A cena con Paolo Hendel e la Fondazione Turati

Martedì 25 settembre alle 20,30 appuntamento al ristorante La Loggia per una serata in compagnia di Paolo Hendel e del suo ultimo libro, «La giovinezza è sopravvalutata. Il manifesto per una vecchiaia felice»

di Redazione Pensalibero.it | 5 settembre 2018

Cari amici, prendete nota di questo appuntamento. Sarà una serata che unirà divertimento e approfondimento di un tema cruciale in Italia e a Firenze in particolare, la condizione degli anziani.  La Fondazione Turati, che mi onoro di presiedere, è molto impegnata su questo fronte. Per questo promuove la presentazione del libro di Paolo Hendel. Per ora, basta. Altre notizie in seguito. Aggiungo solo che il 25 settembre è vicino, che i posti disponibili sono poco più di 200 e che, dunque, è bene affrettarsi. Dunque, se non volete perdere l’occasione, prenotatevi subito rispondendo a questa mia mail, comunicandomi in quanti sarete, in modo da potervi disporre allo stesso tavolo. Un caro saluto,

Nicola Cariglia

«Lo dico con tutto l’amore possibile nei suoi confronti: secondo me, riguardo alla giovinezza (“dell’arida vita unico fiore”), Giacomo Leopardi esagerava». Lo sostiene Paolo Hendel in apertura al suo ultimo libro, «La giovinezza è sopravvalutata. Il manifesto per una vecchiaia felice» (Rizzoli 2018), riflessione ironica e profonda sulla terza età. Il comico e attore fiorentino lo presenterà martedì 25 settembre al ristorante La Loggia del piazzale Michelangelo a partire dalle ore 20,30, dove sarà possibile prendere parte alla cena al costo di 20 euro a persona. L’appuntamento è promosso dalla Fondazione Filippo Turati Onlus, che il mese scorso ha già ospitato Hendel e il suo spettacolo «Recital 2018» nell’ambito di una rassegna teatrale realizzata presso il proprio Centro socio-sanitario di Gavinana, sulla Montagna pistoiese.

Scritto con il contributo scientifico della geriatra Maria Chiara Cavallini e con l’aiuto di Marco Vicari, autore televisivo e teatrale, «La giovinezza è sopravvalutata» vuole fornire un supporto per imparare a invecchiare ridendoci su. Tra lacrime e risate, ricordi e consigli medici e pratici, Hendel approfondisce i temi legati alla terza età, dal lavoro alla pensione fino agli esami clinici e a malattie come l’Alzheimer, riflettendo insieme al lettore sul senso della vita e del tempo che passa.

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*