Adalberto Scarlino

Adalberto Scarlino ha svolto per lunghi anni l'attività di insegnante di italiano e storia nelel scuole medie superiori. Iscritto fin da giovanissimo al Partito Liberale Italiano è stato consigliere comunale di Scandicci negli anni sessanta e, tra gli anni ottanta e novanta, consigliere comunale a Firenze ed assessore nelle giunte Bonsanti, Lando Conti, Bogianckino e Morales. Segretario del circolo culturale Piero Gobetti e co-fondatore del Gruppo dei Centouno , è presidente del Comitato Fiorentino per il Risorgimento. E' autore, con Silvestra Bietoletti, di "Firenze, percorsi risorgimentali " , Lucio Pugliese editore, seconda edizione 2010.

L’Italia delle donne che la politica non può più ignorare.

Caro direttore, gli “Stati Generali delle donne” ( sic ), la “segreteria del Patto per le Donne”  ( sic ) hanno elaborato e stanno diffondendo il documento che, nel caso in cui fosse sfuggito alla tua attenzione, mi permetto di inviarti. Le “linee di fondo” e gli “interventi prioritari” che vengono segnalati ai candidati alle prossime elezioni politiche sono elencati ...

Leggi »

Renato Fantoni “Giusto tra le Nazioni”. Firenze, Sinagoga, giovedi 30 marzo, ore 11,00

Renato Fantoni ( 1894 – 1954 ) : assicuratore, dal 1926, dell’agenzia fiorentina R.A.S.; procuratore, nella stessa, dal 1935 ; vicedirettore, nel 1924-1925, del Risorgimento, il giornale liberale fondato da Vittorio Fossombroni; custode,  negli anni del regìme mussoliniano, dell’archivio del P.L.I.e della storica bandera tricolore  su cui era cucita l’iscrizione “passò con essa tutta la nostra storia, dal dì della ...

Leggi »

Firenze e oltre. I liberali fiorentini negli anni Settanta

Liberali a firenze

Firenze e oltre è l’ultimo lavoro della coppia Marisa Brambilla e Gianni Fantoni, ricercatori instancabili delle memorie disperse del Partito liberale e dei liberali fiorentini, a partire dagli studi sulla Resistenza e sul dopoguerra iniziati nei primi anni Novanta. Un libro davvero pregevole, che merita riconoscenza e riconoscimento del lavoro svolto dagli autori con ricerche che, seppure non hanno tutti ...

Leggi »

Piero Gobetti: 90 anni fa a Parigi

Novanta anni fa moriva a Parigi Piero Gobetti. Pensalibero lo ricorda con un articolo di Adalberto Scarlino, pubblicato in occasione dell’ottantesimo anniversario della scomparsa, che contiente una tenera, splendida lettera della moglie Ada ( Prospero ) a Piero, un testo attuale per dignità e amor di Patria, al confronto con intellettuali affaristi di oggi sempre pronti a sparlare, con squallida saccenteria, dell'Italia.

Leggi »

Guerra 1915-1918: non si può ignorare il contesto storico

Un ottimo articolo di Giovanni Berardelli, che , con piena ragione, critica l’esposizione di Rovereto. Cari Amici di Pensalibero, sotto il titolo “Il Mart e la storia trascurata” il Corriere della Sera del 12 agosto ha pubblicato un ottimo articolo di Giovanni Berardelli, che , con piena ragione, critica l’esposizione di Rovereto tesa soltanto a denunciare l’orrore del primo conflitto ...

Leggi »

Altissimo: uomo colto e politico non a tempo pieno

Riteneva che la Politica fosse un’attività essenziale  per il bene
dello Stato, che esigesse dunque cultura ( almeno un minimo, che diamine ! ). Renato Altissimo, già segretario nazionale del Partito Liberale
Italiano, ha ricevuto un meritato omaggio: sia dai vari gruppi di 
liberali convenuti a Roma da tante regioni per l’ultimo saluto nella
basilica di San Lorenzo in Lucina, sia da diversi ...

Leggi »

Natale 2014: a cento anni dalla Grande Guerra, un ricordo

I fratelli Garrone erano i figli maschi di una famiglia della buona borghesia piemontese: Giuseppe, Pinotto nel diminutivo familiare (Vercelli, novembre 1886 – Col della Berretta, dicembre 1917), giudice al tribunale di Tripoli; e Eugenio (Vercelli, ottobre 1888 – Salisburgo, gennaio 1918), funzionario al Ministero dell’Istruzione, erano nati da Luigi, professore nel Liceo della città, e da Maria Caudano. All’entrata ...

Leggi »

Politica culturale inesistente e scelte clientelari: ecco servito il disastro della Lirica italiana

In merito alla vicenda dell’Opera di Roma ( mesi di contrasti e scioperi, drammatica situazione di bilancio, licenziamento – ora di nuovo in discussione – degli orchestrali e dei coristi  ) e più in generale sulla situazione delle Fondazioni liriche in Italia, Pensalibero intervista Francesca Viero, oboista e corno inglese dell’Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari, che così ha risposto ...

Leggi »

Le bandiere di Dante

L’inaugurazione del monumento a Dante in Firenze capitale Atti del convegno, Firenze, 15 ottobre 2013, a cura di Laura Cirri, Sergio Casprini, Alessandro Savorelli   Edizioni Il Campano, Pisa, 2014   Presentazione di Adalberto Scarlino Ci vorrebbe un po’ di Risorgimento, in questi tempi così cupi. E’ l’esclamazione di Giampiero Maracchi, presidente dell’Ente Cassa di Risparmio, al quale esprimiamo gratitudine ...

Leggi »

Piero Baldesi, liberale

E’ giunta oggi, domenica 14 maggio, la notizia della morte, all’età di sessanta anni, di Piero Baldesi, direttore della Scuola di Scienze Azendali di Firenze, della quale,fin da prima della fondazione, era stato promotore, poi animatore e guida infaticabile, preziosa per i tanti giovani in quella bella scuola formatisi. Era nato – ed era – liberale Piero Baldesi. Laureato in ...

Leggi »

Gennaro Oriolo: insegnante, scrittore, poeta, cittadino

Quando le definizioni di “sinistra”, “centro”, “destra” avevano ancora un qualche significato politico avremmo potuto dire che Gennaro era uomo di sinistra. Non certo di maniera, nè di fazione. Ancora un abbraccio in terra, caro Gennaro: il ricordo non mancherà. Prima di tutto insegnante: professore di scuola media: di quelli che sanno trasmettere ai ragazzi, con la serietà dello studio ...

Leggi »

Convegno dedicato a Ferdinando Bartolommei il 29 maggio a Firenze in Santa Croce

Ferdinando Bartolommei fu Gonfaloniere di Firenze dal 27 aprile 1859 al 10 ottobre 1863; di fatto il primo sindaco della città unita all’Italia. Imprenditore, agricoltore, accademico dei Georgofili, fu protagonista del nostro Risorgimento, dalla prima guerra per l’indipendenza , quando sostenne gli studenti volontari combattenti a Curtatone e Montanara, al periodo dell’esilio a Londra, agli anni successvi in cui, rientrato ...

Leggi »

Il 25 Maggio la scelta non è solo tra Berlusconi Grillo e Renzi

Propongo per le europee di votare liberale e dare la preferenza a Giuseppe Bozzi primo firmatario del ricorso che ha portato alla decadenza del Porcellum. Propongo, per il prossimo 25 maggio, di andare a votare: per esercitare – ancora una volta e nonostante tutto – il nostro diritto-dovere. La penso all’antica ? Possibile. Ma, secondo me, antico è bello. Soprattutto, ...

Leggi »

Cosimo Ceccuti, storico, laico con la passione dei libri da leggere e da scrivere, e innamorato anche di Niccolò Carosio e della Fiorentina

Con una lezione speciale all’ Università, su “Giovanni Spadolini, la storia contemporanea fra politica e cultura”, ha concluso quarantacinque anni di splendida carriera universitaria. Il suo idolo – è stato ricordato – era Niccolò Carosio; e questo denota intelligenza, sana e divertente passione, gusto per la professionalità. Segue un po’ – è stato ricordato – anche il calcio; e qui ...

Leggi »

Il nostro XX settembre: ancora oggi libera Chiesa in libero Stato

La ricorrenza risorgimentale, la festa “naturale” dell’Italia laica e liberale,è stata, ancora una volta, civilmente onorata. Due manifestazioni a Firenze. Era la mattina del 20 settembre 1870, quando gli artiglieri del Regio Esercito Italiano ricevettero dal capitano Giacomo Segre l’ordine di aprire il fuoco contro le mura della Città del Vaticano. A quell’ufficiale, piemontese ed ebreo, il generale Raffaele Cadorna ...

Leggi »

Nelle valli Valdesi

“Alle porte d’Italia”, come ogni anno, si è tenuto il Sinodo delle chiese metodiste e valdesi. “Allora esiste anche un’altra Italia” pensa chi assiste. Un’altra Italia è – sarebbe – possibile. Basterebbe seguire l’esempio. La via Beckwith, in proseguimento della via Arnaud, incrocia via Roberto d’Azeglio ed esce, ampia e garbatamente lastricata, in impercettibile salita, dal centro della piccola città ...

Leggi »

Per la scuola, modesti e utili consigli

Se non si ritiene possibile licenziare i pedagogisti, che da Berlinguer ( e prima ) alla Gelmini ( e dopo ) hanno inquinato l’ambiente di viale Trastevere e dintorni, almeno si metta fine alle loro elucubrazioni teoriche. E quella che chiamano “autonomia” ha già fatto troppi danni. Invece di istigarla, bisognerebbe contenerla, correggerla. Il presidente Letta ha promesso, in questi ...

Leggi »

La formula per la felicità

Le azioni positive sono quelle che più di altre sembrano stare a cuore alla nostra giovane scrittrice, che, partendo da una originale citazione di Albert Einstein (la vita è come andare in bicicletta, per mantenere l’equilibrio devi muoverti), ci invita ad avere coraggio. (www.laformulaperlafelicita.it). E’ giovane, brillante, volitiva. E ha scritto un libro sulla felicità. Anzi, su “la formula per ...

Leggi »

Ferrovie: “un treno a 400km/h e l’altro in fiamme. Due facce della stessa schizofrenia”

Dura denuncia della capogruppo al comune di Firenze della lista perUnaltracittà Ornella De Zordo e della consigliera al Q5 Adriana Alberici. Adalberto Scarlino ce la gira aggiungendoci del suo… Caro direttore, la consigliere De Zordo ha ragione da vendere. Ti sarei grato se volessi pubblicare su Pensalibero la sua denuncia ; tanto motivata quanto resterà  – temo – ancora una ...

Leggi »

Patuelli, competente e galantuomo, nuovo presidente ABI

Qualche polemica pretestuosa per i suoi trascorsi di parlamentare liberale (venti anni fa). In realtà una persona indipendente, fuori dagli intrecci perversi del mondo delle banche e della finanza. Agricoltore, giornalista, già Parlamentare e vicesegretario nazionale liberale, banchiere, presidente della Accademia degli Incamminati, Cavaliere del Lavoro, Antonio Patuelli, italiano di Ravenna, è direttore di Libro Aperto, la rivista fondata da ...

Leggi »

Contiamo poco ma almeno non facciamoci ricattare

Basta con il solito ricattino del “voto utile”. Votiamo solo secondo coscienza; secondo la scelta – difficilissima, ripeto ancora – che avremo maturato da oggi alla mattina del 24 febbraio. Per esempio….  Mai come in queste ultime tornate elettorali i cittadini italiani hanno “contato” poco. Mai la ricerca del meno peggio da votare sarà difficile, ai limiti dell’impossibile, come il ...

Leggi »

L’abolizione della pena di morte e il nostro Risorgimento

La pena di morte, abolita per la prima volta nel Granducato di Pietro Leopoldo nel 1786 fu reintrodotta, su invito dello stesso Lorena diventato imperatore a Vienna, dal successore in Toscana, Ferdinando III. Il Consiglio Regionale toscano ha celebrato, il 30 novembre,la Festadella Toscana. L’occasione è buona per ricordare che la pena di morte, abolita per la prima volta nel ...

Leggi »

Benedetto Croce : sessanta anni dopo.

E’ unanimemente riconosciuto come il maggiore filosofo italiano del Novecento. Pochi però ricordano che fu il padre della legge  “sulle bellezze naturali”, approvata nel 1922! Storico, critico letterario, filosofo, Benedetto Croce da Pescasseroli è stato uno dei protagonisti – se non il principale protagonista – della vita culturale , civile , politica italiana della prima metà del Novecento. Tra le ...

Leggi »

Fedeli al libro

Scegliere il modo in cui porgere il prodotto della propria mente , della propria arte , non dovrebbe far parte dei “diritti d’autore”?  “ Quel che mi sta a cuore in questo momento è la biblioteca, perché il nostro tempo comincia a mettere i libri in pericolo “. Così Milan Kundera , nel discorso di ringraziamento ai giurati della Biblioteca ...

Leggi »

Trentadue anni: brindisi con gli amici del Gobetti

In trentadue anni di vita le numerose iniziative sviluppate hanno avuto come principale filo conduttore la difesa delle libertà del cittadino.  Un brindisi, prego, amici lettori di Pensalibero! Il circolo Piero Gobetti di Firenze compie trentadue anni di attività. Fu costituito per iniziativa di alcuni giovani liberali, che volevano dar vita ad un centro di discussione e di proposte, indipendente, ...

Leggi »

Profumo di sito

I tecnici con Profumo  vogliono abolire il rito dei tabelloni, cancellare un’altra consuetudine, un’altra delle tradizioni scolastiche, introducendo le pagelle “online”.  “Voti sul sito? Non ci penso nemmeno! Tabelloni nell’atrio e preside sulla porta, disponibile per alunni e genitori. Perché l’aspetto umano è quello che conta.” Bravo il professor Michele D’Elia, preside del liceo scientifico Vittorio Veneto di Milano. Ha fatto ...

Leggi »

Giovanni Pascoli, socialista dell’umanità, non di una classe

Nel  centenario di Giovanni  Pascoli ( San Mauro di Romagna 1855 – 1912 ) una giornata dedicata al poeta. Il giallo insoluto della morte del padre, la sua Romagna anarchica, repubblicana e socialista, la poesia intimistica che recupera la civiltá contadina nella quale crebbe.  Giornata dedicata a Giovanni Pascoli quella organizzata a Firenze dalla scuola che porta il nome del ...

Leggi »

Firenze, celebrazioni della Battaglia di Curtatone e Montanara. Gli appuntamenti

il prossimo 29 maggio ricorderemo, ancora una volta,  lo straordinario contributo umano, culturale e politico della Toscana al nostro Risorgimento; e, in particolare, l’entusiasmo , la dedizione,  con cui centinaia e centinaia di  giovani volontari combatterono valorosamente a Curtatone e Montanara , il 29 maggio 1848 , nell’epica battaglia della prima guerra dell’ indipendenza italiana. Il Comitato Fiorentino per il Risorgimento ...

Leggi »

Ventisette Aprile : una data storica, un avvenimento, un esempio

Venerdì  prossimo ricorre l’anniversario della civile insurrezione del 1859, con la quale Firenze e la Toscana posero fine al governo assoluto del granducato lorenese. Venerdì  prossimo ricorre l’anniversario della civile insurrezione del 1859, con la quale Firenze e la Toscana posero fine al governo assoluto del granducato lorenese, unendosi alla  monarchia costituzionale sabauda nel la progressiva realizzazione dell’Unità d’Italia. In quella ...

Leggi »

Gherardo Guazzini/1: Un liberale appassionato

Gherardo Guazzini ha lasciato la vita terrena all’improvviso, nel pieno della speciale energia che lo contraddistingueva nelle sue molteplici attività. Liberale da sempre, appassionato come pochi, leale per natura, aveva,  con qualsiasi interlocutore, quello che , con linguaggio diplomatico, si chiama franco colloquio: a nessuno le mandava a dir dietro. E’ stato imprenditore e politico.  Consigliere comunale,  in terra di Siena aveva dato ...

Leggi »