Fabrizio Binacchi

Fabrizio Binacchi, giornalista economico @Tg1, poi in giro per l'Italia a dirigere redazioni e sedi regionali. Ha realizzato e curato varie trasmissioni su @RaiUno e @RaiTre. Ha condotto Linea Verde finendo in acqua e su Striscia, Paperissima, Blob, facendo passare quel poco di popolarità dai palazzi della politica ai supermercati. Insegna in vari master, ha scritto tre libri e ha vissuto in sette città ma solo in due si trova a casa: Bologna e Firenze.

Piovono ponti come polpette

Su molte strade tra buche e crolli siamo alla frutta .  Anzi forse siamo già al caffè  e all'ammazzacaffè. I casi da Firenze a Mantova.  Avanti così prima di imboccare un cavalcavia bisognerà  fare gli scongiuri.

Leggi »

Buona Pasqua a chi pensa libero e anche a chi pensa storto

Buona Pasqua a chi tifa Mattarellum e a chi pensa al Consultellum. A chi tifa Fiorentina e a chi vede solo la maglia juventina. Buona Pasqua a chi cammina e a chi per camminare deve usare la carrozzina, ché non hai idea che cosa vuol dire dover usare le ruote al posto dei piedi. Fabrizio Binacchi

Leggi »

Le tagliatelle sul panino non sono un lampredotto

Il venezuelano mangia il pane con la pasta e la russa scarta le cozze dagli spaghetti ai frutti di mare. Ci manca solo quello che gratta il buon olio dalla fettunta e stiamo a cavallo. Venite in Italia ma imparate a mangiar italiano.

Leggi »

Farsi la spiaggia in città .Così l’Arno diventa mare

Il bello d’inventarsi, tra sabbia e sdraio, prati e campetti,  un po’ centro marino anche lontani dalla costa. Come fece il sindaco di Parigi tanti anni fa sulla Senna. Con divieto di balneazione ovviamente.   

Leggi »

Taxi ribelli e cappuccini cinesi

Globalizzazione e tecnologie rivoluzionano sistemi e comportamenti, regole e servizi. Guardare il dito al posto della luna è sempre una sconfitta.

Leggi »

Traffico fuori strada. Code pure in autogrill

Ci piace stare tutti ammassati nelle stesse ore degli stessi giorni negli stessi viaggi canonici verso il mare o montagna o per visitare Firenze e quindi ci troviamo tutti insieme al Cantagallo. Ma all’Aquila…

Leggi »

Noi che nel traffico rischiamo di tutto

E' che siamo tanti e tutti in giro più o meno alle stesse ore. Tutti in coda tra Prato e Firenze dove Peretola più che un aeroporto sembra un sogno da raggiungere

Leggi »

Traffico da stazione. Intasati per un treno

A Santa Maria Novella Firenze c’è un parcheggio e il flusso è ordinato ma a Mantova o Bologna è una perenne corsa per una sosta anche breve. Perché salire in carrozza deve essere una impresa tutti i giorni?

Leggi »

Parcheggi “malati” davanti all’ospedale

Il nostro è un Paese in cui trovi parcheggio facile e gratuito attorno a una multisala o a centro metri da in un centro commerciale e non trovi un posto libero che davanti ad un ospedale.

Leggi »

Morire in autostrada per colpa di un pilone

Tratti di strade anche molto trafficati che hanno spigoli di case sulla banchina. E svincoli che sembrano video giochi. Fate voi.

Leggi »

Traffico pazzo. Se la superstrada finisce in giardino

La bretella con sotto passo che deve sciogliere le code per il mare sbuca in un parchetto. Immaginarsi la bolgia. I sotto-attraversamenti vanno di moda -come a Firenze ponte alla Vittoria e Modena strada Lambrusco- ma a volte sono sbilenchi

Leggi »