1° MARZO A FIRENZE L’ASSEMBLEA NAZIONALE DEI DEMOCRATICI LAICI LIBERALI E SOCIALISTI

Continuano le adesioni tramite Pensalibero: “ fissate la data per l’assemblea di tutti coloro che amano la coerenza e l’autonomia; io sono favorevole”. “E’ vitale per la democrazia italiana che si ricomponga la diaspora del liberalismo e del laicismo italiano”. “Alle assemblee nazionali dei laici non potrò mai mancare”.

di Pensalibero | 11 febbraio 2008

Continuano le adesioni tramite Pensalibero: “ fissate la data per l’assemblea di tutti coloro che amano la coerenza e l’autonomia; io sono favorevole”. “E’ vitale per la democrazia italiana che si ricomponga la diaspora del liberalismo e del laicismo italiano”. “Alle assemblee nazionali dei laici non potrò mai mancare”.

Si terrà a Firenze, all’Hotel Adriatico, sabato 1 Marzo l’Assemblea nazionale dei Democratici, laici, liberali e socialisti promossa da Pensalibero. Le adesioni al documento che la convoca continuano ad affluire ed offrono già lo spaccato di una convergenza delle culture laica liberale e laica socialista: che è poi ciò che l’iniziativa si propone. L’evoluzione del quadro politico impone decisioni tempestive, quali che esse siano. Ed ecco perchè è stato deciso di anticipare i tempi rispetto alla previsione originaria ed anche di concentrare il dibattito in una sola giornata.
Intanto, come detto sopra, tutti i filoni del mondo laico-socialista sono rappresentati: da repubblicani come Leonardo e Lorenzo Conti, figli dell’ex sindaco di Firenze Lando, Tristano Governi, Renato Traquandi, a socialisti come Luigi Rocca, Domenico Civitano, Giampaolo Mercanzin, Gino Di Maro, Francesco Mazzeo; da liberali come Adalberto Scarlino, Gherardo Grazzini, Attilio Palmerini, Roberto Del Buffa, a socialdemocratici come Luciano Cali e Marco Gianfranceschi, segretario generale della Fondazione Saragat e a radicali quali Loretta Grazzini e Valerio Giannellini.
Ci saranno giovani già noti e apprezzati come Federico Baldini, Tommaso Ciuffoletti, Giulio Laroni; intellettuali, docenti universitari e giornalisti come Livio Ghersi, Giancarlo Magni, Carlo Luigi Ciapetti, Mario Montorzi, Marcello Paris, Antonio Fancellu, Roberto Rimediotti, Vittorio Salvadorini, Danilo di Mambro; presidenti ed esponenti di circoli e associazioni: Francesco Attolico, Pres. Democrazia Sociale Euromediterranea, Giuliana Bruni, Pres. Socialismo Liberale di Ravenna, Cesare Sama, Resp. Gruppi di impegno Laico, Marcello Calamari, Pres. Circolo Gobetti di Firenze, Leonardo Donofrio, Presidente di IUniScuola, Franco D’Alfonso, Presidente di Porto Franco, oltre al già citato Leonardo Conti, presidente dell’Associazione mazziniana italiana.. Molti di coloro che aderiscono non si limitano a sottoscrivere ma sentono il bisogno di esprimere le loro speranze affinché da questa ed altre iniziative prenda vigore una nuova presenza del mondo laico-socialista, finalmente in unità di intenti.
“Era un mio sogno vedere nascere una forza laica,liberale e socialista – scrive Liviano Mazzarini- ed ora che viviamo il precipitarsi di una competizione elettorale si dovrebbe essere coerenti con le tante cose dette e scritte.
PREPARARSI A CORRERE DA SOLI SENZA RINCORRERE POLTRONE O POLTRONCINE.
FISSATE LA DATA PER L’ASSEMBLEA NAZIONALE DI TUTTI COLORO CHE AMANO LA COERENZA E L’AUTONOMIA. IO SONO FAVOREVOLE”. “E’ vitale per la democrazia italiana – afferma il prof Mario Montorzi, dell’Università di Pisa- che si ricomponga la diaspora del liberalismo e del laicismo italiano, e che i liberali (che ora si chiamano con mille nomi, perché inseguiti da mille identità adespote, in parte finanche usurpate) riscoprano – da destra come da sinistra – l’orgoglio della loro patria ideale, liberale, laicista, democratica”.
“Ciao Adalberto!- è Tommaso Ciuffoletti che scrive- Adesso faccio un subito un salto su Pensalibero, nel frattempo ti dico che aderisco molto volentieri all’iniziativa! Inutile dirti che per me l’essere laici è solo una conseguenza dell’essere liberale (figurati che io ho dovuto difendermi da stupide polemiche perché in una lettera al Foglio avevo scritto che ero favorevole alla presenza del Papa alla Sapienza!). Un abbraccio,
Tommaso” E ancora: “Alle assemblee nazionali dei laici non potrò mai mancare”; la firma è di Gennaro Oriolo, consigliere comunale del Partito Democratico a Scandicci.
“Sono una docente superiore, sempre impegnata nel politoco-sociale, attualmente senza “casa” molto interessata ai vostri lavori di laici e democratici, grazie”: la firma è di Paola Salvadori – Tavarnelle val di pesa – Firenze. “In linea di massima andrebbe bene, ma vorrei delucidazioni sull’organizzazione e sulle finalità
grazie” chiede Antonietta Brancati di Roma, e Leonardo Donofrio, di Milano: “Aderisco in qualità di Presidente di IUniScuola all’ASSEMBLEA DEI DEMOCRATICI LAICI LIBERALI E SOCIALISTI”
Mentre le adesioni continuano ad arrivare, ci dedicheremo con particolare cura nei prossimi giorni a contattare associazioni, circoli e clubs d’area e contiamo a questo scopo sulla collaborazione dei lettori. Intanto pubblichiamo un nuovo elenco delle adesioni pervenute.

Adalberto Scarlino – Segr. Reg. PLI Toscana;
Alamira Riservato – insegnante di Lettere e Filosofia – Firenze
Albarosa Caporali – Pistoia
Alberto Benincasa – capogruppo al cons. comunale della lista Vivere Viareggio
Alessandro Ferace – Dirigente – Firenze
Alessandro Lozzi – Direttore Laici.it;
Andrea Viero – Gruppo dei 101 Firenze;
Angelo Carduccelli – Coordinatore PLLS Catanzaro;
Angelo Marinazzo – PLLS San Casciano (FI)
Antonio Fancellu – Dottorando di ricerca in Scienze giuridiche – Napoli
Antonio Randisi
Antonio Salvatore Blasi – coordinatore Associazione Pensalibero Basilicata
Assunta Di Mauro – biologa
Attilio Palmerini – avvocato PLI Livorno
Carlo Luigi Ciapetti – giornalista – Firenze
Carola Ferruta – insegnante
Cesare Sama – Resp. Gruppi di impegno Laico;
Chiara Boriosi – PLLS Firenze;
Chiarella Pennucci – professoressa Firenze
Cino Biliotti – Coordinatore Provinciale PLLS Vibo Valenza;
Claudio de Lorenzo – Firenze
Claudio Rossi – telecineoperatore – Giornalista – Pontassieve
Claudio Tirinnanzi – Gruppo dei 101 Firenze;
Corrado Dott. Romano
Danilo Di Mambro – Roma
Domenico Civitano – Coordinatore PLLS Puglia;
Domenico Marcozzi – Gruppo dei 101 Pescara;
Ernesto G. Pastorino – ROVERETO – TN
Eugenia Levaggi – Avvocato . Chiavari
Eugenio Cavallucci – avvocato
Fabrizio Maltinti – Commercialista – Pisa
Federico Baldini – Pres. Circolo Spadolini –Ravenna;
Flavio Aliquò Mazzei – Firenze
Francesco Attolico – Pres. Democrazia Sociale Euromediterranea – Bari;
Francesco Mazzeo – Pres Naz. Socialisti per le Libertà;
Franco D’Alfonso – Milano – Presidente di Porto Franco
Gennaro Oriolo – Scandicci Consigliere comunale del Partito Democratico
Gherardo Guazzini – Cons. Comunale PLI – Trequanda;
Giampaolo Mercanzin – Gruppo dei 101 Padova;
Giancarlo Magni – Giornalista;
Gianfranco Orsini – medico Firenze
Gino Di Maro – PLLS Milano;
Giuliana Bruni – Pres. Socialismo Liberale – Ravenna;
Giulio Laroni – PLLS e Pres. Veneto Socialista – Venezia;
Grazia Carifi – Giornalista – Firenze
Ippolita Medici Tornaquinci – Gruppo dei 101 Firenze;
Leonardo Donofrio – Milano – Presidente di IUniScuola
Liviano Mazzarini – Jesi
Livio Ghersi – Studioso, scrittore – PALERMO
Lorenzo Conti – Firenze
Leonardo Conti – Pres. Associazione Mazziniana Italiana;
Loretta Grazzini – già segretaria e tra i fondatori del Partito Radicale della Toscana e di Radio Radicale
Lucia Guccerelli – insegnante(Scandicci);
Luciano Calì – Segr. Reg.le del PSDI della Toscana;
Luigi Moretta
Luigi Rocca – Capogruppo PSE in Provincia di Crotone
Marcello Calamari – Pres. Circolo Gobetti – Firenze;
Marcello Paris – Giornalista;
Marco Gianfranceschi – avvocato, segretario generale Fondazione G. Saragat
Marco Orlandi – Impiegato – Poggio a Caiano (PO)
Marco Pani – Professore – Coordinatore Nuovo PSI Oristano
Mario Fabbi – Jesi (AN)
Mario Montorzi – Ordinario di Storia del diritto medievale e moderno, Facoltà di Giurisprudenza, Università di Pisa
Mario Zucchini – architetto
Mauro Bruni – Cons. comunale Colle Val d’Elsa – Siena
Michele Riccieri – Gruppo dei 101 – Firenze;
Milena Sama’ – Gruppo dei 101 Firenze;
Mimmo Di Franco – Gruppo dei 101 Siracusa
Natale Graziani, scrittore – Firenze
Nicola Cariglia – Direttore di Pensalibero – Firenze;
Paola Matteoli – imprenditore agricolo (San Miniato Pisa);
Paola Salvadori – Docente Scuole superiori – Tavarnelle Val di Pesa
Paolo Baglioni – imprenditore
Paolo Manneschi – Firenze
Paolo Panerai – Imprenditore edile – Firenze
Patrizia Bonaccorsi – PLLS e Socialisti per le Liberta’ – Prato;
Pier Francesco Baccanelli – PLLS Prato;
prof.Armando Mannino – Università di Firenze;
Puccio Cartoni – Gruppo dei 101 Firenze;
Renato Traquandi – PRI – Arezzo
Roberta Ghinassi – Gruppo dei 101 Prato;
Roberto Del Buffa – Federazione dei Liberali – Firenze
Roberto Mazzoni
Roberto Rimediotti – docente di Ingegneria Applicata alle Assicurazioni – Firenze
Sandra Fornaciari – Coordinatrice Gruppo dei 101 Pisa;
Silla Cellino – PLLS Sesto Fiorentino;
Simone Casadei
Simone Menicucci – Firenze
Tommaso Ciuffoletti – Segr. Associazione Per la Rosa nel Pugno
Tristano Governi – Segr. Reg. Toscana e Dir Naz PRI;
Umberto Cellino – professionista – Sesto fiorentino
Umberto Zanobetti – Gruppo dei 101 Firenze;
Valentina Stefanini – ingegnere Firenze
Valerio Giannellini – docente universitario
Vanni Pozzolini – delegato associazione dimore storiche;
Vincenzo Oliva – PLLS Caserta;
Vitaliano Brancati – imprenditore grafico;
Vittorio Mazzei – Coordinatore PLLS della Calabria;
Vittorio Salvadorini – Ordinario Scienza della politica – Pisa

Ricordiamo che le adesioni possono essere comunicate a: adesioni@pensalibero.it

2 commenti

  1. raimondo portanova

    non credo che ci saranno folle oceaniche e che la notiza andrà sul tg1
    per chi dite di votare?

  2. andrea amati

    Il dibattito politico corrente sembra principalmente teso ad operazioni meramente pubblicitarie e, in particolare, a raccogliere i voti cattolici. Nessun serio progetto (con indicazione dei costi di fattibilità) sul piano economico o quello dei diritti sociali.
    Al di la dei bla bla correnti sarebbero auspicabili prese di posizione nette e credibili per la soluzione delle infinite questioni. Ovviamente tenendo presente i principi liberali di difesa dei diritti dell’individuo. Mi dichiaro disponibile a contribuire alla stesura di un programma nell’area di mia competenza, che è quella della giustizia.

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*