Domenico Alessandro de'Rossi

Architetto e urbanista, già docente di Pianificazione territoriale, costiera e portuale alla facoltà di Ingegneria dell’Università del Salento. Nel 2005 è stato chiamato dal governo della Libia per la pianificazione del nuovo Programma Penitenziario conforme alle disposizioni dei Diritti umani sotto il patrocinio delle Nazioni Unite coordinando docenti universitari e professionisti per il Piano nazionale delle carceri dello Stato per oltre 6000 detenuti. E' responsabile nazionale dell'Osservatorio LIDU onlus (Lega Italiana dei Diritti dell'Uomo) "Persone private della libertà" e cofondatore del "Tribunale Dreyfus", organizzazione per la difesa della giustizia giusta. Ha curato e scritto il libro "NON SOLO CARCERE", Mursia ed. 2016

Questo è il momento? RIunire ciò che è sparso

Non sono le sigle o i nomi dei partiti da difendere. Sono invece le idee che stanno al di sopra

Leggi »

Il Ministro Orlando: ho lavorato in questi anni per dare una risposta al problema delle carceri in Italia.

“Un carcere che funziona male alle fine riproduce le gerarchie che ci sono fuori dal carcere, per questo confido ancora nel fatto che il Parlamento dia il parere definitivo sulla riforma penitenziaria”. Questo è’  l’appello lanciato dal ministro della Giustizia Orlando intervenendo alla commemorazione di Pio La Torre nel carcere Ucciardone di Palermo. “Perché noi dobbiamo riconoscere quello che riconosce ...

Leggi »

Durante le consultazioni…

E’ inutile che ci prendiamo in giro tra chi sia meglio far governare: “giovani” (senza esperienza) o “anziani” (col pelo sullo stomaco con responsabilità pregresse). Qui il vero problema a me sembra sia quello dell’Italia, di quale Europa pensiamo e vogliamo per il futuro, ma soprattutto di una aggressivo, fluido, anonimo “sistema-internazionale” di politica finanziaria che ha deciso di comprare ...

Leggi »

Il nemico esiziale della politica e della burocrazia? Le riforme

Il ministro Andrea Orlando, come gli altri, in campagna elettorale pur parlando relativamente poco di programmi, ci ha invece fatto credere che la condizione dei penitenziari è oggi abbastanza accettabile e sostanzialmente sotto controllo. Peccato che i suicidi in carcere sono sempre troppi e che l’indice di affollamento reale non è quello ufficialmente dichiarato ma ancora molto, molto diverso e ...

Leggi »

Puglia: una questione di “reti”

Non so se il dialogo tra l’ex sindaco di Bari e il presidente della regione Puglia stia progredendo in senso proficuo. Leggo comunque importi messaggi sui social network e articoli in cui giustamente Simeone Di Cagno Abbrescia auspica la messa a sistema tra gli aeroporti regionali che hanno raggiunto i quasi nove milioni di passeggeri tra arrivi e partenze sugli ...

Leggi »

Prove di dialogo. Quale sviluppo sostenibile per la Puglia?

Domenico Alessandro de'Rossi, nostro collaboratore, architetto urbanista già docente di Pianificazione territoriale, costiera e portuale alla facoltà di Ingegneria dell’Università del Salento, interviene sul confronto in essere tra Simeone Di Cagno Abbrescia e Michele Emiliano sul modello di sviluppo sostenibile per la Puglia.

Leggi »

Il nuovo carcere di Nola, tra burocrazia e declamazioni illusorie

Non abbiamo ancora avuto esiti o resoconti di stampa riguardanti il dibattito che si è appena tenuto il 24 maggio al Convento di Santo Spirito a Nola sul tema “Spazio della pena, quale carcere per Nola”. Certo è che si è riunita buona parte di coloro che in vario modo hanno avallato l’attuazione di questo mostro architettonico, portandone sulle spalle ...

Leggi »

Ciò che non si paga non vale. Ma se vale deve essere pagato

E’ il terzo ponte o viadotto che cade nel giro di sei mesi in Italia. Ieri sera nell’intervista  in TV l’ottimo ministro Delrio, oltre a rassicurarci che saranno fatte tutte le indagini necessarie per capire la causa del crollo (sic), ci comunica che certe cose possono accadere ai ponti anche dopo qualche anno di esercizio. E’ evidente che il ministro ...

Leggi »

Il “nuovo” carcere di Nola: quando alle parole non corrispondono i fatti

Promosso da Antigone, dalla Fondazione Giovanni Michelucci e con la presenza di architetti del Ministero della Giustizia e dell’Ordine degli Architetti di Roma, si è tenuto mercoledì 22 marzo presso l’Università di Roma Tre, il dibattito dal titolo: “SPAZIO DELLA PENA E ARCHITETTURA CARCERARIA, il caso Nola dopo gli stati generali dell’esecuzione penale”, che ha fatto emergere le diverse posizioni degli ...

Leggi »

Porosità, sorveglianza: nuovo carcere di Nola

È stato pubblicato il bando per la realizzazione del nuovo carcere di Nola da milleduecento posti a custodia attenuata e non posso non rilevare la profonda discontinuità tra il bando e quanto pensato e stabilito dai tecnici del Tavolo n. 1 degli Stati generali dell’esecuzione penale “Spazio della pena: architettura e carcere”; un tavolo composto da numerose personalità coordinate dall’architetto ...

Leggi »

Statistiche contraddittorie: le carceri in Italia sono al collasso

Leggo con preoccupazione sul numero 243 di ottobre, dalla rivista della Polizia Penitenziaria, che “secondo i dati ufficiali del DAP (il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, n.d.a) aggiornati al 30 settembre scorso, nelle carceri italiane ci sono 54.465 persone detenute ospitate nei 49.796 posti detentivi disponibili (ma da altre fonti ministeriali pubbliche, risultano più di 4.000 posti non disponibili). Quindi, a conti ...

Leggi »