; è stata stagista per la comunicazione presso lo IAI.
  • Giovanni Cali

    Nato a Caltagirone (CT) il 28 novembre 1955, laureato in economia e commercio, specializzato in marketing e comunicazione, esperto, in particolare, del settore turismo, svolge la propria attività presso l’Agenzia di Promozione economica della Toscana, Agenzia della Regione Toscana, che si occupa della promozione del sistema economico regionale sui mercati internazionali, dei processi d’internazionalizzazione del sistema di imprese e di attrazione degli investimenti.
  • Giovanni Di Benedetto

    Giovanna di Benedetto è Ufficio stampa presso Save the Children Italia
  • Giovanni Errera

    Giovanni Errera è stato prezioso collaboratore di PensaLibero sin dalla sua messa on line, nel dicembre del 2003. Giovanni Errera insegnava diritto comunitario alla Scuola Superiore di mediazione linguistica “Carlo Bo” di Firenze. Già Dirigente della Regione Toscana, distaccato per otto anni alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e al Ministero del Tesoro. Giornalista pubblicista, direttore di “ATTNEWS” pubblicazione dell’Associazione Tumori Toscana. Autore di documentari storico-biografici realizzati per l’Istituto Luce, la Presidenza del Consiglio, la Rai. Autore di numerose pubblicazioni, ha curato il commento ai discorsi ufficiali del Presidente della Repubblica Sandro Pertini - al quale lo legava una forte amicizia - a cura della Presidenza del Consiglio e la Fondazione Filippo Turati. E' scomparso a Firenze nel febbraio del 2008.
  • Giovanni Vale

    Giovanni Vale, giornalista, collabora con Osservatorio Balcani e Caucaso.
  • Giulia Bacci Tirinnanzi

    Storico dell'Arte, svolge la professione di Guida Turistica per Firenze. E' curatrice artistica della galleria fiorentina FirenzeArt Gallery.
  • Giulia Bonacquisti

    Giulia Bonacquisti è laureata in Scienze Politiche e Studi europei presso l'Università degli Studi Roma Tre. Si occupa principalmente di Unione europea e Politica europea di Vicinato.
  • Giuseppe Cucchi

    Giuseppe Cucchi, Generale, è stato Rappresentante militare permanente presso la Nato e l’Ue e Consigliere militare del Presidente del Consiglio dei Ministri.
  • Giuseppe D'Orta

    responsabile Aduc Tutela del Risparmio-www.aduc.it
  • Giuseppe Ferone

    Giornalista pubblicista, ha collaborato per due anni con l'Avanti!, quotidiano socialista. Attualmente scrive per diverse testate nazionali e locali come Rinascita, Il Punto e Ottavonews. Ventitreenne, è studente di giurisprudenza a Roma presso l'Università Tor Vergata, dove è anche stato eletto nel 2012 Consigliere di Dipartimento. Da sempre socialista, contro ogni totalitarismo, sia esso comunista, fascista o di qualsiasi altro colore, compreso il totalitarismo dei magistrati, i quali, secondo lui, rappresentano la vera dittatura presente oggi in Italia. Per questo è assolutamente convinto della necessarietà, in Italia, di una riforma della Giustizia.
  • Giuseppe La Ganga

    Giuseppe "Giusi" La Ganga è giornalista pubblicista e un politico italiano, in passato deputato ed importante dirigente del Partito socialista italiano, attualmente aderente al Partito democratico.
  • Giuseppe Macrina

    Vissuto a Roma, dove ha compiuto gli studi laureandosi in Giurisprudenza e specializzandosi in Diritto penale e Criminologia, si è trasferito a Firenze nel 2003. Per oltre trent’anni ha lavorato presso importanti Società autostradali quale responsabile della gestione dei contratti relativi ad appalti di lavori, servizi e forniture. Giornalista pubblicista, è autore di numerosissimi saggi su svariati temi di interesse per le imprese: dalla contrattualistica alle normative di semplificazione amministrativa e a quelle attinenti alle prescrizioni di sicurezza e di salute da attuare nei cantieri. Su appalti pubblici e normativa antimafia ha anche pubblicato tre libri.
  • Giuseppe Maresca

    Giuseppe Maresca è Capo Direzione V - Prevenzione dell’utilizzo del sistema finanziario per fini illegali.
  • Giuseppe Mele

    Studi tra Bologna, Firenze e Mosca.Già attore negli '80, giornalista dal 1990, blogger dal 2005. Consulente UE dal 1997. Sindacalista della comunicazione, già membro della commissione sociale Ces e del tavolo Cultura Digitale dell'Agid. Creatore della newsletter Contratt@innovazione dal 2010. Direttore Agenda news UilCom Capitale. Ha scritto Former Russians (in russo), Letture Nansen di San Pietroburgo 2008, Dal telelavoro al Lavoro mobile, Uil 2011, Digital RenzAkt, Leolibri 2016. E' in corso di uscita Renzaurazione.
  • Giuseppe Nigro

    Segretario Federazione Varese PSI
  • Giuseppe Saragat

    è stato un politico e diplomatico italiano, quinto Presidente della Repubblica Italiana e primo socialista a ricoprire la carica. Protagonista della convulsa storia italiana del secondo dopoguerra, leader storico della famiglia socialista e, in particolare, del Partito Socialista Democratico Italiano, Saragat fu anche Presidente dell'Assemblea Costituente, più volte vicepresidente del Consiglio dei Ministri e Ministro degli affari esteri; ambasciatore a Parigi. Come Capo dello Stato ha conferito l'incarico a quattro Presidenti del Consiglio: Aldo Moro (del quale ha respinto le dimissioni di cortesia presentate nel 1964), Giovanni Leone (1968), Mariano Rumor (1968-1970) ed Emilio Colombo (1970-1972); ha nominato quattro senatori a vita, Vittorio Valletta nel 1966, Giovanni Leone ed Eugenio Montale nel 1967 e Pietro Nenni nel 1970; e tre Giudici della Corte costituzionale, nel 1966 Luigi Oggioni, nel 1968 Vezio Crisafulli e nel 1969 Paolo Rossi.
  • Graziano Cioni

    Graziano Cioni ha svolto una intensa attività politica nell’amministrazione cittadina di Firenze di cui è stato a lungo Vice Sindaco; soprannominato “lo Sceriffo” per la sua incessante attività a favore della legalità, è stato Deputato e Senatore. Uscito di scena nel 2009, in pieno avvento Renzi, oggi è osservatore privilegiato sul suo profilo Facebook. I suoi post sono riprodotti “ufficialmente” da Pensalibero con l’assenso del loro autore.
  • Ilaria Masiero

    Ilaria Masiero è laureata in Discipline Economiche e Sociali e dottoranda in Economia presso la Fundação Getulio Vargas di San Paolo.
  • Il vecchio pazzo

    Poeta, drammaturgo e pittore, presente già all’età di 28 anni in circa 30 strutture museografiche internazionali -dal Tel Aviv Museum al Miami Museum (così che, in una corrispondenza, I. Antonova, Direttore del Puschin Museum di Mosca, ebbe a scrivergli: “Maestro credo che le sue opere allarghino la nostra conoscenza dell’arte italiana moderna” e Paolo Ricci “...pittore colto che ha il pregio di non mostrare la sua cultura” ) -presentò la sua prima produzione ad olio (che seguiva quella del “segno” grafico) presso la Galleria “la barcaccia” di Napoli nel 1970. Dedicatosi ad una intensa attività politico-sociale ed alla ricerca di una espressione estetica adeguata a consolidare e rappresentare la personale condizione esistenziale, produce “a vomito”, e per periodi, sino al 2006, isolandosi dal mercato per non esserne contaminato. Proteso alla costituzione di una fondazione, in funzione di questa si costituisce il “Comitato Fondazione Franchini” –cui aderisce, tra gli altri, Francesco De Martino (tra i maggiori storici contemporanei del diritto romano, già vice-Presidente del Consiglio e Segretario del PSI)-. Teorico del movimento socialista, franchini ha fondato, tra gli altri, il circolo “il ‘99”, il “premio giornalistico Buccico”, il “centro studi di politica mediterranea”, e, attento osservatore dei problemi dell’immigrazione, sin dal 1981, la “FILI ’99” –primo tentativo di sindacato europeo della immigrazione legale. Ha firmato, tra l’altro, l’inno “I socialisti”, con la musica del M° Enzo Amato.
  • Jean-Pierre Darnis

    Jean-Pierre Darnis è professore associato all'università di Nizza e direttore del Programma di ricerca su sicurezza e difesa dello IAI (Twitter: @jpdarnis).
  • Laura Fazzini

    Laura Fazzini, milanese, laureata in Lingue e Letterature Straniere con indirizzo in Scienze dell'Informazione e delle Comunicazioni Sociali. Cuore diviso da sempre tra l'amore per il giornalismo e le lingue straniere studiate: inglese, spagnolo e francese. Anni di esperienza in ufficio per poter dare sfogo all'utilizzo delle lingue menzionate, prevalentemente come Assistente di Direzione o Commerciale; qualche esperienza all'estero, traduzioni e interpretariato. Bisnonno tenore, nonno batterista, papà bassista cantante: tanto amore per la musica, passione per il canto, anni di coro alle spalle. Sposata, mamma felice di due bimbe, amore infinito per la famiglia; vulcano di idee, piena di voglia di fare e di progetti da realizzare. Oggi aspirante giornalista, per poter riunire le due parti del cuore, e poter dare libero sfogo sia alla passione per l'arte della scrittura che all'utilizzo delle lingue straniere.
  • Laura Mirachian

    Laura Mirachian, Ambasciatore, già Rappresentante Permanente presso l’Onu, Ginevra.
  • Lelio Lagorio

    Lelio Lagorio ha ricoperto imporanti incarichi amministrativi e politici quali Sindaco di Firenze, Presidente della Regione Toscana e più volte Ministro della Repubblica
  • Leonid Sevastianon

    Direttore esecutivo della Fondazione San Gregorio del Patriarcato di Mosca, consigliere politico di Hilarion e del Patriarca di Mosca e di tutte le Russie Kirill
  • Livio Caputo

    Giornalista e scrittore consigliere comunale a Milano dal 1997 al 2006, gia Direttore del quotidiano milanese "La Notte" (gruppo Rusconi) attualmente collabora al "Il Giornale" e ad una catena di giornali provinciali (Giornale di Brescia, Eco di Bergamo, Provincia di Cremona, Libertà di Piacenza, come editorialista di politica estera..
  • Livio Ghersi

    Livio Ghersi, laureato in giurisprudenza, è stato funzionario dell'Assemblea regionale siciliana, con la qualifica di Consigliere parlamentare. Oggi, pensionato, si dedica a studi di storia, filosofia, teoria politica.
  • Lorenzo Colantoni

    Lorenzo Colantoni è Junior Fellow presso loIAI
  • Lorenzo Kamel

    Lorenzo Kamel ha pubblicato "Arab Spring and Peripheries" (Routledge 2016) e "Imperial Perceptions of Palestine: British Influence and Power in Late Ottoman Times" (selezionato nella cinquina finalista del Palestine Book Award 2016).
  • Lorenzo Mariani

    Lorenzo Mariani è assistente alla ricerca dell’area Asia dello IAI, dove si occupa di Relazioni internazionali dell’Asia orientale.
  • Lorenzo Mossani

    Lorenzo Mossani, giornalista pubblicista dal 2006, ha diretto dal 2007 al 2010 il giornale online 055news.it e la rivista medica Healt Magazine. La sua vera passione è però il giornalismo sportivo, ambito nel quale ha collaborato e tuttora collabora con testate locali e nazionali. Coautore del saggio l'Amicizia edito da Aletti e della raccolta di poesie "verrà il mattino e avrà un tuo verso", ha pubblicato nel 2009 il libro "Non prendetemi solo a calci" dedicato al mondo della pallavolo. Attualmente collabora con il mensile Reporter ed è Ufficio Stampa per la Savino Del Bene, squadra militante nella serie A1 del Volley Femminile.
  • Lorenzo Romani

    Lorenzo Romani collabora con il Consiglio per le Relazioni Italia-Usa e con FIRSTonline.info, quotidiano di economia e finanza.
  • Lorenzo Vai

    Lorenzo Vai è ricercatore dello IAI e del Centro Studi sul Federalismo.
  • Luca Rampazzo

    Luca Rampazzo, laureato in giurisprudenza, è un imprenditore digitale, AD e cofounder di Leotech, libero professionista nel settore della comunicazione, copywrighter, commerciale e addetto stampa. Nel tempo libero appassionato di politica e di cultura economica. Tutelato dal WWF in quanto liberista e conservatore, sogna un giorno di poter uscire dalla riserva in cui viene protetto in questo paese dove il liberismo viene trattato gratuitamente dal SSN.
  • Luca Bagatin

    Nato a Roma il 15 febbraio 1979, blogger dal 2004 (www.lucabagatin.ilcannocchiale.it), collaboratore del quotidiano nazionale "L'Opinione delle Libertà" ed in passato de "La Voce Repubblicana", oltre che di riviste di cultura esoterica e Risorgimentale. Ha fondato nel maggio 2013 il pensatoio (anti)politico e (contro)culturale "Amore e Libertà (www.amoreeliberta.altervista..org - www.amoreeliberta.blogspot.it). E' autore dei saggi "Universo Massonico" con prefazione del prof. Luigi Pruneti; "Ritratti di Donna" con prefazione di Debdeashakti e di "Amore e Libertà - Manifesto per la Civiltà dell'Amore" con prefazione del principe Antonio Tiberio di Dobrynia. Presidente e fondatore del pensatoio (anti)politico e (contro)culturale “Amore e Libertà” www.amoreeliberta.blogspot.it
  • Luca Martinelli

    Nato a Siena nel 1964, vive a Prato dall’età di quattro anni. Prima cronista sindacale e politico per diverse testate, poi direttore di un settimanale economico locale, oggi lavora in un ufficio stampa istituzionale. A trent’anni la riscoperta di Sherlock Holmes: la particolarità del personaggi, una concezione del mondo e della vita, l’epoca storica in cui si svolgono i fatti lo affascinano al punto che, quando incontra “Uno studio in Holmes”, l’associazione degli scherlockiani italiani, non può che lasciarsi coinvolgere. Sulla rivista dell’associazione, “The Strand Magazine”, di cui oggi è direttore responsabile, ha pubblicato quattro racconti. Il palio di Sherlock Holmes è il suo primo romanzo.
  • Luca Summer

    Diplomato in pianoforte presso il Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze, si è laureato presso il Dipartimento di Storia della Musica presso l’Università di Firenze. Insegnante di Storia della Musica in varie scuole ed associazioni, è specializzato nei compositori del 19° e 20° secolo. Ha al suo attivo numerose pubblicazioni.
  • Luciano Pallini

    Economista, già sindaco di Pistoia, è direttore del Centro Studi della Fondazione Filippo Turati Onlus
  • Luciano Priori Friggi

    Laureato in Scienze Politiche, ha insegnato a lungo in Master post-laurea e tenuto corsi presso l’università di Perugia. Giornalista economico e politico. Ha pubblicato "Ricominciare da Bastiat", "Briganti contro l’Italia", curato "Machiavelli teorico delle crisi" (con Introduzione e Intervista a S.Bertelli), "Dante" di M. Monnier (Traduzione e Postfazione).
  • Lucia Pugliese

    Lucia Pugliese, fiorentina, è editore e titolare della casa editrice "Il Pozzo di Micene"
  • Luigi Oliveto

    giornalista e scrittore. Ha pubblicato i saggi: La grazia del dubbio (1990), La festa difficile (2001; 2003; seconda edizione accresciuta), Il paesaggio senese nelle pagine della letteratura (2002), Siena d'Autore. Guida letteraria della città  e delle sue terre (2004). Suoi scritti sono compresi nei volumi collettanei: Musica senza schemi per una società nuova (1977), La poesia italiana negli anni Settanta (1980), Discorsi per il Tricolore (1999). Arricchiti con propri contributi critici, ha curato il libri: InCanti di Siena (1988), Di Siena, del Palio e d’altre storie. Biografia e bibliografia degli scritti di Arrigo Pecchili (1988), Dina Ferri. Quaderno del nulla (1999), la silloge poetica di Arrigo Pecchioli L’amata mia di pietra (2002), Di Siena la canzone. Canti della tradizione popolare senese (2004). Così come è curatore, insieme a Carlo Fini, del libro di Pecchioli Chi la sa non la insegna. Raccolta di proverbi e modi di dire senesi (1995), dell’intervista di Mario Luzi realizzata per il calendario – libro Le Crete e la Val d’Orcia. Un terra di celeste stella (2000), dei volumi Mi guarda Siena con testi di Mario Luzi e immagini fotografiche di Pepi Merisio (2002) e Toscana Mater (2004) con testi di Mario Luzi e foto degli Archivi Alinari. Suoi anche i testi della guida Castelnuovo Berardenga. Storia, arte, natura e tradizioni (2007) e dell’album Indy e Lib (la “Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo” adatta per i bambini delle scuole elementari) giunto alla terza edizione. Oliveto è anche autore/sceneggiatore del documentario televisivo La città raccontata (2004) e, per la parte dei testi, del documentario Palio (2006) pubblicato in dvd. Nel 2007 ha curato il libro Qui sostò l’eroe. Garibaldi in terra di Siena (2007, primamedia editore). Nel 2011 ha scritto Giosué Carducci.Una vita da poeta e nel 2012 Giovanni Pascoli. Il poeta delle cose (primamedia editore). Da oltre dieci anni tiene una rubrica (Aforismi del giorno dopo) sul Corriere di Siena. Nel 2006 la sua attività pubblicistica trova un significativo riconoscimento con la menzione speciale al Premio giornalistico “Paolo Frajese”. È direttore responsabile di Sienalibri.it, portale di cultura e promozione libraria.
  • Magno Kark

    Magno Kark è Direttore del think tank OrdemLivre.
  • Marcella Dal Miglio

    Marcella Dal Miglio svolge la professione di giornalista da circa 10 anni come redattrice di cronaca, di politica, di costume, di cultura, di natura, di animali e di viaggi sul settimanale "L'Eco di Milano e Provincia" fondato nel 1968 e diretto da Roberto Fronzuti. Contemporaneamente da quasi 30 anni lavora e attualmente dirige l'azienda fondata dallo zio e poi amministrata dal padre, la ADP Idrosteril che si occupa di potabilizzazione dell'acqua e sterilizzazione dell'aria con la tecnologia dei raggi ultravioletti per gli acquedotti comunali, per le piattaforme del gruppo Eni e per la sterilizzazione dei prodotti di confezionamento e imbottigliamento di importantissime aziende alimentari italiane e internazionali.
  • Marcello Mancini

    Giornalista, già direttore del quotidiano La Nazione
  • Marco Antonio Patriarca

    Docente per l’Area Europea dell’Agenzia per lo Sviluppo delle Amministrazioni Pubbliche
  • Marco Calamai

    Marco Calamai è giornalista e scrittore.
  • Marco Di Donato

    Marco Di Donato è Dottore di Ricerca in Scienze Politiche e ricercatore presso l'Unimed (Unione delle Università del Mediterraneo).
  • Marco Gestri

    Marco Gestri è Professore di diritto internazionale nell’Università di Modena e Reggio Emilia e nella Johns Hopkins University, SAIS Europe
  • Marco Guidi

    Marco Guidi è giornalista esperto di Medio Oriente e Islam, a lungo inviato di Il Messagero, in Turchia e nel mondo arabo. Dalla sua fondazione insegna alla Scuola di giornalismo dell’Università di Bologna.
  • Marco Magnani

    Marco Magnani vive da circa 30 anni tra Italia e Stati Uniti. Fellow allo IAI e Senior Research Fellow alla Harvard Kennedy School, ha pubblicato “Sette Anni di Vacche Sobrie” (UTET), “Creating Economic Growth” (PalgraveMamillan) e “Terra e Buoi dei Paesi Tuoi” (UTET) e collabora con IlSole24Ore. In questo semestre insegna il corso Monetary Policy, Economic Growth and International Affairs a Scienze Politiche della LUISS (www.magnanimarco.com; twitter @marcomagnan1).
  • Marco Mayer

    Nell’arco degli ultimi trenta anni Marco Mayer ha svolto un’ intensa attività in campo internazionale, ricoprendo una molteplicità di ruoli : dalle relazioni commerciali alla promozione del Made in Italy, dalle operazioni civili e militari di pace alle attività di ricostruzione e riconciliazione post/conflitto; dall’emergenza umanitaria alla cooperazione allo sviluppo . Nell’ultimo decennio Marco Mayer ha messo a frutto la sua esperienza sul campo, dedicandosi prevalentemente alla ricerca ed all’insegnamento universitario presso l’Università di Firenze dove insegna “Politica Internazionale” Dal 2003 insegna, inoltre, “Responsibility to Protect” and Post Conflict Management al Master “Human Rights and Genocide Studies” , promosso dall’Università di Siena, Kingston University – Londra , Collegium Civitas – Varsavia, Universität Viadrina – Francoforte. . Dal 2011 partecipa, infine, al programma di ricerca “Global Governance Programme” promosso dal Robert Schuman Centre for Advanced Studies dell’Istituto Universitario Europeo di Fiesole.
  • Marco Solferini

    Legale di ADUC
  • Marco Zini

    Marco Zini laureato in farmacia all'Università di Firenze. Membro dell'Accademia Italiana di Storia della farmacia, si occupa dello studio del pensiero scientifico e delle relazioni fra musica e patologie.
  • Maria Mantello

    Presidente Associazione Nazionale del Libero Pensiero Giordano Bruno
  • Maria Rita Monaco

    Insegnante di lettere nelle scuole medie, alla fine degli anni settanta è tra i fondatori del Laboratorio Immagine Donna con il quale, sino al 2008, promuove festival cinematografici. Dal 1981 al 1987 è assistente in “Teoria e tecnica delle comunicazioni di Massa” del professor Baldelli presso l’Università di Firenze. Ha partecipato a progetti di educazione e comunicazione cinematografica e curato vari cineforum. Collaborato attivamente con la Biblioteca delle Donne di Soverato e con la Commissione Pari Opportunità di Catanzaro. Dal 2008 scrive recensioni di film e libri su Pensalibero.it
  • Maria Stefania Gelsomini

    Giornalista, responsabile comunicazione e promozione Liberilibri corso Cavour 33/a - 62100 MACERATA tel. 0733-232438, fax 0733 231750 ufficiostampa@liberilibri.it www.liberilibri.it
  • Marilisa Lorusso

    Marilisa Lorusso è Dottoressa in Democrazia e Diritti Umani, Cultrice di Storia dell'Europa Orientale, Facoltà di Scienze e Politiche, Università di Genova (marilisalorusso.blogspot.it).
  • Mario Arpino

    Ufficiale pilota in congedo dell’Aeronautica Militare, Mario Arpino collabora come pubblicista a diversi quotidiani e riviste su temi relativi a politica militare, relazioni internazionali e Medioriente. È membro del Comitato direttivo dello IAI.
  • Mario Rigli

    Nato a Terranuova Bracciolini il 7-7-49. Si è occupato di poesia e narrativa da sempre. Ha partecipato, con importanti riconoscimenti, a numerosi premi letterari nazionali e internazionali. Nel corso del 1985 ha pubblicato il volume di racconti “Laurine” presso l’Editore “La Ginestra” di Firenze, ha ottenuto la targa di rappresentanza alla decima edizione del Premio Casentino, il Primo Premio Assoluto al “Cardo d’Argento”, il 1° assoluto a Concorso Internazionale “Natale di Pace” a Roma. Per il complesso della sua attività gli è stato conferito il riconoscimento “Gli Etruschi” a Roma. Nel 1986 ha conseguito il Premio Speciale “Trofeo delle Nazioni” a Roma, il 2° ex-aequo per la poesia al concorso “Federico Garcia Lorca” , il 6° premio per la narrativa alla XVI edizione del premio “San Valentino” di Terni, il Trofeo di Rappresentanza alla undicesima edizione del “Casentino”, il 5° ex-aequo per la poesia al premio “Città di Cava”: Nello stesso anno gli è stato conferito il riconoscimento “I Protagonisti”. Nel 1995 ha pubblicato la raccolta poetica “Immaginato nettare” con l’editore carta verde e nel 1998 la raccolta poetica “A ticket to hell” a due mani con il figlio Filippo sempre per l’editore Carta Verde. Suoi lavori recenti sono “Schegge di Luna” pubblicato in arabo nel 2013 ad Amman in Giordania traduzione e prefazione del poeta e traduttore Nizar Sartawi. Una pubblicazione a Mombay sempre nel 2013 in lingua hindi da parte della poetessa e traduttrice Vijaya Kandpal. La traduzione e la prefazione per il poeta arabo candidato al nobel per la poesia Munir Mezyed del volume “Le uve della vigna del cielo” pubblicato in Italia da Albatros nel 2011. Ha partecipato come unico autore italiano alla antologia poetica internazionale “The second genesis” pubblicata a Waipur India. Nel 2014 è stato coautore del libro “Intelligenze per la pace” insieme a Gianmario Lucini per le edizioni CFR. Nel 2014 ha scritto la prefazione e illustrato il libro “Le luci del Pratomagno di Ulisse Giovannuzzi. Nel 2015 ha scritto la postfazione del volume : “Storia di una mattonella di graniglia” di Fernando Poccetti. Nel 2016 ha tradotto in Italiano e ha fatto la prefazione per il volume “The birth of a poet” del poeta libanese Mohammad Ikbal Harb edito da Inner Child Press (Usa) e ha partecipato con sue poesie alle antologie internazionali “Morocco” e “Aleppo” sempre edite da Inner Child. Nel 2017 si è tenuta una sua retrospettiva nella sala del Consiglio Comunale di Terranuova Bracciolini, di pittura, scultura, poesia, narrativa e musica di quarant’anni del suo lavoro. Nel novembre del 2017, come paroliere è uscito il suo CD “Poesie in Musica” musicato, arrangiato e cantato da Fabio Martoglio. Le sue poesie sono tradotte in inglese, francese, spagnolo, portoghese, macedone, russo, arabo, hindi, pagasinian, tedesco . Suoi racconti e poesie sono presenti in antologie e riviste. Come pittore e scultore ha partecipato a moltre mostre regionali e nazionali.
  • Mario Sassi

    Oltre trent’anni di esperienza nella gestione e nello sviluppo delle risorse umane, nella negoziazione e nelle riorganizzazioni/ristrutturazioni aziendali.
  • Marisa Brambilla

    Marisa Brambilla, di origini lombarde, vive ora stabilmente in Toscana, dove è stata per molti anni insegnante di Lettere, poi preside di Licei nell’area fiorentina, sempre impegnata a portare nella scuola progetti innovativi e sperimentali. È autrice di testi di narrativa e di ricerca storica e collabora a riviste e periodici su tematiche scolastiche e di attualità. Tra le opere storiche ricordiamo: Resistenza Liberale a Firenze, pubblicato nel 1995 per il 50° anniversario della Liberazione e 2 giugno 1946 - Il giorno della Repubblica. Croce e i liberali tra monarchia e repubblica, edito nel 2002, dedicato a Benedetto Croce nel cinquantenario della morte, Gli anni della ricostruzione (2011), Firenze e oltre. I liberali fiorentini negli anni Settanta 2016, tutte in collaborazione con Gianni Fantoni.
  • Marzio Siracusa

    " Studiato ho, ahimè, filosofia / studiato ho legge e medicina / e purtroppo anche teologia / intensamente, con aspra fatica! / Eccomi or qui, povero stolto, / senza aver nulla risolto / "
  • Massimiliano Giannocco

    Massimiliano Giannocco. Nato a Roma, lavora da anni nel settore petrolifero. Laurea in Economia Aziendale presso la Terza Università degli Studi di Roma e Master di II livello in Istituzioni Parlamentari “Mario Galizia” per Consulenti di Assemblea presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università Sapienza di Roma. Attualmente ricopre l’incarico di Consigliere nazionale, Segretario Provinciale di Roma e Vice segretario per il Lazio del Partito Liberale Italiano. I suoi articoli sono stati pubblicati anche da L'Opinione delle Libertà, Rivoluzione Liberale, Geopolitica, LiberalCafè, Modernizzare l'Italia, CapitaleXRoma, SigariAvana, UkPremier.
  • Massimo Codari

    Massimo Codari, dottore commercialista laureato alla Bocconi, è un politico milanese e lodigiano. Di cultura riformista per anni è stato Vicesindaco di Vizzolo Predabissi (Mi), capogruppo consiliare a Melegnano e già presidente del consiglio provinciale di Lodi ai tempi in cui il sindaco era l'attuale vicesegretario nazionale del Pd Lorenzo Guerini. In campo professionale è iscritto all'ordine dei dottori commercialisti di Milano ed è membro della commissione Enti Pubblici ed Analisi Socio Economiche e infine Presidente della stessa commissione all'ordine di Lodi. Iscritto all'Elenco dei Revisori degli Enti Locali presso il Ministero dell'Interno, svolge l'attività di revisione legale in qualità Revisore dei Conti di Comuni e Province e di membro di Collegi Sindacali di Aziende Socio Sanitarie Territoriali.
  • Massimo Campanini

    Massimo Campanini è un orientalista italiano, e uno dei più apprezzati storici del Vicino Oriente arabo contemporaneo, nonché storico della filosofia islamica.
  • Massimo De Simoni

    Giornalista, ha all'attivo esperienze di amministratore sia in società private che nel X Municipio di Roma Capitale. E' presidente di Associazione Etica.
  • Massimo Pittarello

    Giornalista, ostaggio di @ecisnetto, incursore ad @affariitaliani, cecchino di @publicpolicy  #gingerproblems [da Twitter]
  • Massimo Sandrelli

    Iscritto all’Ordine dei Giornalisti dal 1972, professionista dal 1984, Massimo Sandrelli ha collaborato con «Brivido Sportivo» e con il «Giornale d’Italia», è stato caposervizio al quotidiano «Il Nuovo», responsabile dei servizi sportivi di Radiolibera e Telelibera Firenze, caposervizio, vicedirettore e infine direttore del quotidiano «La Città», responsabile della programmazione sportiva di Retequattro (1983), caposervizio, vicecaporedattore e inviato speciale de «La Repubblica» (1988-1994). Dal 1994 al 1998 ha diretto la televisione locale del gruppo Cecchi Gori, Canale 10. È stato responsabile comunicazione di Federcalcio dal 1998 al 2000. Come produttore televisivo ha lavorato per Retequattro (programma Caccia al 13), per la Rai (Lezioni di calcio) e per l’emittente regionale Trv38, oltre che in documentari come La storia del calcio storico fiorentino o Biografia di Giorgio La Pira.
  • Matilde D'Alessandro

    Esperta in Ansia, Disturbi Associati e D.A.P. Napoli 320 7585631. smarrimenti@pensalibero.it
  • Matteo Brunelli

    Matteo Brunelli, Oxford European Affairs Society, Istituto Affari Internazionali.
  • Matteo Malacarne

    Matteo Malacarne, laureato in ingegneria civile e ambientale presso l’Imperial College di Londra, ha lavorato nel settore dell’Oil & Gas e all’European Political Strategy Centre della presidenza della Commissione europea; attualmente è Public Affairs Manager presso EU Strategy, società di consulenza in affari istituzionali europei.
  • Matteo Renzi

    Matteo Renzi è un politico italiano. È stato presidente del Consiglio dei Ministri della Repubblica Italiana dal 22 febbraio 2014 ed è segretario del Partito Democratico eletto alle elezioni primarie dell'8 dicembre 2013. E' stato per due mandati Presidente della Provincia e per uno Sindaco di Firenze.
  • Maurizio Careggio

    Ex supplente, ex bancario, ex sindacalista Ugl. Nato a Milano e suppone che ivi, un giorno, decederà. Nel mezzo, già assai ampio e a cavallo di due secoli: il lavoro per sopravvivenza, la testimonianza cocciuta, lo sdegno fecondo, l'assenza di ottimismo, la passione che talvolta si fa ironia, egoista come si dice siano tutti gli uomini. E' da tempo in attesa sulla sponda vana, ma non più impaziente dacché Roma non è più. Che varrebbe passare ora il Rubicone… C'è dell'altro? Certo: Possedere il cielo è nulla, conquistarlo è divino.
  • Maurizio Folli

    Maurizio Folli, avvocato fiorentino, è capolista del collegio Firenze tre della lista "Italia Europa Insieme" alle elezioni politiche del 4 marzo 2018
  • Maurizio Maggini

    Comitato per le celebrazioni di Amerigo Vespucci, Firenze
  • Maurizio Melani

    Maurizio Melani è Ambasciatore d'Italia.
  • Maurizio Turco

    Militante radicale dal 1979, ha fatto parte dei comitati nazionali di coordinamento delle campagne referendarie ed elettorali. Dal 1983 candidato alle varie elezioni nelle liste promosse dal Partito Radicale e da Marco Pannella. Arrestato nel 1985 ad Ankara per aver tentato una manifestazione nell'anniversario della bomba su Hiroshima, ha ricoperto numerosi incarichi in seno al Partito. Attualmente ne è rappresentante legale.
  • Mauro Banchini

    Nato sulla Montagna Pistoiese, dopo una esperienza nel mondo delle cooperative tra Pistoia e Firenze, è stato per anni giornalista presso il Consiglio Regionale della Toscana.
  • Mauro Del Bue

    Mauro Del Bue è un politico, giornalista e storico italiano. Già deputato per lo storico PSI e per il Nuovo PSI, attualmente è membro della Segreteria Nazionale del ricostituito PSI, direttore del quotidiano socialista Avanti!
  • Michael Braun

    Corrispondente del quotidiano berlinese Die Tageszeitung e della radio pubblica tedesca
  • Michela Mercuri

    C'è un modello italiano che ha fino ad ora scongiurato il fenomeno delle banlieue intrise di odio come a Parigi, o le Molenbeek della separatezza islamista come a Bruxelles. Si chiama immigrazione diffusa, un fenomeno che ha evitato che gli stranieri si concentrassero in enclave, spargendosi piuttosto sul territorio. Gli stranieri tra i mille campanili d'Italia Nel censimento del 2001 l’Italia contava poco più di 1,3 milioni di stranieri regolarmente residenti entro i suoi confini. Tutt’altra cosa rispetto agli oltre 5 milioni di oggi. Gli stranieri approdati in Italia non si sono addensati pesantemente attorno a tappe e mete definite, prefissate e al tempo stesso limitate, ma piuttosto dispersi tra le tante, le mille mete possibili, tra i mille campanili d’Italia. Una prima indicazione in questo senso si ricava dal numero di stranieri per 100 abitanti residenti nelle grandi ripartizioni geografiche italiane. In tutto il Centro-Nord, ovvero in 40 dei quasi 61 milioni di abitanti che conta l’Italia, il numero degli stranieri nella popolazione è compreso tra 10,6 stranieri per 100 abitanti al Centro e poco più di 10,7 nel Nord-Est. Nelle regioni del Centro-Nord si oscilla tra valori minimi attorno a 9 stranieri residenti ogni 100 abitanti di Liguria, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia (le regioni più periferiche) e massimi di 12,1 dell’Emilia-Romagna e 11,5 della Lombardia. Brescia, meta preferita dagli stranieri L’immigrazione - è risaputo - si concentra particolarmente nelle grandi città. Sono 45 le città italiane con più di 100 mila abitanti: rappresentano il 23,4 per cento della popolazione italiana e ospitano il 32,1 per cento degli stranieri residenti in Italia. Deve far riflettere che nelle grandi città con quasi un quarto della popolazione italiana non ci sia neppure un terzo degli immigrati residenti. Ancor più se si pensa che l’anima della graduatoria delle città con la più alta percentuale di stranieri sono proprio le città di 100-200 mila abitanti. Al primo posto troviamo infatti Brescia col 18,6% di stranieri residenti, al terzo posto Prato (17,9%). Dopo Milano (18,6%), al secondo posto, per trovare una città di almeno 300 mila abitanti occorre scendere fino all’11° posizione, occupata da Torino (15,4%), seguita da Firenze (15,2%) e Bologna (15%). Tra la 4° e la 10° posizione troviamo Piacenza, Reggio-Emilia, Vicenza, Bergamo, Padova, Parma e Modena. Dopo il terzetto composto da Torino, Firenze e Bologna, abbiamo ancora altre città della provincia italiana del Centro-Nord. Roma è soltanto 18°, addirittura 27° Genova. La caratteristica diffusiva del modo italiano di incorporare l’immigrazione si conferma passando alle medio-piccole città italiane di 50-100 mila abitanti. Nella tavola 1 si sono prese in considerazione solo le città del Centro-Nord, dove gli indicatori dell’immigrazione sono più alti. E si vede come passando dalle città grandi e medio grandi a città più piccole di 50-100 mila abitanti si registra soltanto una debole contrazione della percentuale degli stranieri residenti. Meno rischio di enclave e ghetti Analizzare la distribuzione degli stranieri all’interno delle città di Milano, Torino e Roma aiuta a fare comprende perché l'Italia è meno esposta al fenomeno della ghettizzazione. La scelta di queste tre sole città è praticamente obbligata in quanto, per aversi una forte problematicità/pericolosità sociale legata all’addensamento eccessivo dell’immigrazione, occorre che (1) il tasso di residenti stranieri sia almeno relativamente elevato e (2) le città particolarmente grandi. A Roma la massima percentuale di immigrati si ha nel centro storico, e si tratta di immigrati dai paesi ricchi occidentali. Il 20 per cento di immigrati non si riscontra, invece, in alcun altro municipio romano. A Milano la percentuale di stranieri supera il 20% nella zona 2 (28,1%) e nella zona 9 (23,2%), mentre a Torino la percentuale del 20% è superata nella circoscrizione 6 (23,2%) e nella circoscrizione 7 (21,4%). A Milano con la sola, peraltro blanda, eccezione degli stranieri filippini della zona 2, nessuna nazionalità vanta un numero di residenti che supera il 5% della popolazione delle zone. A Torino è mediamente più forte la provenienza africana, che nella circoscrizione 6 arriva nel suo complesso all’8-9% della popolazione, ma dove la componente principale, quella che viene dal Marocco, è pari al 5% degli abitanti della zona. In sostanza, l’analisi delle nazionalità degli stranieri nelle aree a maggior rischio delle grandi città italiane a più alta concentrazione di stranieri conferma che il carattere diffusivo dell’immigrazione in Italia spinge anche nel senso di differenziare le nazionalità degli stranieri internamente a queste aree, evitando quell’effetto enclave, e di estraniazione dal contesto urbano, che cela i maggiori rischi di pericolosità dell’immigrazione nelle aree urbane. Sono proprio gli assetti economico-produttivi dell’Italia, la struttura e la localizzazione delle sue attività, aziende, imprese, vocazioni imprenditoriali a funzionare da elemento equilibratore di un’immigrazione che non si agglutina ma piuttosto si scioglie sul territorio, tra comuni e città, in qualche modo stemperandosi e meglio prestandosi all’integrazione.
  • Michele Busanero

    Sono nato a Firenze nel 1977, ho frequentato la scuola alberghiera Aurelio Saffi e fin da subito ho iniziato la mia carriera nel settore della ristorazione, durante gli inverni ero sempre in giro per ville ad occuparmi di catering ed invece durante le estati non appena potevo scappavo e andavo ad affrontare stagioni al mare... mi sono sempre divertito ed ho avuto grandissima fortuna, lavorando con grandissimi professionisti che mi hanno insegnato, il primo fu senza dubbio Mauro, mio professore di sala e mio Maitre durante gli inverni; una volta diplomatomi sono partito per la prima stagione invernale, poi mi sono trasferito in Uk dove ho vissuto per un anno e mezzo, lavorando come "Casino Dealer"; essendo da sempre grandissimo appassionato di montagna e di sci ho sentito il bisogno di tornare in patria e mi trasferii in Valtellina, vallata che mi ha ospitato per ben 12 anni, e dove ho conosciuto mia moglie e dove sono nate le mie figlie. Ho passato questi lunghi anni a lavorare nella ristorazione (con una parentesi di due anni da fotografo) nel ristorante che ho aperto appunto con mia moglie e in molti bar, ristoranti e alberghi tra Bormio e Livigno, dove ho trascorso gli ultimi due meravigliosi anni, facendo il direttore di sala in un bellissimo alberghetto di poche suite, l' Hotel Camana Veglia, dove sono potuto crescere professionalmente, anche grazie al gruppo di lavoro che si era formato. Durante i primi anni del nuovo millennio ho frequentato i corsi AIS e mi sono diplomato Sommelier Professionista, lavoro e passione che mi porto dietro da molto tempo e adesso tornato a Firenze dopo tutto questo temo, dopo un breve, ma intenso, trascorso presso l' Harry's Bar, storico ristorante e american bar della movida fiorentina, ho rilevato con la mia signora il Caffe Desiderio, piccolo locale in piazza a Settignano, un bar, bistrot, enoteca e gastronomia, dove esprimo il mio estro e le mie passioni...
  • Michele Citro

    Michele Citro, classe 1987, filosofo, pubblicitario ed editore salernitano. Si laurea a La Sapienza di Roma, prima in Filosofia e, successivamente, in Filosofia Politica, della Comunicazione e della Scienza con il voto di 110/110 cum laude. Durante gli anni universitari svolge ricerche in materia di filosofia politica, storia delle dottrine politiche e linguistica presso le Università La Sorbonne, Harvard e l'EHESS. Nel 2012 consegue un Master in Marketing e Comunicazione specializzandosi in Relazione Pubbliche Internazionali presso Ateneo Impresa di Roma. Tra il 2012 e il 2014 lavora per la multinazionale americana di pubblicità Young&Rubicam come copywriter e account, per l'Ambasciata Italiana di Parigi in qualità di assistente al consigliere per la Comunicazione e Promozione del Made in Italy e, infine, per l'agenzia di comunicazione integrata Studio8 adv come direttore creativo. Dal 2015 gestisce un'agenzia pubblicitaria, è docente di Marketing presso IUDAV (Istituto Universitario di Animazione e Videogiochi) e presidente dell'Associazione Culturale e Casa Editrice "Edizioni Paguro". È, inoltre, autore di due libri: "Riflettete storicamente la democrazia attraverso Marcel Gauchet", presente nella collana Teoria Politica di Aracne Editrice e "La libertà. Tra uomo e cittadino", presente nella collana Laboratorio di politica della medesima casa editrice.
  • Michele Donno

    Professore Universitario, storico, scrittore, autore di libri sulla storia della socialdemocrazia italiana.
  • Michele Nones

    Michele Nones è Direttore del programma Sicurezza e Difesa dello IAI.
  • Michele Pesante

    Associazione Tratturi e Transumanze
  • Mirco Antonio Mannucci

    Mirco Antonio Mannucci e', nel neologismo che ha coniato lui stesso, un olomatico, ovverossia quella sottospecie di polimatico che lotta incessantemente per collegare i fili intricati di molteplici interessi in un tutto organico. Matematico, scrittore, poeta a tempo perso, viaggiatore impentitente, praticante delle arti cinesi interne, waldgänger, edonista ascetico, imprenditore tardivo ma caparbio, esperto di architetture software e di intelligenza artificiale, Mannucci ha lasciato dietro di se' i confini artificiali della cosiddetta cultura per raggiungere la zona crepuscolare dove inizia la Grande Opera. Mirco Mannucci vive a Washington Dc da molti anni. E' l' autore di due libri ed e' ora impegnato in numerosi progetti (inter alia una rivoluzionaria piattaforma social, un testo di alchimia, e un romanzo di fantascienza filosofica). Puo' essere contattato via doctonymistero@yahoo.com
  • Mirko Bellis

    Mirko Bellis, Laurea in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, Università di Trieste, Master in Comunicazione e conflitti armati presso la Università Complutense di Madrid, è regista, sceneggiatore di documentari e giornalista.
  • Natalino Ronzitti

    professore emerito di Diritto internazionale (Luiss Guido Carli) e Consigliere scientifico dello IAI.
  • Nathalie Tocci

    Nathalie Tocci è vicedirettore dello IAI.
  • Nello Del Gatto

    Nello del Gatto, dopo aver lavorato come giornalista di nera e giudiziaria nella provincia di Napoli seguendo i più importanti processi di camorra, si è dedicato agli Esteri. Nel 2003 era alla stampa della presidenza italiana del consiglio dell'Ue; poi 6 anni in India come corrispondente per l'Ansa e successivamente a Shanghai con lo stesso ruolo (Twitter: @nellocats).
  • Nicola Cariglia

    Nicola Cariglia ha svolto un'intensa attività giornalistica in RAI, dove entra nel 1970. Per vari anni è stato Vice Direttore della Direzione Esteri RAI (auttalmente RAI International), Direttore della Sede di Pescara e Direttore della Sede RAI per la Toscana. Ha avuto anche una importante parentesi politico-amministrativa, ricoprendo tra gli altri incarichi quello di Vicesindaco di Firenze e Presidente della Società di gestione dell'Aeroporto di Firenze. Dal 2002 è Presidente e co-fondatore del Gruppo dei Centouno e Direttore di PensaLibero.it Dal 2009 è Presidente della Fondazione Filippo Turati, Ente Morale Onlus associato alle Nazioni Unite.
  • Nicola Casarini

    Nicola Casarini, responsabile di ricerca Asia, Istituto Affari Internazionali (IAI).
  • Nicola Pedde

    Nicola Pedde è Direttore dell'Institute for Global Studies, School of Government.
  • Nicolò Costa

    Nicolò Costa è dal 2005 professore associato di Sociologia del turismo e dello sviluppo locale presso l’Università Tor Vergata di Roma, già con lo stessa qualifica a Milano Bicocca (2001-2005). Tra i suoi interessi di ricerca: sociologia del turismo e dello sviluppo locale, marketing territoriale per il turismo, comunicazione turistica, progettazione e gestione di piani di sviluppo locale. Autore del volume "Turismo e terrorismo jihadista. I valori liberali della vita mobile e i nuovi nemici della società aperta" per Rubbettino, 2016
  • Nicolò Sartori

    Nicolò Sartori è responsabile di ricerca e coordinatore del Programma Energia dello IAI
  • Onofrio Spinetti

    Onofrio Spinetti laureato in giurisprudenza all’Università degli Studi di Bari con una tesi in diritto internazionale dal titolo “Le ONG e il soccorso in mare”.
  • Oscar Bartoli

    Oscar Bartoli, Avvocato, giornalista pubblicista, collabora con molti media italiani. Risiede negli Stati Uniti dal 1994 e vive tra Washington D.C. e Los Angeles. Ha lavorato per molti anni nel gruppo SMI,leader europeo nel settore metalli non ferrosi, successivamente nell'IRI come responsabile dei contatti con i media e in seguito direttore IRI USA. Ha insegnato per dieci anni alla scuola di giornalismo della Luiss e per due anni alla Catholic University di Washington DC. Tiene un corso sulla comunicazione nel Master di Relazioni Internazionali dello IULM di Milano. Da giovane, per pagarsi gli studi ma, soprattutto, perche' gli piaceva, ha lavorato come chitarrista - cantante suonando nelle case del popolo, circoli cattolici, night clubs, radio e televisione. Gli articoli per la rubrica Pillole d'Oltreatlantico sono pubblicati dal blog Letter from Washington DC
  • Oscar Giannino

    Giornalista. Fondatore di FARE per Fermare il declino
  • Roberta Boriosi

    Roberta Boriosi nasce nel 1962 a Città di Castello, dove consegue la Maturità Classica. Nel 1983 parte per un viaggio di otto mesi in Bolivia, esperienza descritta nella sua prima pubblicazione del 1984. Nel 1986 entra nella Polizia di Stato, tra le prime donne nel ruolo di Agente, e presta servizio da Bolzano a Catania. Dal 2004 pubblica in Italia e in Francia testi di narrativa e di teatro con lo pseudonimo di Minever Morin. Non è presente in alcuna rete di socializzazione, per cui eventuali profili virtuali intestati al suo nome o allo pseudonimo sono da considerare non riconducibili a lei.
  • Padre Giuseppe Pagano

    Priore della Basilica di Santo Spirito di Firenze
  • Paola Bonci

    Cavrigliese, classe 1964. Docente di Lettere nella scuola secondaria di II grado a San Giovanni Valdarno. "Penna d'Oro" ....in tenera età: ama scrivere; soprattutto di poesia.
  • Paola Caridi

    Paola Caridi è analista e scrittrice, autrice di “Gerusalemme senza Dio. Ritratto di una città crudele” (Feltrinelli 2013).
  • Paola Caridi Azzurra Meringolo

    Paola Caridi è analista e scrittrice, autrice di “Gerusalemme senza Dio. Ritratto di una città crudele”, Feltrinelli 2013 (@invisiblearabs). Azzurra Meringolo è ricercatrice presso lo IAI e caporedattrice di Affarinternazionali. Coordinatrice scientifica di Arab Media Report. Potete seguirla sul suo blog e su twitter a @ragazzitahrir.
  • Paolo Armaroli

    Già professore ordinario di Diritto pubblico comparato e docente di Diritto parlamentare nell’Università di Genova, è stato deputato al Parlamento dal 1996 al 2001 e ha pronunciato più di mille discorsi. Ha pubblicato tra l’altro libri sul presidente della Repubblica, sulla governabilità, sulla grazia a Sofri, un vero intrigo costituzionale, e sullo strano caso di Fini e il suo doppio. Negli ultimi quarant’anni ha scritto quattromila articoli sui più importanti giornali nazionali: Il Tempo, il Giornale, Corriere della Sera, Il Messaggero, La Nazione, Libero, La Voce, Il Secolo XIX. Collabora al “Corriere fiorentino”, supplemento quotidiano del Corriere della Sera.
  • Paolo Ciampi

    Nato a Firenze nel 1963, giornalista professionista dal 1993 e scrittore, Paolo Ciampi è stato redattore sportivo e di cronaca giudiziaria a «La Città-Gazzetta di Firenze», corrispondente per la Toscana di quotidiani nazionali, da «Il Giornale» a «Il Manifesto», collaboratore di altri come «Il Secolo XIX», «Il Tirreno», «Il Corriere dello Sport-Stadio». Ha lavorato per periodici come «Firenze, ieri, oggi e domani» e «Toscana Qui» e diretto il mensile «Contrasti». Da molti anni è assunto come giornalista all’ufficio stampa della Regione Toscana. Si divide tra la passione per la letteratura di viaggio e la curiosità per i personaggi dimenticati nelle pieghe della Storia. Per Polistampa ha pubblicato, tra l’altro, Gli occhi di Salgari (Premio Castiglioncello per la biografia) e Il poeta e i pirati. Dal suo romanzo Un nome (Premio Villa Morosin)...
  • Paolo de Anna

    Paolo de Anna (Firenze, 1950), laureato in giurisprudenza, è un giornalista professionista che ha lavorato a lungo nelle televisioni e nei quotidiani, cronista e redattore di politica, attualità e cultura per 28 anni nel quotidiano “La Nazione”. Appassionato delle storie e dei personaggi della sua città, ha scritto “Novecento di bronzo” sui segreti delle statue della fonderia Vignali, “Raffaello Romanelli, il Cellini del Novecento” sulla figura e le opere sparse per il mondo dello scultore noto per il busto sul Ponte Vecchio. Con Lidia del Duca ha pubblicato “Le guerre del Paradiso” sulla vita del monument man Bruno Bearzi, il restauratore delle Porte del Battistero e dei maggiori bronzi del Rinascimento.
  • Paolo Donadio

    Ricercatore di Linguistica inglese della Federico II, Napoli. Si occupa dei fenomeni di ibridazione del discorso politico e dell’interazione tra lingua e identità politica (Il partito globale. La nuova lingua del neolaburismo britannico, Franco Angeli 2005).
  • Paolo Galassi

    Presidente di A.P.I.
  • Paolo Guzzanti

    Paolo Guzzanti è un giornalista, politico e saggista italiano.
  • Paolo Marini

    Paolo Marini è nato a Siena nel 1965 e vive a Firenze da oltre trent'anni. Laureato in giurisprudenza nel 1991, dopo una intensa militanza politica nel Partito Liberale (1984-1993) ha scelto di impegnarsi al di fuori del sistema dei partiti. Appassionato di arte, letteratura, filosofia e diritto, ha pubblicato “Dal patto al conflitto” (1999) - critica radicale alla concertazione e ai suoi riti - e due volumi di poesia - “Pomi Acerbi” (1997) e “All'oro” (2011) -, oltre a numerosi articoli, nell'arco di oltre 15 anni, per varie testate. Avvocato civilista e consulente di imprese, ha inoltre al suo attivo pubblicazioni e contributi in materia di responsabilità amministrativa di enti e persone giuridiche, di diritto e procedura civile e di normativa 'privacy'.
  • Paolo Vannini

    Laurea in scienze politiche, giornalista professionista dal 1998, ha lavorato nei quotidiani La Nazione e Il Giornale della Toscana (edizione toscana de Il Giornale), è stato responsabile dell'Ufficio comunicazione del Comune di Firenze, caporedattore dell'agenzia di stampa Toscana daily news, cofondatore e vice direttore del settimanale di informazione locale Metropoli. Ha lavorato presso l'Ufficio stampa di Confindustria Toscana, ha collaborato e collabora per diverse testate giornalistiche cartacee e on line - fra queste il Sole 24 ore centronord, Il Corriere Fiorentino (edizione toscana del Corriere della Sera), Radio Radicale - si occupa di uffici stampa e ghost writing.
  • Pia Locatelli

    Presidente Internazionale Socialista Donne
  • Pier Franco Schiavone

    Laureato a Milano presso l'Università Statale in giurisprudenza, ha iniziato, subito dopo la laurea, a lavorare presso una compagnia di assicurazioni in qualità di formatore. È stato poi assunto presso una associazione di CONFINDUSTRIA, Assinform, di cui è divenuto segretario. Dal 1994 è funzionario, a Milano, presso AICEP, l'Ufficio commerciale del Portogallo, i servizi commerciali dell'Ambasciata del Portogallo.
  • Pieraldo Ciucchi

    Pieraldo Ciucchi, socialista, è stato sindaco del Comune di Reggello (Firenze) e più volte Consigliere Regionale della Toscana. Dopo lo scoglimento del PSI ha aderito aderito ai Socialisti democratici Italiani, dei quali è stato segretario regionale, e successivamente ha aderito al nuovo Partito Socialista.
  • Pietro Barabaschi

    Barabaschi, ingegnere elettronico, ha iniziato la sua carriera con il progetto JET per poi unirsi al team ITER di San Diego nel 1992. Da marzo 2006 è stato vice Project Leader e successivamente direttore della divisione Design Integration del team internazionale ITER nella sede tedesca di Garching. Dal 1 marzo 2015 è direttore di Fusion 4 Energy (F4E), l’organizzazione UE che gestisce il contributo Europeo al progetto ITER.
  • Pietro Di Muccio de Quattro

    Giornalista, già consigliere nazionale del PLI e deputato al parlamento, è stato Consigliere politico del Ministro della Difesa Antonio Martino. E' membro del Comitato Scientifico Società Libera
  • Pietro Yates Moretti

    Vicepresidente Aduc
  • Primo Mastrantoni

    Segretario ADUC
  • Renzo Mattei

    Trattasi con tutta evidenza di una pseudonimo, dietro il quale si cela un personaggio italiano che vive da tantissimi anni a Londra e gode, sulle non esaltanti vicende italiane, di un osservatorio tanto distaccato quanto autorevole. Pensalibero si augura di poter godere della sua collaborazione se non con continuità con frequenza almeno pari alla qualità dei suoi interventi (n.c.).
  • Riccardo Alcaro

    Riccardo Alcaro è responsabile di ricerca dello Iai e non-resident fellow presso la Brookings Institution di Washington. Di recente ha pubblicato una serie di raccomandazioni al governo italiano su come reagire alle proposte di riforma di Cameron.
  • Riccardo Cappello

    Avvocato, ha ricoperto vari ruoli a livello universitario, tra i quali docente di Istituzioni di Diritto Pubblico alla Luiss e di Diritto comunitario all’Università della Calabria. Ha tenuto numerosi seminari su concorrenza, mercato e professione legale presso il Centro Estero della Camera di Commercio del Lazio, SIOI, ISEP, Scuola di Liberalismo. Ha fondato e presiede l’Associazione Giuristi e Consulenti Legali (AGICONSUL) aderente a Confindustira Servizi Innovativi e Tecnologici. Presiede l’associazione Amici della Fondazione L.Einaudi. Collabora con numerosi quotidiani nazionali e locali. Una raccolta di suoi scritti tratti da riviste specializzate e stata pubblicata da ScriptaWeb con il titolo La fatica di essere globali. La sua ultima opera pubblicata è “Il Cappio” edita da Rubbettino.
  • Riccardo Pennisi

    Riccardo Pennisi è collaboratore di Limes, Ispi, Il Mattino e coordinatore delle tematiche europee presso Aspenia.
  • Riccardo Perissich

    

Riccardo Perissich, già direttore generale alla Commissione europea, è autore del volume “L'Unione europea: una storia non ufficiale”, Longanesi editore.
  • Rita Sabelli

    responsabile Aduc aggiornamento normativo
  • Roberto Cappiello

    responsabile Aduc Tutela del Risparmio – aduc.it
  • Robert Cooper

    Sir Robert Cooper è un diplomatico inglese e Special Advisor della Commissione Europea. Membro dell’European Council on Foreign Relations, ha lavorato nelle ambasciate britanniche di Tokyo e Bonn.
  • Roberto Caputo

    Roberto Caputo è un politico milanese, per più legislature è stato consigliere comunale a Milano e Assessore alla Cultura e allo Sport nella giunta del sindaco Paolo Pillitteri nelle fila del Partito socialista italiano. Ha ricoperto poi la carica di Presidente del Consiglio Provinciale di Milano durante la presidenza di Ombretta Colli e quindi Vicepresidente dello stesso con la giunta di Guido Podestà sino all'avvento della Città Metropolitana. Ha alle spalle anche una intensa attività pubblicistica incominciata prima con le raccolte di poesie, poi con i racconti sulla "Mala" a Milano, infine con una serie di romanzi noir metropolitano che ha scritto a quattro mani con la giornalista Nadia Giorgio.
  • Roberto Aliboni

    Roberto Aliboni è consigliere scientifico dello IAI.
  • Roberto Biscardini

    Roberto Biscardini è un architetto e politico italiano. È stato Segretario regionale lombardo prima del PSI e poi dello SDI dal 1992 al 2004. È attualmente membro della Segreteria Nazionale del PSI.
  • Roberto Fronzuti

    Fronzuti Roberto, editore e giornalista. Nel 1967 Inizia l’attività giornalistica collaborando con varie testate. Nel 1968 Fonda e tuttora dirige il settimanale d’informazione “L’Eco di Milano e Provincia”. Ha fondato le riviste di settore mensili, “Stampare” e la pubblicazione “F & C Magazine” tradotta anche in inglese e spedita in altri paesi. Dal 1970 al 1980 ricopre incarichi a livello amministrativo nel Comune di San Donato Milanese, nel ruolo di assessore alle Finanze e Commercio. Nel 1992, su nomina del Presidente dell’0rdine dei Giornalisti, entra nel Consiglio di Presidenza dell’Istituto per formazione al Giornalismo Carlo De Martino. Dal 1992-1997, viene eletto nel Consiglio direttivo dell’Associazione Lombarda dei giornalisti. Dal 1997 ad oggi, è Segretario Nazionale della Associazione onlus “Tribunale per la Tutela della Salute”. Ad oggi, Editorialista del settimanale on-line www.pensalibero.it, dal 1 gennaio 2016 è stato nominato direttore de Il Globulo, la rivista dei Donatori di Sangue dell'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano.
  • Roberto Iannuzzi

    Roberto Iannuzzi è ricercatore presso l’Unimed (Unione delle Università del Mediterraneo). È autore del libro “Geopolitica del collasso. Iran, Siria e Medio Oriente nel contesto della crisi globale (Twitter: @riannuzziGPC).
  • Roberto Nigido

    Roberto Nigido è Ambasciatore d’Italia.
  • Roberto Riviello

    Insegnante, risiede nel Valdarno fiorentino. Commenta la politica italiana su Pensalibero.it e scrive racconti per radio poi diventati sceneggiati e testi teatrali messi in scena come regista. Ha al suo attivo anche un film sulla vita di un grande poeta toscano poi finito in manicomio.
  • Roberto Zadra

    Roberto Zadra dirige la sezione difesa missilistica della Nato e presiede il gruppo di lavoro politico-militare dedicato allo sviluppo del progetto. Dal 2010 al 2014 ha presieduto il gruppo di lavoro Nato-Russia dedicato alla difesa missilistica.
  • Rocco Martino Maugeri

    Delegato Aduc di Roma Consulente fiscale e tributario
  • Romana Allegra Monti

    Vice Direttore CIVICO20NEWS
  • Romeo Orlandi

    Romeo Orlandi è Sinologo, economista, Professore di Economia dell’Asia Orientale all’Università di Bologna.
  • Rosario Amico Roxas

    La parte più significativa della mia vita lavorativa l'ho trascorsa in Tunisia, quale consulente presso il locale ministero per lo sviluppo economico. Dopo 15 anni di Tunisia, avendo anche girato in lungo e in largo per l'Africa settentrionale e sub-saharana, nonchè Vicino Oriente, ho conosciuto profondamente l'Islam e la mentalità araba, elementi che hanno rafforzato taluni convincimenti appresi nei miei studi di filosofia a La Sapienza di Roma, ai tempi di U. Spirito, Lombardi, G. Calogero etc.etc. In Tunisia, a seguito del lavoro svolto al ministero, sono stato incaricato di tenere alcuni corsi di marketing sociale, presso l'Università La Mannouba. Mi sono occupato, anche con pubblicazioni, del Magistero sociale della Chiesa, con analisi dettagliate di varie encicliche. Adesso a 74 anni, faccio il nonno in servizio permanente effettivo, anche se non disdegno di scrivere ciò che penso, con la speranza di essere utile a qualcuno, senza nuoceve a nessuno.
  • Sabrina Maio

    Funzionario in un ente pubblico con una laurea in giurisprudenza, con una nascosta vocazione ad essere un vaso di coccio tra vasi di metallo per viverne la sfida ed uscirne integra. Appassionata di viaggi e di letture e parole che coniugo e combino spesso liberamente tra di loro per raccontare su vari blog. Mi reputo una viaggiatrice nel profondo, tanto da considerare viaggio anche il giro dietro l'angolo. Di questi amo narrarne l'esperienza e gli incontri, in particolar modo, le piccole storie di persone semplici che, solo apparentemente, hanno meno da esprimere.
  • Sabrina Faller

    Sabrina Faller, fiorentina, è giornalista presso la RSI, Radiotelevisione Svizzera.
  • Sàntolo Cannavale

    Laureato in Economia e Commercio, vanta una grossa esperienza nell'ambito bancario. Ha scritto numerosi articoli a sfondo economico-finanziario. Nel 1992 ha pubblicato “Bot, Cct, Btp: Chi salderà il conto? Debito pubblico e riforme elettorali. Crisi dell’Est europeo e riflessi sull’economia italiana”.
  • Sara Bonotti

    Sara Bonotti, Programme Manager Human Dimension, Organization for Security and Co-operation in Europe (Osce), Programme Office in Astana.
  • Sergio Casprini

    Fiorentino, è laureato in architettura. Militante nei gruppi della sinistra rivoluzionaria (Potere Operaio), nei primi anni 70 inizia l’attività di insegnamento, prima nelle scuole medie e successivamente, abilitatosi in Storia dell’Arte, nelle scuole di indirizzo artistico. Con l’insegnamento prende progressivamente coscienza del suo ruolo professionale fuori da ogni logica ideologica, per cui si allontana dalle posizioni estremistiche di sinistra degli anni giovanili e si avvicina sempre di più a posizioni liberal-democratiche. E’ tra i fondatori, negli anni 80, della Gilda degli Insegnanti, associazione che cerca di tutelare la valenza professionale dei docenti e, nel dicembre 2005, del Gruppo di Firenze per la scuola del merito e della responsabilità. E’ vicepresidente del Comitato Fiorentino per il Risorgimento, del cui sito è direttore.
  • Sergio Sarri

    Grossetano di origine, Sarri vive attualmente a Bormio e svolge attività di grafico. Massone dichiarato, ha pubblicato diversi libri di vignette proprio su questa Istituzione.
  • Silla Cellino

    Silla Cellino. Ha smesso di occuparsi di politica attiva dai primi anni 80 e da allora si è dedicato principalmente alla sua professione di consulente del lavoro. Prima però, fin da giovanissimo, si era impegnato molto, come vicesegretario nazionale dei giovani socialisti e poi come membro del comitato centrale del psi. Acqua passata, ma resta la curiosità per interessarsene quanto basta. E' in rete anche su http://ionis56.blogspot.com
  • Silvia Colombo

    Silvia Colombo è ricercatrice dello IAI.
  • Simona Bonfante

    37 anni, siciliana, giornalista e blogger, si è fatta le ossa di analista politico nei circoli neolaburisti durante gli anni di Tony Blair. Dopo un periodo in Francia alla scoperta della rupture sarkozienne, è recentemente rientrata a Milano dove, oltre a scrivere per varie testate online, si occupa anche di comunicazione politica, per lo più come ghostwriter.
  • Simona Buracci

    Redazione ToscanaLibri.it
  • Simone Romano

    Simone Romano è ricercatore dello IAI.
  • Simonetta Losi

    Simonetta Losi è nata a Siena il 18 febbraio 1963. E' laureata in Lettere e lavora come collaboratore ed esperto linguistico all'Università per Stranieri di Siena. All'attività di insegnamento accompagna quella di aggiornamento e formazione professionale per docenti di italiano all'estero. E' giornalista pubblicista e collabora a varie testate.
  • Simonetta Michelotti

    Simonetta Michelotti, Dottore di Ricerca all’Università di Siena, è autrice di numerose pubblicazioni, tra le quali ricordiamo: “L’ombrello di Depretis, la politica estera dell’Italia al congresso di Berlino, 1875-1878 – Nuova Immagine Editrice, Siena, 2002”; “Stato e Chiesa. Ernesto Rossi contro il clericalismo. Una battaglia per la democrazia – Editrice Rubbettino, Soveria Mannelli, 2006”; “Luigi Settembrini, l’ergastolo di Santo Stefano – A cura di Riccardo Navone, con introduzione di S.M., Editrice L’ultima spiaggia, Ventotene, 2010”.
  • Stefania Craxi

    Stefania Craxi è una politica italiana, già sottosegretario agli Esteri, deputata della Repubblica e presidente dell'associazione Riformisti Italiani. Stefania Craxi è figlia dell'ex Presidente del Consiglio Bettino Craxi e sorella di Bobo. Imprenditrice nel mondo della televisione, lascia la carriera di produttore televisivo nel 2000. Dalla morte del padre, si è sempre impegnata, anche con la creazione della Fondazione Craxi, di cui è presidente onoraria, nella difesa della memoria del leader socialista, attraverso centinaia di articoli e convegni, nonché con la realizzazione di diversi film e documentari.
  • Stefano Maullu

    Stefano Maullu , parlamentare europeo dal 2015, inizia la sua carriera con la gavetta in Consiglio di Zona (nel 1993) dopo la quale entra in Consiglio Comunale a Milano dove Presiede della Commissione Urbanistica. Nel 2000 viene eletto in Regione Lombardia, s'interessa subito di Europa alla guida delle Commissioni regionali in materia di politiche comunitarie, realizzando la piattaforma “Europa facile”, un vademecum per aiutare gli amministratori locali nella promozione e nello sviluppo del territorio, attraverso l'uso intelligente dei finanziamenti messi a disposizione dall'Unione Europea. Confermato in Regione Lombardia nel 2005, assume la presidenza della Commissione Ambiente, Energia, Protezione Civile: il suo mandato permette di varare (prima Regione in Italia) la legge sulla certificazione energetica, e porta all'approvazione la prima legge in Lombardia per la lotta all'inquinamento atmosferico (l.r. 24/2006); dopo 25 anni d'attesa realizza anche la riforma del Testo Unico su Aree Protette e Parchi. Nel 2006 viene nominato Presidente dell'Autorità per l'Acqua della Città di Milano (AATO), ottiene una convenzione trentennale a favore dei cittadini milanesi, con la tariffa dell'acqua più bassa d'Italia (0,52/ mc). Nel 2008 diventa Assessore alla Protezione Civile, Prevenzione e Polizia Locale dove, subito dopo la scossa di terremoto che ha investito L'Aquila in Abruzzo nell'aprile 2009, coordina e organizza l'azione di oltre 20mila volontari che per primi si sono recati direttamente sul luogo del sisma. Nel 2010 viene confermato per la terza volta in Regione Lombardia viene scelto come Assessore al Commercio, Servizi e Turismo, dove in concerto con i territori e le province ha valorizzato le eccellenze attrattive lombarde, i negozi storici, e ha ottimizzato i distretti del commercio. Nel 2012 prende la guida della società incaricata di realizzare la Tangenziale Esterna di Milano, portando avanti un'opera strategica per la mobilità della Lombadia e del Nord Italia: per questo ottiene, nel dicembre 2013, la copertura finanziaria totale con un finanziamento di 700 milioni di euro (su 2,2 miliardi di valore complessivo) dalla Banca Europea degli Investimenti. Le competenze manageriali in TEM si sviluppano nel 2014 con la responsabilità per le Relazioni Istituzionali, che assume in qualità di Consigliere delegato. Nel 2014 viene candidato al Parlamento Europeo per Forza Italia nella circoscrizione nord-ovest, risultando il primo dei non eletti. Nel 2015, a seguito delle dimissioni di Giovanni Toti , diventa europarlamentare.
  • Stefano Bisi

    Nato a Siena il 15 ottobre 1957, Giornalista, è laureato in Scienze dell’amministrazione nella facoltà di Scienze politiche dell’Università di Siena. Ha lavorato nei periodici “Siena Nord” e “La Gazzetta di Siena”, e, con qualifica di direttore, nelle emittenti “Antenna Radio Esse” e “Televideosiena”. È stato vicedirettore del Gruppo Corriere, che comprende le edizioni di Perugia, Terni, Siena, Arezzo, Grosseto, Rieti e Viterbo. E’ autore di alcuni libri fra cui “Mitra e Compasso”, dedicato al rapporto tra chiesa cattolica e massoneria, lo “Stradario massonico di Siena” e coautore di “Sindaci in rosso”, una pubblicazione a cura di Vittorio Feltri e Renato Brunetta e di “Massoneria F.A.Q.” Ha ricevuto i premi “Paolo Maccherini”, “Giornalista sportivo dell’anno”, “Porsenna”, “Medioevo presente”. É Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica. Dal 2014 è Gran Maestro del Grande Oriente d'Italia
  • Stefano Carluccio

    Direttore di Critica Sociale
  • Stefano Costanzi

    An Italian living in Washington DC since 2002. Tweets about piracy and maritime security. Faculty member at American University - tweets do no represent AU. (dal profilo twitter)
  • Stefano Golfari

    Giornalista e conduttore tv, lavora per le reti del Gruppo Mediapason, in diverse produzioni. Da settembre 2014 conduce “Iceberg". In passato ha lavorato come inviato. Videomaker, ha realizzato documentari e reportage. Scrive sul quotidiano online affaritaliani.it e su Glistatigenerali.it. Ho pubblicato un saggio biografico sulla figura politica di suo padre, Cesare Golfari, “Governare il territorio”.
  • Stefano Longo

    Uniti a Sinistra per Trecate
  • Stefano Marcuzzi

    University of Oxford
  • Stefano Pelaggi

    Stefano Pelaggi è Docente a Sapienza Università di Roma e Research Fellow presso il Centre for Chinese Studies a Taipei.
  • Stefano Silvestri

    Stefano Silvestri è direttore di AffarInternazionali e consigliere scientifico dello IAI.
  • Tea Albini

    Tea Albini, per diversi anni amministratore pubblico a Firenze, è deputato del Partito Democratico
  • Terza Repubblica

    Terza Repubblica - Il quotidiano on line di Società aperta
  • Tomaso Montanari

    Tomaso Montanari è uno storico dell'arte, professore universitario, editorialista e blogger italiano.
  • Tommaso Ciuffoletti

    Nacqui. E questo è quanto.
  • Tommaso De Zan

    Tommaso De Zan è Assistente alla ricerca presso l'Area Sicurezza e Difesa dello IAI
  • Tommaso Edoardo Frosini

    Avvocato, docente, è Presidente del Comitato Scientifico di Società Libera
  • Tommaso Sessa

    Presidente nazionale di Risalire Italia
  • Tullio Pascoli

    Bilingue dalla nascita, con studi tecnici commerciali e poi linguistici, perfezionati in Inghilterra, Francia e Spagna. Inizia lavorando come guida-interprete per una multinazionale tedesca del turismo in Spagna, Africa (Cameroun/Tunisia) ed Italia. Dopo lunga attesa per l’assunzione come Interprete, al Tribunale di Bolzano, accetta la proposta come Capo Ufficio Esportazione di un’importante industria tessile Italiana. Si trasferisce in Sudamerica come responsabile Commercio Estero di un importante gruppo tessile. Dopo sette anni in tale funzione, inizia l’attività in proprio come Consultore Commerciale e trascorre un terzo dell’anno in giro per il mondo, letteralmente dalle Ande all’Himalaia; dall’Argentina al Canada; dalla Svezia all’Africa del Sud; dal’Europa all’Asia: oltre quaranta viaggi in Cina; oltre trenta viaggi in India; oltre cento viaggi negli Stati Uniti; naturalmente, visita la maggior parte dei Paesi Latinoamericani, inclusa  Cuba, potendo durante gli spostamenti, dedicare lunghe ore alla lettura. Negli anni ’90 ha l’occasione di incontrare tre Presidenti, in Germania, Corea e Brasile. Contribuisce ad alcuni eventi musicali per gli oriundi Italiani (la prima comunità al mondo), invitando in Brasile Gigliola Cinquetti, Nico Fidenco e Jimmy Fontana.  Ha l’occasione di scambiare corrispondenze con Augusto Guerriero (già da studente dalla Spagna); poi, con i liberali Jean-Yves Naudet, Philippe Legrain, Ruggero Marino, Gavin Menzies, Guglielmo Piombini, Luigi Marco Bassani. Si diletta a recensire saggi, soprattutto di chiara inclinazione liberale e libertaria, ma non solo. Dispone di una biblioteca personale (oltre 1.600  titoli) di saggi di Storia, Antropologia, Etnologia, Sociologia, Psicologia, Religione (specialmente sul Gesù storico), Filosofia, Economia e Politica, in parte nelle versioni originali. Registra un proprio sito www.liberalismowhig.com compilando, probabilmente, il più grande elenco di autori liberali e libertari di tutto il WEB con oltre 1200 autori e quasi 3.000 opere. Dopo aver collaborato con il giornale elettronico www.legnostorto.it, collabora oltre che con www.pensalibero.it,con www.liberlcafe.it e www.politicamagazine.info unicamente con l’intuito di far conoscere le idee liberali così poco conosciute ed altrettanto incomprese in Italia. 
  • Tuttocchiali

    Tuttocchiali: uno scriba errante e discontinuo che appare e scompare da oltre quaranta anni su giornali e testate della Toscana. qualcuno dubita che realmente esista, altri pensano addirittura che i suoi scritti siano frutto dell'opera collettiva di una molteplicità di altri scrivani. Ma non è lecito rivolgersi ad esempi del passato che porterebbero a confondere l'ironia con il ridicolo.
  • Umberto Marengo

    Classe 1985, torinese di nascita e bolognese d'adozione. Studia per il PhD in relazioni internazionali all'Università di Cambridge ed è tra i fondatori di YouTrend/Quorum, una start-up specializzata in ricerca politica e di mercato. Vive tra Bruxelles e Cambridge, ha lavorato per la Commissione Europea a Washington e gli piace cambiare spesso.
  • Umberto Profazio

    Umberto Profazio è dottore di ricerca in Storia delle Relazioni Internazionali presso l’Università di Roma “Sapienza”, Maghreb Analyst per la NATO Defence College Foundation e Junior Researcher per il Centre for Geopolitics and Security in Realism studies. Il suo primo e-book “Lo Stato Islamico: origini e sviluppi”, è edito da e-muse.