Adalberto Scarlino

Adalberto Scarlino ha svolto per lunghi anni l'attività di insegnante di italiano e storia nelel scuole medie superiori. Iscritto fin da giovanissimo al Partito Liberale Italiano è stato consigliere comunale di Scandicci negli anni sessanta e, tra gli anni ottanta e novanta, consigliere comunale a Firenze ed assessore nelle giunte Bonsanti, Lando Conti, Bogianckino e Morales. Segretario del circolo culturale Piero Gobetti e co-fondatore del Gruppo dei Centouno , è presidente del Comitato Fiorentino per il Risorgimento. E' autore, con Silvestra Bietoletti, di "Firenze, percorsi risorgimentali " , Lucio Pugliese editore, seconda edizione 2010.

10 Febbraio, Giorno del Ricordo

Di queste fosse comuni, tombe di migliaia di italiani, vittime innocenti della pulizia etnica slava, non si è parlato fino agli anni Ottanta, neppure sui libri di scuola.

Leggi »

L’Italia delle donne che la politica non può più ignorare.

Caro direttore, gli “Stati Generali delle donne” ( sic ), la “segreteria del Patto per le Donne”  ( sic ) hanno elaborato e stanno diffondendo il documento che, nel caso in cui fosse sfuggito alla tua attenzione, mi permetto di inviarti. Le “linee di fondo” e gli “interventi prioritari” che vengono segnalati ai candidati alle prossime elezioni politiche sono elencati ...

Leggi »

Ancora l’educazione civica ! Via ! Smettetela !

L'educazione civica non è , non può essere una materia ( tanto meno con i voti, come spara qualche trombone incompetente ). Deve - dovrebbe - essere alimentata da insegnanti e presidi.

Leggi »

Luglio: nella storia mese di lotte per la libertà ma anche no.

Adalberto Scarlino interviene sui temi dell’articolo pubblicato la scorsa settimana “Luglio” a firma di Sergio Casprini”.

Leggi »

Renato Fantoni “Giusto tra le Nazioni”. Firenze, Sinagoga, giovedi 30 marzo, ore 11,00

Renato Fantoni ( 1894 – 1954 ) : assicuratore, dal 1926, dell’agenzia fiorentina R.A.S.; procuratore, nella stessa, dal 1935 ; vicedirettore, nel 1924-1925, del Risorgimento, il giornale liberale fondato da Vittorio Fossombroni; custode,  negli anni del regìme mussoliniano, dell’archivio del P.L.I.e della storica bandera tricolore  su cui era cucita l’iscrizione “passò con essa tutta la nostra storia, dal dì della ...

Leggi »

Firenze e oltre. I liberali fiorentini negli anni Settanta

Liberali a firenze

Firenze e oltre è l’ultimo lavoro della coppia Marisa Brambilla e Gianni Fantoni, ricercatori instancabili delle memorie disperse del Partito liberale e dei liberali fiorentini, a partire dagli studi sulla Resistenza e sul dopoguerra iniziati nei primi anni Novanta. Un libro davvero pregevole, che merita riconoscenza e riconoscimento del lavoro svolto dagli autori con ricerche che, seppure non hanno tutti ...

Leggi »

Piero Gobetti: 90 anni fa a Parigi

Novanta anni fa moriva a Parigi Piero Gobetti. Pensalibero lo ricorda con un articolo di Adalberto Scarlino, pubblicato in occasione dell’ottantesimo anniversario della scomparsa, che contiente una tenera, splendida lettera della moglie Ada ( Prospero ) a Piero, un testo attuale per dignità e amor di Patria, al confronto con intellettuali affaristi di oggi sempre pronti a sparlare, con squallida saccenteria, dell'Italia.

Leggi »

Guerra 1915-1918: non si può ignorare il contesto storico

Un ottimo articolo di Giovanni Berardelli, che , con piena ragione, critica l’esposizione di Rovereto. Cari Amici di Pensalibero, sotto il titolo “Il Mart e la storia trascurata” il Corriere della Sera del 12 agosto ha pubblicato un ottimo articolo di Giovanni Berardelli, che , con piena ragione, critica l’esposizione di Rovereto tesa soltanto a denunciare l’orrore del primo conflitto ...

Leggi »

Altissimo: uomo colto e politico non a tempo pieno

Riteneva che la Politica fosse un’attività essenziale  per il bene
dello Stato, che esigesse dunque cultura ( almeno un minimo, che diamine ! ). Renato Altissimo, già segretario nazionale del Partito Liberale
Italiano, ha ricevuto un meritato omaggio: sia dai vari gruppi di 
liberali convenuti a Roma da tante regioni per l’ultimo saluto nella
basilica di San Lorenzo in Lucina, sia da diversi ...

Leggi »

Natale 2014: a cento anni dalla Grande Guerra, un ricordo

I fratelli Garrone erano i figli maschi di una famiglia della buona borghesia piemontese: Giuseppe, Pinotto nel diminutivo familiare (Vercelli, novembre 1886 – Col della Berretta, dicembre 1917), giudice al tribunale di Tripoli; e Eugenio (Vercelli, ottobre 1888 – Salisburgo, gennaio 1918), funzionario al Ministero dell’Istruzione, erano nati da Luigi, professore nel Liceo della città, e da Maria Caudano. All’entrata ...

Leggi »

Politica culturale inesistente e scelte clientelari: ecco servito il disastro della Lirica italiana

In merito alla vicenda dell’Opera di Roma ( mesi di contrasti e scioperi, drammatica situazione di bilancio, licenziamento – ora di nuovo in discussione – degli orchestrali e dei coristi  ) e più in generale sulla situazione delle Fondazioni liriche in Italia, Pensalibero intervista Francesca Viero, oboista e corno inglese dell’Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari, che così ha risposto ...

Leggi »