Terza Repubblica

Terza Repubblica - Il quotidiano on line di Società aperta

Tra referendum da rinviare e legge elettorale da rifare s’intravede la mano discreta (ma decisiva) di Mattarella

Meno male che c’è Sergio Mattarella. Con la discrezione che gli è propria, il presidente della Repubblica sta svolgendo una diuturna e preziosa opera di contenimento degli errori (ormai seriali) di Matteo Renzi, e di faticosa compensazione delle conseguenze del rapido consumarsi del credito che il presidente del Consiglio si era conquistato due anni fa e che le elezioni europee ...

Leggi »

Le banche sono il nuovo spread e Renzi è come Berlusconi del 2011: ormai siamo a un passo dal punto di non ritorno

Matteo Renzi

L’estate del 2016 è come l’autunno del 2011? Per trovare una risposta a questa domanda, che non ha nulla di meteorologico, consigliamo i nostri lettori di andarsi a rileggere l’editoriale del Corriere della Sera del 30 ottobre di cinque anni fa, a firma Mario Monti (*in fondo alla pagina trovate il link). Si trattava di una “lettera aperta” a Silvio ...

Leggi »

La fortuna che brexit gli ha regalato rischia di diventare un boomerang se Renzi non smette di recitare se stesso

Matteo Renzi

Matteo Renzi è un uomo (apparentemente) fortunato. La Brexit, con tutta quella carica dirompente degli avvenimenti che colgono di sorpresa, ha sparigliato le carte in Europa e cambiato la scena – quantomeno mediatica – in Italia, rivoluzionando la gerarchia delle percezioni e delle attese. E siccome le pagine che sono state voltate dal vento inglese erano cariche di cattive notizie ...

Leggi »

Dalla Renxit alla Brexit, in Europa non sono i populisti a vincere ma gli establishment a perdere

Renzi in ConfCommercio

Tanto tuonò che piovve. In Italia e nel Regno (dis)Unito. In attesa della Spagna e, poi, degli Stati Uniti. Avevamo suggerito, alla vigilia del secondo turno delle nostre amministrative, di aspettare ad emettere giudizi, perché il voto sulla Brexit e il tentativo di ridare una maggioranza di governo alla Spagna sarebbero stati indicatori non meno importanti per capire l’aria che ...

Leggi »

Ecco il filo che lega i ballottaggi al pronunciamento sulla brexit e al voto spagnolo

Brexit

Fino al nostro referendum costituzionale e alla scelta Clinton-Trump.

Leggi »

Risultati e conseguenze delle amministrative saranno leggibili solo dopo i ballottaggi. Per ora girano bufale

Matteo Renzi

Renzi non ha capito che la sua immagine è via via passata da uomo della rupture a perno di un establishment, e per di più sgangherato.

Leggi »

Amministrative surreali ma ora evitiamo che le nostre città finiscano nelle mani di populisti incompetenti

Si è chiusa, finalmente, una campagna elettorale surreale, dove tutta l’attenzione anziché essere dedicata al voto amministrativo si è quasi esclusivamente concentrata sul referendum del prossimo ottobre. Eppure si tratta di decidere da chi e come saranno amministrate la Capitale e molte delle più importanti città italiane, da Milano a Torino, da Napoli a Bologna. E ancora ancora di queste ...

Leggi »

È una pazzia: l’economia frena e qui si vuole fare per sei mesi una campagna elettorale per il referendum costituzionale

C’è qualcuno, già orientato per il Sì o per il No o a maggior ragione ancora incerto, che sente la necessità di far vivere al Paese sei mesi di campagna elettorale – infuocata e totalizzante, come si è profilata fin d’ora – in vista del referendum sulle riforme costituzionali che si terrà in autunno? È da immaginare che nessuno sia ...

Leggi »

Se avete intenzione di votare la ditta Grillo&Casaleggio sappiate che  chi di giustizialismo ferisce di giustizialismo perisce

Paura della contaminazione, sindrome del traditore. Come dimostra il caso Pizzarotti, ultima di una lunga serie di epurazioni di parlamentari e amministratori locali, il movimento 5 stelle è ossessionato dal desiderio di tutelare la sua (presunta) verginità morale. Avendo intercettato il consenso esclusivamente su una parola d’ordine, efficace ma che può facilmente diventare un pericoloso boomerang – “noi siamo onesti, ...

Leggi »

Renzi fermi le gogne mediatico-giudiziarie e l’autolesionistico uso del “politicamente corretto”, o moriamo soffocati

Bisogna rompere questo gioco al massacro per cui fare il sindaco, l’amministratore comunale e regionale o il dirigente pubblico significa essere o un eroe o un pavido.

Leggi »

Caro Renzi, cambia il modo 
di affrontare il referendum
e l’emergenza giudiziaria
o saranno guai: per te e per noi 

E NO. Non si può metterla che o approvi la mia riforma costituzionale o io vado a casa (Renzi). E neppure: quelli favorevoli sono gli italiani moderni, aperti, che credono nel loro paese, gli altri sono quelli dicono no a tutto (sempre Renzi). Tantomeno: questa è l’ultima occasione per cambiare la Costituzione, altrimenti resterà immodificabile per sempre (Napolitano). Mancano sei ...

Leggi »