Franco D'Alfonso

Conseguita la laurea in Giurisprudenza alla Statale di Milano, prosegue gli studi con il Master Business Administration, MBA conseguito alla Scuola di Direzione Aziendale dell’Università Bocconi. Dal 1984 al 1998 è stato manager in Fininvest e Mediaset, dove ha ricoperto la carica di direttore delle produzioni internazionali. La sua vita professionale in ogni caso è principalmente incentrata sulla consulenza aziendale nel campo della telecomunicazione e dei media, con esperienze in Alfa Romeo, Finmeccanica e Italtel. E’ stato inoltre amministratore delegato di numerose aziende in settori diversi, dalla discografia al turismo. Giornalista pubblicista dal 1975, è editorialista per quotidiani e periodici locali e nazionali. Socialista storico milanese, è animatore di vari circoli e organizzazioni nati dopo la dissoluzione del Psi. Dal 2006 al 2008 è stato vicepresidente dell’ANMC – Associazione Nazionale Mutilati Invalidi Civili di Milano. Dal 1992 al 1997 è stato Consigliere d’amministrazione del Piccolo Teatro di Milano, nel periodo della direzione artistica di Giorgio Strehler.
E’ stato coordinatore e organizzatore della Lista Milano Civica per Pisapia Sindaco, con il quale ha svolto l’incarico di Assessore al Bilancio.

Il voto siciliano: tre smentite e due conferme a interpretazioni ‘certificate’

La classe dirigente di sempre se non si divide sulla formula e sui nomi o non esagera con cattiva amministrazione generalizzata, mantiene il controllo del potere locale senza problemi.

Leggi »

L’autonomia secondo Maroni. Un documento di difficile interpretazione

La sensazione è che si ammassino parole e concetti allo scopo di avvalorare una generica invocazione di “più autonomia e più soldi”, cercando di far passare il concetto che “più autonomia è sinonimo di più soldi”.

Leggi »

La legge Madia fa rima con follia

E’ una legge che ha l’evidente scopo di impedire che le municipalizzate o le partecipate abbiano una vita normale.

Leggi »

Venerdì 20 Ottobre a Milano “Autonomia sì, ma quella vera” con Giorgio Gori

Il 22 Ottobre gli elettori lombardi saranno chiamati ad esprimersi con un Sì o con un No al referendum consultivo sull’autonomia promosso dal Presidente della Giunta della Lombardia, Roberto Maroni. E’ stato detto da più parti che si tratta di un’iniziativa strumentale, promossa da Maroni solo per preparare il terreno per le prossime elezioni regionali della Primavera 2018. Affermazione sicuramente ...

Leggi »

Barcellona: il disastro dei ‘tregediatori’

C’è una parola del dialetto siciliano per indicare la strumentalizzazione di una situazione alzando il tasso di contrapposizione intrinseco di qualsiasi dibattito ed è il verbo “tragediare” . “Tragediare” è quello che ha fatto il governo spagnolo guidato da Mariano Rajoi, lanciando la Guardia Civil a manganellare vecchi e bambini per impedire l’esercizio comunque pacifico di un voto a supporto ...

Leggi »

Legalizzazione droghe. Al dilagare della criminalita’ organizzata e al bigottismo suicida, la battaglia non puo’ che essere transnazionale

legalizzazione cannabis

Non diciamo nulla di nuovo nel ricordare che il proibizionismo sulle droghe (di tutti i tipi) genera disordine pubblico, profitti per le mafie e la criminalita’ internazionale e locale, instabilita’ politiche ed economiche, massacro sociale. E niente di nuovo anche nel ricordare che coloro che in buona fede perorano tutti i divieti possibili ed immaginabili, sono di fatto complici dei ...

Leggi »

Città Metropolitana: si può continuare a giocare con le carte truccate?

Il 4 agosto scorso ho potuto finalmente firmare il rendiconto 2016 della Città Metropolitana di Milano, confermando il “miracoloso” equilibrio raggiunto lo scorso anno riuscendo finalmente ad avviare l’iter per l’approvazione del bilancio preventivo 2017. Non ci si stupisca se una performance così scadente venga considerata un “grande successo” , l’anno scorso il preventivo venne approvato (non è uno scherzo) ...

Leggi »

Franco d’Alfonso: ho già querelato e sto querelando chi mi associa a vicende alle quali sono estraneo

Su alcuni  quotidiani, nelle pagine di cronaca di Milano, sono apparse notizie in base alle quali sarei stato” indagato, forse archiviato”, per una vicenda legata all’arresto di due mesi fa di Domenico Palmieri, ex dipendente della Città Metropolitana e sindacalista prima della Uil e recentemente della Cisl, a cui ha fatto seguito la richiesta di rinvio a giudizio nei suoi confronti ...

Leggi »

Città metropolitana di Milano: Game Over

Beppe Sala lo ha detto in faccia a Matteo Renzi la scorsa settimana “Mi pare che non ci sia stato lo sforzo di risolvere i problemi della Città Metropolitana, problemi che hanno creato i nostri governi, e non altri”.

Leggi »

INDUSTRIA 4.0 – LUCI ED OMBRE

E’ davvero così grave chiedere una scala di priorità negli interventi di finanziamento che tenga conto del monte stipendi risultante ?

Leggi »

Referendum lombardo, perché non conviene aspettare Maroni

Un banco di prova, senza attendere Maroni, per misurare le reali volontà ad avviare una nuova stagione di autonomismo responsabile, sia da parte del Governo, sia da parte delle forze di centrosinistra lombarde, è immediatamente attivabile a partire dalla Città Metropolitana Milanese.

Leggi »