Sergio Casprini

Fiorentino, è laureato in architettura. Militante nei gruppi della sinistra rivoluzionaria (Potere Operaio), nei primi anni 70 inizia l’attività di insegnamento, prima nelle scuole medie e successivamente, abilitatosi in Storia dell’Arte, nelle scuole di indirizzo artistico. Con l’insegnamento prende progressivamente coscienza del suo ruolo professionale fuori da ogni logica ideologica, per cui si allontana dalle posizioni estremistiche di sinistra degli anni giovanili e si avvicina sempre di più a posizioni liberal-democratiche. E’ tra i fondatori, negli anni 80, della Gilda degli Insegnanti, associazione che cerca di tutelare la valenza professionale dei docenti e, nel dicembre 2005, del Gruppo di Firenze per la scuola del merito e della responsabilità. E’ vicepresidente del Comitato Fiorentino per il Risorgimento, del cui sito è direttore.

Un popolo senza storia

“L’onesto uso della memoria è il più valido antidoto all’imbarbarimento. E lo è in ogni stagione politica, in ogni momento del dibattito culturale, in ogni epoca della storia. Un uso onesto che, in quanto tale, presuppone non ci si rivolga al passato in cerca di una legittimazione per le scelte di oggi. Anzi, semmai, per individuare in tempi lontani contraddizioni ...

Leggi »

Paura della modernità

La tragedia di Genova con il crollo del viadotto Morandi e la drammatica perdita di vite umane al di là della doverosa ricerca di verità sulle responsabilità politiche e penali di questo disastro pone delle domande su cui è necessario riflettere e dare risposte non emotive né tantomeno ideologiche.

Leggi »

Mamma…li migranti !

Anno 2016 : 181.436 sbarchi Anno 2017 : 119.369 sbarchi Anno 2018: 16.551 sbarchi (dato al 26 Giugno 2018)   Mamma li Turchi era il grido che nella cultura popolare salentina racchiudeva insieme la tragedia di Otranto del 1480 ( quando avvenne l’assedio, la conquista, il saccheggio ed il massacro degli abitanti  della città salentina da parte di un esercito ...

Leggi »

Festa della Repubblica. Il popolo, l’élite, le Istituzioni della Nazione

Un popolo che ignora il proprio passato non saprà mai nulla del proprio presente. Indro Montanelli In democrazia politicamente si definisce il popolo l’insieme dei cittadini di una nazione a qualsiasi ceto sociale appartengano, l’élite è invece la parte più autorevole del popolo per livello sociale e cultura e quindi sempre in democrazia è anche la classe dirigente di quella ...

Leggi »

L’Italia: una Nazione liquida?

Non c’è segno più grande di un decadimento generale della virtù di una nazione della mancanza di zelo nei suoi abitanti per il bene del loro paese. (Joseph Addison) Il sociologo polacco Zygmunt Bauman ha dato una  definizione della società attuale, quella occidentale come società liquida,  una definizione che ha avuto successo tra i media e l’opinione pubblica e che ...

Leggi »

Ma la Nazione è nata con il Risorgimento

Il 17 marzo è la Giornata dell’Unità nazionale, della Costituzione, dell’inno e della bandiera, la solennità civile che ricorda la proclamazione del Regno d’Italia. Una data, dunque, che celebra quella Nascita della nazione italiana già evocata nella Primavera dei popoli del 1848 e conclusasi definitivamente con la vittoria nella Grande Guerra, di cui si celebra proprio quest’anno il centenario. Probabilmente ...

Leggi »

Un voto per l’Italia

Il parlamento non è un congresso di ambasciatori di opposti e ostili interessi, interessi che ciascuno deve tutelare come agente o avvocato; il parlamento è assemblea deliberante di una nazione, con un solo interesse, quello dell’intero, dove non dovrebbero essere di guida interessi e pregiudizi locali, ma il bene generale…. Edmund Burke Discorso agli elettori di Bristol  1774   Dal ...

Leggi »

Una per Firenze

L’ex scuola carabinieri sarà la porta di Firenze. Così secondo il Comune di Firenze dovrebbero diventare i grandi spazi vuoti del complesso di Santa Maria Novella, dove fino al dicembre 2016 era ospitata la scuola sottufficiali dei Carabinieri. Così si evince dalle sette idee e quattro linee guida per usare e valorizzare i giganteschi spazi vuoti del complesso di Santa ...

Leggi »

Il patrio suolo e lo Jus soli

…Pietà vi stringa, o popoli, del duolo Ond’è sacra l’Italia e de la speme Che le disperse sue genti nutrica: Non invidiate che su ’l patrio suolo, Suolo che ancor del nostro sangue geme… Iuvenilia  Giosue Carducci Uno Stato nazionale è costituito da una comune e omogenea entità  culturale o etnica: i suoi  cittadini condividono, o almeno dovrebbero condividere, linguaggio, ...

Leggi »

L’Unità d’Italia non si tocca!

… perché maledire la storia non basta a cancellarla. Più utile è istruttivo è sforzarsi di conoscerla in tutti i suoi aspetti,anche sgradevoli. E soprattutto cercare di comprenderla.   Antonio Carioti   Corriere della Sera 26 agosto   Il 4 luglio 2017 il consiglio regionale della Puglia ha preso in esame una mozione presentata dal M5S intitolata «Istituzione di una giornata della ...

Leggi »

L’arte del Buon Governo

…  il primo bisogno d’Italia è che si formino Italiani dotati d’alti e forti caratteri.  E pur troppo si va ogni giorno più verso il polo opposto: pur troppo s’è fatta l’Italia, ma non si fanno gl’Italiani… D’Azeglio Massimo, I miei ricordi 1863 «Abbiamo fatto l’Italia. Ora si tratta di fare gli italiani». La famosa frase di Massimo d’Azeglio è ...

Leggi »

La Festa del Primo Maggio: il lavoro come diritto, ma anche come dovere!

La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto. Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un’attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società Art.4 della Costituzione  della Repubblica italiana Nel 1886, il 1 maggio, una ...

Leggi »

Salvare la lingua e la memoria storica del nostro Paese

L’operaio conosce 100 parole, il padrone 1000, per questo è lui il padrone Don  Milani Ha suscitato clamore e grande risonanza mediatica la la “Lettera aperta” firmata da quasi 700 docenti universitari e inviata al Governo per chiedere interventi urgenti contro il declino dell’italiano a scuola: alla fine del percorso scolastico troppi ragazzi scrivono male , leggono poco e faticano ...

Leggi »

Risorgere dalla macerie della natura e dell’uomo.

La natura ci destinò per medicina di tutti i mali la morte. Giacomo Lepardi  Operette morali La tragica valanga che ha sepolto l’hotel Rigopiano ed i suoi ospiti alle pendici del Gran Sasso è la metafora dell’Italia, messa in crisi dalle catastrofi naturali, le eccezionali nevicate e lo sciame sismico che hanno colpito nei giorni scorsi l’Abruzzo e la sua ...

Leggi »

L’ottimismo della volontà e l’ottimismo della ragione

“…Persino  dall’abisso dell’orrore in cui cerchiamo di trovare la nostra strada oggi mezzi ciechi con i nostri cuori distrutti e infranti, guardo e riguardo le costellazioni antiche che hanno illuminato la mia infanzia, e mi conforto   con la fiducia innata che ho sul  fatto che un giorno, questa ricaduta apparirà soltanto un intervallo nel ritmo eterno del progresso che guarda ...

Leggi »

Le piazze di Firenze e l’arte contemporanea

Firenze  tra il XIII ed il XIV secolo ebbe un grande sviluppo urbano grazie all’affermazione di una società mercantile e manifatturiera ed alla presenza di chiese e conventi di ordini religiosi, arrivati in città a riaffermare i valori cristiani contro il predominio tra i fiorentini di interessi meramente materiali ed economici. Nacquero allora le grandi piazze che conosciamo oggi da ...

Leggi »

Le Comunità Toscane al tempo del Risorgimento

Mercoledì 7 dicembre 2016 ore 17.00 alla Sala Gonfalone, Palazzo del Pegaso, via Cavour 4, Firenze alla presenza di Eugenio Giani Presidente del Consiglio regionale della Toscana e di Monica Barni Vicepresidente della Giunta regionale della Toscana sarà presentato il libro: Le Comunità Toscane al tempo del Risorgimento (Dizionario storico a cura di Fabio Bertini). Per l’occasione Sergio Casprini ha intervistato il curatore, lo storico Fabio Bertini, Presidente del Comitato Nazionale per il Risorgimento.

Leggi »

Gli Angeli nel fango

La sera del 4 novembre una fiaccolata che tra la Basilica di San Miniato e piazza Santa Croce si snoderà per le strade di Firenze, sarà il momento più significativo delle manifestazioni( mostre, pubblicazioni, convegni), promosse per ricordare i 50 anni della drammatica alluvione del 1966. Tutte queste iniziative celebrano in particolare l’opera di soccorso degli Angeli del fango, così ...

Leggi »

Sentirsi italiani

Da sabato 22 ottobre a Cittadella, un comune del padovano, sventola la bandiera veneta con il Leone di San Marco a mezz’asta con il segno di lutto, a ricordo di quello che le locali autorità considerano una sciagura: cioè l’unione del Veneto (nonché di Mantova e di buona parte del Friuli ) all’Italia all’indomani della III guerra d’indipendenza, di cui ...

Leggi »

Firenze e la notte

La Firenze del Poggi, città borghese ed aristocratica, specchio di un mondo elitario e cosmopolita, non è certo la Firenze di oggi governata da un potere meno paternalistico e più democratico, condizionata altresì dai processi di massificazione e globalizzazione della società italiana.

Leggi »

Esistono un’anima ed un’identità europee?

Brexit

… La nostra è un’Europa sì portatrice di valori fondamentali, ma anche un’Europa che ha perso la sua anima per strada, che fa fatica a spiegare non solo agli altri, ma anche a se stessa le sue ragioni… Lucrezia Reichlin  Corriere della Sera  25 giugno In un libro uscito recentemente Italia. L’invenzione della Patria il docente universitario di letteratura italiana ...

Leggi »

25 aprile, hanno ancora senso le ricorrenze nazionali?

…Abbiamo davanti a noi un’Italia senza fede, incredula, come sempre, in cui dilaga la corruzione, la sfiducia negli ideali, la rassegnazione di fronte al fatto compito, la furberia e lo spirito di sopraffazione del più forte sul più debole. Non sono morti per questo coloro che oggi commemoriamo. Norberto Bobbio 25 aprile 1961 Parole amare, intrise di profondo pessimismo, quelle ...

Leggi »