Gianfranco Micali

Gianfranco Micali, giornalista , scrittore, autore televisivo e radiofonico, come Delegato Editoriale di Edilio Rusconi ha curato per il gruppo i rapporti istituzionali e le relazioni esterne. E’ stato caporedattore e inviato di OGGI e della Domenica del Corriere, finalista al Premio Saint Vincent di giornalismo con la serie “Gli uomini più chiacchierati del potere”. I suoi sette libri, tra i quali figurano“Il segreto del re Sole”, “Io ho ucciso Masaccio”, “La formula di Brunelleschi”, sono stati pubblicati da Pironti, Rusconi, Pendragon e Donzelli.

Rosa Vero al Teatro di Firenze

Il Teatro Verdi di Firenze era gremito come non mai, su su, fino ai palchi del quarto piano, e c’erano anziane signore che battevano mani e piedi, e si alzavano a ballare.

Leggi »

A Merlo ( Repubblica) non va proprio giu’ l’assenza del Pd al ballottaggio di Ostia

Non avrei mai pensato di dover difendere , oltre ai 5 stelle, anche Berlusconi.

Leggi »

Renzi e Gentiloni al Museo Ferroviario PD

Matteo Renzi, che ormai si sente un ferroviere, ha accolto Paolo Gentiloni con questa frase: “Gli diamo il benvenuto in questa che è casa sua” .In dieci parole vari interrogativi

Leggi »

Gli apprendisti stregoni Silvio e Matteo

Matteo Renzi e Silvio Berlusconi

Il Maestro e Matteo in questo inizio (o prosieguo) di campagna elettorale si comportano tutti e due come apprendisti stregoni che evocano il miracolo, addebitando ai complotti la loro caduta. Silvio, il primo, dimenticando sia la catena di scandali che la naturale parabola discendente dopo un lungo periodo favorevole. L’Allievo Renzi, dal canto suo, celando il fallimento politico e la ...

Leggi »

Attenzione… Attenzione…

C’è chi dice che la vittoria del 4 dicembre sia stata inutile e preconizza che Berlusconi e Renzi faranno una legge elettorale su misura . Poi in Parlamento, forti di una maggioranza faranno passare tutte le riforme costituzionali necessarie. A loro. Io non sono così pessimista. All’ultimo momento gli italiani sanno fare un saltino indietro dall’orlo del baratro. Certo, oggi ...

Leggi »

La patente di Anzaldi

Una volta, se uno la sparava grossa o diceva una sciocchezza, era tacitato con la frase :”Ma chi gli ha dato la patente ?”. Noi, pur sapendo che il permesso di sproloquiare sulla tv lo ha avuto da Matteo Renzi in persona, ci rivolgiamo così a Michele Anzaldi, il quale osa commentare con questo suo angoscioso dubbio il caso Gabanelli: ...

Leggi »

Il Governo di futurologi

Questo mi sembra un Governo vocato alla Fantapolitica e composto di futurologi invece che di ministri. Adesso sta discutendo, e i sindacati abboccano, sulla cifra mensile che i giovani senza contributi, riscuoteranno quando andranno in pensione. Pare 650 euro. Presumo tra 40 anni. Che mondo ci sarà allora ? Che valore avranno quei pochi danari ? Esisterà ancora l’euro ? ...

Leggi »

Desideri e misteri di mezza estate

Ammazza, che forte ‘sto Gentiloni…

Leggi »

Chi la spara più grossa?

Cercando qualcuno al mondo che le sparasse più grosse di Matteo Renzi ci siamo imbattuti in Neymar , ingaggiato dal PSG per la modica cifra di trenta milioni di euro l’anno, quale autore della frase: “Non ho cambiato squadra per soldi”. Giudicate voi se ha superato in sfacciataggine il ragazzo di Rignano, detto “il Bomba” che aveva dichiarato : “Resto ...

Leggi »

Una miniera storica sulle colline di Firenze

Villa Salviati a Firenze sulla via Bolognese: non sapevo che tanta storia europea fosse contenuta sulle colline fiorentine per concessione degli altri Paesi europei.

Leggi »

Le metafore calcistiche di Renzi ed Erdogan

Bisogna riconoscere a Matteo Renzi il diritto di primogenitura. E’ stato il primo leader ad usare una metafora calcistica dopo il referendum sulle trivelle. Disse, se ricordo bene, che aveva vinto 3-0 ,annettendosi tutti coloro che , non andando a votare, avevano fatto mancare il quorum. Erdogan lo ha chiaramente copiato, accontentandosi di proclamare un modesto 1-0, dopo il suo ...

Leggi »