Tuttocchiali

Tuttocchiali: uno scriba errante e discontinuo che appare e scompare da oltre quaranta anni su giornali e testate della Toscana. qualcuno dubita che realmente esista, altri pensano addirittura che i suoi scritti siano frutto dell'opera collettiva di una molteplicità di altri scrivani. Ma non è lecito rivolgersi ad esempi del passato che porterebbero a confondere l'ironia con il ridicolo.

Febbre gialla a Milano: ridateci le preferenze!

Non ci interessa sapere se ad avvantaggiarsene sia stato il vincitore o uno dei tre sconfitti delle primarie milanesi. Il fenomeno non nuovo di intere comunità o categorie intruppate per il voto alle primarie impone riflessioni sullo stato della nostra democrazia. Il fatto che i partiti siano, giuridicamente, associazioni private non ce ne esime. Per più di un motivo. Di ...

Leggi »

La serie infernale

Ieri l’altro era Zapatero, ieri è stato Tsipras, oggi è Corbyn. Per la sinistra italiana non fa in tempo a crollare un mito che subito ne risorge un altro. Come i mostri dei video giochi, più forte e più agguerrito. Accettiamo scommesse. Fra 15 giorni i vari Vendola, Fassina, Civati, Bersani e Rossi avranno un nuovo e imprescindibile punto di ...

Leggi »

L’on. Di Lello ha le “vision”

L’on. Marco Di Lello appartiene a quella mezza dozzina di parlamentari eletti nelle liste del PD in conseguenza di un accordo stipulato in occasione delle elezioni del 2013 tra l’allora segretario del PD Bersani ed il tuttora segretario del PSI Riccardo Nencini. Napoletano, è abbastanza giovane per porsi un importante interrogativo esistenziale: cosa farò da grande. E, soprattutto, come essere ...

Leggi »

Cazzi loro…..

Raffaella Paita e Vincenzo De Luca, candidati PD alla presidenza di Liguria e Veneto hanno qualche problema con la giustizia: la prima “avvisata” per l’alluvione dello scorso anno (era assessore alla Protezione Civile), il secondo condannato in primo grado per abuso di ufficio, nella veste di sindaco di Salerno. Si è aperto un dibattito circa la opportunità della loro candidatura. ...

Leggi »

A Bersani perdono tutto salvo una cosa….

Caro Pier Luigi Bersani, Io ancora ti voglio bene, e tutto ti ho perdonato salvo una cosa. Già che mi apristi il cuore da ministro dell’economia con Prodi, con il tuo famoso decreto sulle liberalizzazioni. Le liberalizzazioni del mercato di cui abbiamo bisogno, la tutela dei consumatori sempre maltrattati, la lotta all’ evasione fiscale. Erano le tue famose “lenzuolate”. Poi, all’atto pratico, ...

Leggi »

La Giustizia lumaca e la giustizia lepre

E allora, stanno indagando il procuratore della repubblica di Milano, Edmondo Bruti Liberati. C’è il sospetto che possa essersi infrattati gli incartamenti di una inchiesta che “lambiva” la giunta rossa di Milano. Ora, anche in passato, di questi dubbi ne sono stati sollevati spessissimo. Soprattutto ai tempi di Tangentopoli, c’era chi affermava che le inchieste si accanissero un po’ troppo ...

Leggi »

Il futuro

Prima il magnate indiano che ha speso milioni di euro per celebrare in Puglia le nozze della figlia, ora George Clooney che, per sposarsi con Amal Alamuddin, ha scelto Venezia come set ideale per il fatidico si. Ovviamente entusiasti gli albergatori della città lagunare. A celebrare il matrimonio Veltroni, si proprio Walter quello che si dice sia stato il mentore ...

Leggi »

Prima o poi i politici passano di moda: al contrario dei grandi paraculi

Gramellini, cantore entusiasta (fino ad oggi) delle gesta di Matteo Renzi, comincia ad avere qualche dubbio sui risultati. E mette le mani avanti: in questo Paese sono i cittadini che non vogliono le riforme, anche se dicono il contrario.   E’ una scoperta imprevista e dirompente quella di Massimo Gramellini che, sulla Stampa, ogni giorno augura il “buongiorno” ai lettori, ...

Leggi »

Togliatti. Il Migliore?

Hanno dedicato a De Gasperi la Festa dell’Unità. Nessuno ha pensato a Togliatti. Eppure ricorre il cinquantesimo della morte. E pensare che lo chiamavano il Migliore! C’era una volta il Partito Comunista. E c’erano i compagni comunisti. E c’era il giornale dei comunisti, L’Unita’. Oggi, di tutto questo, non c’è più niente. Resistono però le Feste dell’Unita’. In ricordo di ...

Leggi »

Bentornata Repubblica Democratica di Toscana!

Ricusato il giudice del processo per le violenze sessuali e i maltrattamenti al Forteto. Il processo andrà a ramengo assieme alla eterogenea rete di sostegno alla cooperativa. Con un minimo comune denominatore: la matrice cattocomunista. Silvio Berlusconi, nei suoi innumerevoli processi, di ricusazioni ne avrà chieste un centinaio e non ne ha ottenuta una. Il principale accusato delle violenze contro ...

Leggi »

Assoluzione in appello di Berlusconi: un Paese meno grottesco

Dopotutto stiamo parlando di un processo assegnato alla Bocassini contro le regole e le consuetudini, condotto e sostenuto da un incredibile spiegamento di artiglieria mediatica e nel disprezzo di ogni regola di doveroso rispetto per le persone. C’è di nuovo che le sentenze si commentano, eccome! Dopo l’assoluzione in appello di Berlusconi, il circo mediatico dei moralisti a contratto, la ...

Leggi »

La spedizione dei mille (giorni)

La “flessibilità” dall’Europa cala in Italia, E le riforme non si faranno più in cento giorni ma in mille. Ma noi non rinunciamo al sogno…. C’erano una volta, ai bei tempi andati, le “pause di riflessione”. Un toccasana quando un politico non sapeva che pesci prendere, o quando gli ostacoli divenivano insormontabili. Avevano soppiantato un altro classico dell’ inventiva italiana: ...

Leggi »

Gli insopportabili neoberlusconiani di Matteo Renzi

A volte, ascoltando i renziani, leggendoli nei social network, osservandoli in completa trance di fronte al loro leader, abbiamo un dubbio: ma prima di Renzi, almeno il Padreterno aveva combinato qualcosa di buono? Divenuta definitiva la condanna a Berlusconi per le violazioni fiscali in materia di diritti televisivi, Matteo Renzi ha dichiarato senza mezzi termini il “game over” per l’ex ...

Leggi »

Le facce nuove della terza repubblica e quelle vecchie (e a culo) della seconda

Se ne accorgono ora di quanto sia stata squallida quella che proprio loro avevano pomposamente battezzato “seconda repubblica”? Negli ultimi tempi, pur avendola spesso detestata, ci siamo fortemente affezionati a Repubblica. Scadere nel ridicolo è sempre stata una nostra inconfessata preoccupazione. Ma, sul punto, il giornale di largo Fochetti ci rassicura ogni giorno di più: il confine (tra l’essere ridicoli ...

Leggi »

Giovani PD contro la Cancellieri ma con giudizio

La Cancellieri sulla situazione delle Carceri non ha colpa. Sta cercando di fare qualcosa, certo più di tanti altri che la hanno preceduta al ministero della Giustizia e certamente molto più degli adulti del PD. ellieMi piacerebbe incontrare i giovani e ingenui virgulti del PD che hanno contestato il ministro Cancellieri chiedendone le dimissioni e rimproverandole le inumane condizioni delle ...

Leggi »

Verso una stampa in carta bollata

Dopo il rinvio a giudizio dell’ex direttore del TG1, Minzolini per “abuso d’ufficio” si prefigurano giornali scritti da “pubblici ufficiali” sottoposti, ovviamente, a rigoroso ordine gerarchico. E le notizie sbagliate costituiranno “falso in atto pubblico”. l”L’abuso d’ufficio, disciplinato dall’articolo 323 codice penale, si verifica quando un Pubblico Ufficiale o un incaricato di pubblico servizio (ad esempio l’impiegato della Pubblica Amministrazione), ...

Leggi »