Tommaso Sessa

Presidente nazionale di Risalire Italia

Che succede in Francia?

I partiti italiani, presi dalle loro beghe che non interessano nessuno, sembrano in questa fase ignorare che da Parigi verranno le prossime novità sulla sopravvivenza dell’euro e dell’Unione Europea.

Leggi »

Il rompicapo Trump

Trump in due settimane ha rivisto molte delle sue posizioni, a partire da quella di voler mandare in galera la Clinton, alla cancellazione della riforma sanitaria, che ora vuole mantenere con alcune correzioni, e sul muro al confine con il Messico.

Leggi »

Ad un passo dal precipizio non solo in Italia e in Europa, ma in tutto l’Occidente

Siamo stati tra i primi, alcuni mesi or sono, a segnalare su queste pagine il pericolo di una “stagnazione globale” e di crisi della globalizzazione. Questa doveva, al contrario, garantire più ricchezza per tutti. Il risultato è la crescita delle disuguaglianze e soprattutto la distruzione di parte del ceto medio e di minor lavoro soprattutto per le nuove generazioni.

Leggi »

La fine dell’austerità o la fine dell’Europa?

Brexit

La vittoria dell'exit è la sconfitta dei due maggiori partiti inglesi e di tutti gli schieramenti, di centro-destra e di centro-sinistra, del Continente.

Leggi »

Il ministro delle finanze tedesco farebbe bene a tacere

Brexit

Se Londra va via da questa Unione Europea crescerà l’egemonia tedesca contrassegnata dalla sua doppia morale.

Leggi »

La crisi delle storiche rappresentanze politiche in occidente

E’ una fase molto delicata perché il vecchio non è tramontato, con i suoi riti e slogan, mentre il nuovo, quello che dovrebbe garantire una governance globale tarda a venire alla luce.

Leggi »

Elicopter Money

Dopo anni di discussioni, la speranza di cambiare il quadro politico e istituzionale e quindi le politiche economiche della UE, è ormai da archiviare.

Leggi »

Basta lezioni dai finti ottusi di Berlino

Merkel e Tspiras

I tedeschi, con il loro surplus commerciale, rappresentano il vero problema per il nostro Continente e non smettono mai di dare lezioni.

Leggi »

Sempre a proposito del Referendum del 17 aprile

Consultare il popolo non è mai una cosa dannosa e inutile a patto di non imbrogliarlo.

Leggi »

A proposito del referendum abrogativo di domenica 17 aprile

Siamo di fronte alle solite furbate all'italiana e rischiamo di farci male da soli ed è questo il motivo per cui personalmente non andrò a votare.

Leggi »

Ora servono azioni e meno allarmismi

Per accreditarsi come molto attivi e decisivi nella lotta al terrorismo, si fanno spesso errori grossolani di comunicazione diffondendo talvolta inutili allarmi.

Leggi »