Il 4 Marzo si vota ma i giochi si fanno dopo

Il ritorno al Nazareno non è da escludere. Ove al posto di Renzi si trovasse Gentiloni, pronti a girare il film “ritorno al passato”.

Largo del Nazareno

di Graziano Cioni | 2 gennaio 2018

Si vota il 4 marzo, ma le carte vere per la formazione del governo saranno giocate a partire dal 5 , …..a urne chiuse.

Le prospettive:

  • Gentiloni, con mano d’acciaio e guanto di velluto, ha blindato la filiera democristiana interna al Pd ,ha mandato un messaggio forte e chiaro da leggere con attenzione … dopo il 4 marzo.

Dice il nobile Gentiloni: “io non sono Renzi, niente spallate ma dialogo. Renzi ha fatto troppi errori, anche infantili. Ha attaccato Visco a testa bassa senza rendersi conto che lui aveva l’appoggio di Gentiloni e Mattarella,  tanto che immediatamente dopo, Visco ha sottoposto Renzi ad una umiliazione senza precedenti; Quando Renzi ha chiesto di avere informazioni sul sistema bancario, si è sentito rispondere, da Visco, “fatti gli affari tuoi”.

La sua mancata reazione e il silenzio dei suoi presunti alleati danno la fotografia del momento.

Berlusconi sa che al governo con Salvini sarebbe un disastro e quindi ha già pronti i documenti per la separazione dopo il 4 marzo.

Il ritorno al Nazareno non è da escludere. Ove al posto di Renzi si trovasse Gentiloni, pronti a girare il film “ritorno al passato”.

Gentiloni, Mattarella, Franceschini, Del Rio hanno in progetto di riportare la DC al Governo con una alleanza fra moderati: quale sarebbe Forza Italia senza Salvini e Meloni ?

Lo stesso Di Maio ha mandato un messaggio dove dice che, se non superano il 40%, anche i pentastellati cercheranno alleati per non ritornare alle urne.

Con chi ? Liberi e Uguali….

Fantapolitica ? può darsi di si…può darsi di no…….

Graziano Cioni

 

Graziano Cioni ha svolto una intensa attività politica nell’amministrazione cittadina di Firenze di cui è stato a lungo Vice Sindaco; soprannominato “lo Sceriffo” per la sua incessante attività a favore della legalità, è stato Deputato e Senatore. Uscito di scena nel 2009, in pieno avvento Renzi, oggi è osservatore privilegiato sul suo profilo Facebook. I suoi post sono riprodotti “ufficialmente” da Pensalibero con l’assenso del loro autore.

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*