Angelo Giubileo

Angelo Giubileo Vicedirettore per il Sud di Pensalibero. Filosofo e giornalista, esperto di previdenza obbligatoria e complementare. Già cultore della materia presso le cattedre di Filosofia del diritto, Teoria dell’interpretazione e Logica giuridica all’Università degli Studi di Salerno. Socio fondatore dell’ Associazione Nazionale per la Rosa nel Pugno e collaboratore per il gruppo parlamentare della Rosa nel Pugno. Responsabile di processo presso l'INPS. Tra le sue pubblicazioni: Etica della conoscenza (Salerno, 1999), I fondi pensione nel pubblico impiego (Giubileo-Sarti, Parma 2003), Conviene aderire a Espero? (Giubileo- Sarti, Parma 2006), Terzo Rapporto INPDAP sulla previdenza complementare (AA.VV., Roma 2011), "Sulla natura delle cose" ( 2016), "Scritti politico-liberali" (2016), "Il mondo come possibilità" (2017). Intensa anche l'attività giornalistica su quotidiani e periodici tra i quali: Corriere di Como (pubblicazione distribuita insieme al Corriere della Sera), Cronache di Salerno, I Confronti (on line), Spazio economia (on line), Affari pubblici (on line), Salerno notizie (on line), Pais (periodico cartaceo d'informazione scolastica)

I classici e il pensiero matematico

All’inizio, più propriamente, sembra sia stata l’aritmetica - che ha a che fare essenzialmente con i numeri - a fornire risposte di carattere pratico, e quindi l’algebra e la geometria; ma, non è affatto escluso che un ragionamento algebrico o geometrico abbia preceduto la dimostrazione di un ragionamento più semplice e immediato di tipo aritmetico.

Leggi »

I giovani e i vecchi

Voi vecchi, come e più di me (53 anni), pensate forse che sia un male? Vi sbagliate. Siamo stati giovani anche noi e vorremmo ancora vivere le nostre illusioni giovanili.

Leggi »

Ora tocca al centrodestra

Salvini, Meloni e Berlusconi

Sono passati altri dieci giorni dall’elezioni, o meglio dall’esito dell’elezioni politiche del 4 marzo scorso. E siamo ormai a 65 giorni, senza l’idea precisa di un progetto di governo, che sia esso stesso politico, istituzionale o tecnico. E allora proviamo a fare chiarezza almeno su ciò che non è stato, oltre che su quello che potrebbe accadere e piuttosto è ...

Leggi »

La fine della politica in Italia

Il mito della Politica ha resistito fintantoché un altro mito non ne ha preso il sopravvento, e cioè, anche qui semplificando, il mito della cosiddetta Finanza globale.

Leggi »

Destrutturalismo e oltre

Non esiste un centro, non esiste un inizio, non esiste una fine. È il cervello umano, che per convenzione e comodità, crea questi falsi miti.

Leggi »

Camere con vista

Al contrario di ciò che si è pensato e ripetutamente detto, l’accordo è stato raggiunto e mantenuto con pochissime difficoltà.

Leggi »

Il cerchio che unisce

I Grandi Misteri invece riguardano la totalità delle cose, e non si tralascia di imparare, contemplare e intuire l’Origine e le cose

Leggi »

E ora?

La storia, invece, di quanto è accaduto ieri in Italia, con il voto politico, inizia all’incirca quasi dieci anni fa con la crisi del debito pubblico degli stati sovrani.

Leggi »

Avverso Severino

Ho maturato il mio personale distacco dal pensiero di Severino, giudicandolo anch’esso di tipo “metafisico” e quindi ancora inscritto in una chiave interpretativa della realtà di tipo politico-religiosa.

Leggi »

La fine del liderismo

Stavolta il cronista auspica che vi mostriate ancora più benevoli nei suoi confronti e con maggiore pazienza siate quindi disposti ad ascoltarlo. Il mio primo articolo di politica – Pci: identità e mutamento – risale ormai al lontano ottobre 1989, rispetto al presente un tempo direi sufficiente per trarre un bilancio di un’esperienza che potrebbe anche dirsi completa, e questo perché caratterizzata ...

Leggi »

Piero De Luca ovvero del “familismo amorale”

La candidatura di Piero De Luca alle politiche del prossimo 4 marzo è diventata ormai un caso nazionale. Ne parla L’Espresso in edicola questa settimana e ne ha parlato il Corriere della sera, in prima pagina, con un articolo a firma di Gian Antonio Stella. L’interesse, che la vicenda suscita, è purtroppo legato all’ennesima rappresentazione di un concetto, che è ...

Leggi »