Carla Ceretelli

Nata a Sesto fiorentino, risiede da sempre a Firenze, attualmente nella Piazza di Santa Croce. Laureata in in Pedagogia qualche decennio fa, non ha mai amato l'insegnamento e ha scelto di affiancare il marito farmacista nella conduzione della Farmacia Logge del grano, nella Via de' Neri, per oltre 25 anni. Impegnata in politica attiva sul territorio è stata Consigliere del Quartiere Uno Centro Storico dal 99 al 2009. Da qualche anno si è affrancata dal lavoro e si dedica a varie occupazioni nel sociale, nel volontariato e canta nel coro "Accademia del Diletto" di Giorgiana Corsini. Ha sempre amato scrivere e avrebbe voluto fare la giornalista ma da giovane non ne ha avuto l'opportunità e forse neppure il coraggio. Ma ha sempre scribacchiato in modo non professionale. E, per la serie non è mai troppo tardi, collabora ora molto volentieri con Pensalibero.

Cul de sac. Ci siamo alla grande. Eventuali e varie

Ma, perdidndirindina.. vorrà l'Europa assumersi responsabilità e accogliere quel che esce dal belpaese? No, non ci pensa nemmeno.

Leggi »

Caos disorganizzato. E chi più ne ha più ne metta. Ordo ab chao?

Ci restano solo altri ossimori per compilare almeno una mezza paginetta del libro bianco, l'ottimismo della disperazione e un' operosa sfiducia. Ma dalle soluzioni siamo lontani.

Leggi »

Il nuovo che avanza è solo un restauro fatto bene o male. A noi la scelta

Mi trovo in difficoltà. Amici che si definiscono liberali di sinistra ragionano e hanno idee molto simili alle mie. Ma io ritengo di essere liberale di destra, insomma di cdx. Come sta la faccenda. Occorre spolverarci il cervello e ricominciare da capo.

Leggi »

Liberale o liberal o liblab: this is the question

I partiti maggiori, escluso il pentastellato che non è un partito ma realmente un' accozzaglia di voti  multiformi e multicolori, sono moderati. Chiedo venia se  a qualcuno non piace il termine.

Leggi »

Qui si parrà la nostra nobilitate

Il malcontento che serpeggia ha trovato la ciliegina sulla torta.

Leggi »

Il voto bipolare.

I sogni son desideri nati in fondo al cuor.

Leggi »

Riecco i baldanzosi franchi tiratori

100. quasi 101... poi 59. E si ricomincia da capo. E la Presidenta fa una figura di tolla con il suo problema tecnico.

Leggi »

Grazie al Rotary. END POLIO NOW.

Il 23 febbraio 2015 il Service Polioplus ha compiuto trent’anni. Alcuni credono ancora che il Rotary sia una specie di lobby di persone benestanti che si ritrovano intorno a un tavolo ben apparecchiato con tre o quattro calici in una succosa conviviale. Vero.  Anche questo è un aspetto, inutile negarlo. Un paio di volte al mese i soci si riuniscono ...

Leggi »

Il premier è un conte ma l’Italia ha bisogno almeno di un duca.

Beppe che fa la morale non ha prezzo. Per il resto c'è la villona di Bibbona.

Leggi »

Il male non ha nè babbo nè mamma. E’ e basta.

Inutile raccomandare bontà rispetto educazione a chi buono rispettoso educato non è e non intende esserlo. Alla fine ci vogliono i ceffoni.

Leggi »

Le vie del Signore sono finite

Per citare Mattia Feltri, dopo le diatribe padre figlio, per lo spirito santo bisogna aspettare un po'. Si può fare del proprio meglio ma per i miracoli bisogna chiedere più in alto.

Leggi »